Il pianto antico di Carducci: parafrasi e commento

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

"Il pianto antico" è stato scritto nel 1871, e rappresenta un componimento della raccolta "Rime Nuove", scritto dal poeta e scrittore toscano Giosuè Carducci. Questa opera letteraria, in particolar modo costituisce la quarantaduesima, ed è stata pubblicata nel libro nel 1887. Giosuè Carducci è prevalentemente ricordato per essere stato il primo a vincere il Premio Nobel per la letteratura in Italia, nel lontano 1906. È morto a Bologna soltanto un anno dopo la sua premiazione. Giosuè Alessandro Giuseppe Carducci (questo è il suo nome completo), tra le sue opere memorabili, lascia in particolare "Il pianto antico", che ancora oggi viene studiata nei licei classici italiani. Precisamente tratta della morte improvvisa del figlio Dante, provocata dal tifo, che in quel periodo storico era una malattia difficile da curare, dati ancora i limiti della medicina e della scienza. A questo punto, pertanto, possiamo analizzare il testo con una parafrasi ed un commento dell'opera in questione.

24

Carducci ha descritto il dolore e lo strazio provato dinnanzi alla morte, in special modo del figlio

Giosuè Carducci, nella rinomata opera "il pianto antico", ha descritto il dolore e lo strazio provato da lui stesso e da tutte le altre persone dinnanzi alla morte. In questo caso parla di un giovane figlio, ed è proprio attraverso una riflessione sul rapporto tra la vita e la morte, sempre intrecciate tra di loro ed allo stesso tempo in continua antitesi, che il poeta ha rivissuto le stagioni più belle sotto una luce triste e malinconica. Il tutto è stato trascorso come quando ha visto rifiorire il giardino che era stato il luogo dei giochi di suo figlio, in cui in quel momento era ormai destinato al riposo eterno. Ecco, quindi, un piccolo commento ed una riflessione sull'opera di Carducci. Si tratta, in buona sostanza, di un racconto che ha tentato di spiegare il vuoto creato dalla morte prematura di suo figlio. Tutto questo è stato scritto con una certa delicatezza e con dei termini ricercati, in modo tale da far capire, sentire e provare le medesime emozioni al lettore.

34

Nelle prime strofe Carducci ha descritto i momenti in cui aveva per mano il figlio, ed il giardino in giugno

La prima strofa della poesia è la seguente: "L'albero a cui tendevi / la pargoletta mano, / il verde melograno / da' bei vermigli fior". Nella prima parte di quest'opera, Giosuè Carducci, ricordava il melograno dai particolarissimi fiori rossi, in cui una volta il figlio teneva la sua mano da bambino. Nella seconda strofa, invece, è possibile trovare i seguenti versi: "nel muto orto solingo, / rinverdì tutto or ora, / e giugno lo ristora / di luce e di calor". Nella seconda strofa, pertanto, il poeta toscano ha descritto il giardino rigoglioso, nonché le luci di giugno che lo colorano.

Continua la lettura
44

Nella parte finale Carducci si è lasciato andare ad una visione cruda e materialista della morte

Nella parte conclusiva dell'opera "il pianto antico", invece, Giosuè Carducci ha descritto il figlio come un fiore, ed il padre come un albero trapassato da un fulmine. "Tu", affermava Carducci in un dialogo immaginario con il figlio, "sei stato l'unico fiore", l'unica gioia di una vita vuota e senza senso. Infine, l'autore ha portato a termine il testo con una visione della morte cruda e materialista, pensando al figlio ormai defunto e sepolto, in un luogo in cui il piccolo Dante non poteva essere più raggiunto, "né poteva essere rallegrato dal sole, né risvegliato dall'amore".

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

La poetica di Giosuè Carducci

Giosuè Carducci nacque nel 1835 in Versilia. Durante gli studi condotti presso la Scuola Normale Superiore di Pisa, dove si laureò in Filosofia e Filologia, dette vita alla "Società degli Amici pedanti", che criticava il Romanticismo e sperava nel...
Superiori

Come Individuare Una Enallage

Molto spesso a scuola viene richiesto di eseguire la parafrasi del testo. Questo fa sì che il linguaggio aulico e letterario, venga trasformato in significato pratico e più comprensibile. Nel fare la parafrasi del testo, capita di frequente di imbattersi...
Superiori

Letteratura: le opere di Giovanni Pascoli

Giovanni pascoli è stato uno dei poeti più rappresentativi delle letteratura italiana di tutti i tempi. Nacque a San Mauro di Romagna (che oggi si chiama San Mauro Pascoli proprio in onore del poeta) e, insieme a Gabriele D'annunzio, è considerato...
Superiori

Come fare la parafrasi e l'analisi di una poesia

Ogni poesia descrive gli stati d'animo, le sensazioni, i luoghi e le emozioni del suo autore. Qualsiasi piccolo dettaglio che la compone nasconde un immenso significato. Eseguire la parafrasi e l'analisi di una poesia non risulta sempre facile. Questo...
Superiori

Come scrivere una poesia in rima alternata

Sia se si nasce poeti, sia se lo si vuole diventare, è fondamentale conoscere le regole principali che permettono di realizzare delle poesie. In questa guida, in particolare, ci occuperemo di come scrivere una poesia in rima alternata. Come sappiamo...
Superiori

Appunti di italiano: il crepuscolarismo

Il fascino della letteratura risulta essere molto probabilmente da far risalire alla propria capacità di raccogliere, in un unico enorme contenitore, tutte le tendenze, le esperienze personali ed i bagagli culturali che nel trascorrere dei secoli hanno...
Superiori

Letteratura: la poesia crepuscolare

La poesia crepuscolare è tipica del Novecento ed è una lirica dimessa, che parla della condizione dell'umanità in modo quasi triste e soprattutto chiuso nel silenzio. È come attraversare una crisi della tradizione e della morale nei versi umili e...
Superiori

Come studiare la letteratura

Lo studio della Letteratura è uno degli argomenti più discussi dagli alunni di tutto il mondo. Esistono molte tecniche e approcci allo studio di questa materia ma ognuno di essi può adattarsi o meno al nostro stile e capacità di assimilazione dei...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.