Il Positivismo e la sua crisi

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

In questa guida parleremo del Positivismo e la sua crisi. Il Positivismo come terminologia fu coniata agli inizi del XIX secolo in virtù di una volontà di utilizzare il progresso scientifico per tentare di spiegare l'uomo e la sua esistenza. Per certi versi può esser considerato come un'estensione dell'Iluminismo che caratterizzò l'epoca precedente poiché anche in questo caso si ha a che fare con una concezione deterministica dell Know How umano.

27

Occorrente

  • Libri di letteratura classica
  • Cultura generale sugli autori del Positivismo
  • Conoscenza della storia contemporanea al XIX secolo
  • 20 minuti del tuo tempo
37

Caratteristiche del Positivismo

Nelle varie opere del Verga e del Capuana ma anche del famoso Federico de Roberto si evincono i caratteri generali del Positivismo. Tra le analogie con il Naturalismo si annoverano l'esclusione di ogni riferimento metafisico a vantaggio di racconti reali in cui l'uomo è il protagonista principale e generalmente ricopre un ruolo che può dirsi marginale se volessimo far riferimento ad una gerarchia sociale. Abbiamo a che fare con contadini, artigiani o comunque personaggi poco istruiti che raccontano le proprie vicissitudini ricche di risentimenti, rancori e sofferenze. La scelta di questi personaggi è da attribuire, probabilmente, al fatto che in Italia ancora non si aveva una forte economia basata sull'industria bensì in assoluto basata sul settore primario.

47

La crisi del Positivismo

La crisi in senso stretto nacque poiché emerse una forte sfiducia nei confronti della scienza. La matematica, la fisica e la geometria, infatti, che erano il livello più alto da raggiungere, quindi da assumere come modello principale, vennero messe in crisi poiché alcune scoperte mostrarono che le scienze non avesserolla capacità di raggiungere l'onniscienza e, per forza di cose, l'interrogazione scientifica doveva interrompersi ad un certo punto.
Un esempio eclatante fu la geometria iperbolica che era (ed è) basata su modelli e postulati completamente diversi rispetto a quelli su cui fonda quella euclidea (quella classica che si insegna nelle scuole). Tale condizione screditava la geometria (e le scienze) poiché se con quella euclidea si pensava essere arrivati ad una verità unica ed assoluta, con la geometria iperbolica in concetto di unicità divenne sempre più labile. Estendendo questo discorso in generale a tutte le scienze si nota come la crisi del XIX secolo colpì in maniera trasversale un po' tutto il settore scientifico.

Continua la lettura
57

Le opere e i letterati principali del Positivismo

Il padre fondatore Positivistista fu sicuramente Auguste Comte il quale concepì: Corso di filosofia positiva, Discorso sull'insieme del Positivismo e altre opere minori.
Ernst Mach fu un filosofo austriaco che concepì: L'analisi delle sensazioni, L'evoluzione della scienza e altre opere minori.
Un altro importante autore fu Herbert Spencer un filosofo britannico e promotore del pensiero darwiniano che concepì: The study of sociology, Education ed altre opere minori.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per approfondire il Positivismo ti consiglio di guardare il film documentario: "I danni del positivismo" Elsyum 2013
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Positivismo: appunti

La corrente filosofica del Positivismo si diffonde nella seconda metà del XIX secolo a partire dalla Francia e diviene la cultura dominante fin quasi alla fine del secolo, quando si verificherà una reazione antipositivista ad opera del Decadentismo....
Superiori

Storia della fisica: crisi della fisica classica

Sul finire dell'Ottocento i problemi legati all'universo sembravano del tutto risolti. Negli ultimi decenni del secolo, però, a causa dell'avanzamento del sapere teorico e dello sviluppo delle tecniche di misura in laboratorio, esplosero nuovi problemi...
Superiori

Letteratura: la poesia crepuscolare

La poesia crepuscolare è tipica del Novecento ed è una lirica dimessa, che parla della condizione dell'umanità in modo quasi triste e soprattutto chiuso nel silenzio. È come attraversare una crisi della tradizione e della morale nei versi umili e...
Superiori

Pascoli: le opere

Giovanni Pascoli è un famoso poeta italiano dell'800. Nacque a San Mauro di Romagna, in provincia di Forlì, nel dicembre del 1855 e morì nel 1912 a Bologna Con la sua poesia ha ben rappresentato il periodo storico-culturale che si creò dopo la crisi...
Superiori

La filosofia di Auguste Comte

Famoso come il padre del Positivismo, il francese di Montpellier Auguste Comte (19 Gennaio 1798 - 5 Settembre 1857) è stato un filosofo e sociologo dell'unità umana (nel senso che, secondo il suo parere, tutto il mondo dovrebbe arrivare ad un'unica...
Superiori

Il Naturalismo francese

Quando si parla di Naturalismo francese generalmente si intende una corrente letteraria che si sviluppa in Francia nell'Ottocento. Essa prende le basi dalla corrente del Positivismo, la quale afferma una grande fiducia nel progresso e negli sviluppi scientifici....
Superiori

Appunti di letteratura italiana: il Decadentismo

Il Decadentismo è un movimento letterario che si sviluppa in Europa tra la seconda metà dell'Ottocento e gli inizi del Novecento. Il termine Decadentismo proviene dalla parola francese decadent, la quale racchiude due significati: uno negativo, e con...
Superiori

Il verismo in Italia e il naturalismo in Francia

La crisi del Romanticismo letterario si ritiene compiuta con la nascita del Naturalismo in Francia e successivamente del Verismo in Italia, movimenti letterari speculari che guardano al pensiero positivista diffusosi alla fine dell'800 e, anzi, sono a...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.