Il pensiero di Charles Wright Mills

Tramite: O2O 15/05/2017
Difficoltà: media
16

Introduzione

Charles Wright Mills (1916-1962) noto sociologo americano fu famoso per i suoi studi sulla struttura del potere degli Stati Uniti. Studiò con interesse anche l 'organizzazione sociologica del dopoguerra ed in particolare modo le cosidette middle class o colletti bianchi. Il suo pensiero è tuttora oggetto di studio e dibattiti. Vediamo insieme il pensiero di Charles Wright Mills.

26

Occorrente

  • Charles Wright Mills letture
36

Opera principale

L'élite del potere è la sua opera principale nella quale l'autore sostiene che la struttura del potere sia costituita da una triade di élites: economica, politica e militare. Tali gruppi sono fortemente legati fra di loro e governano la nazione definendo militarmente la società e governandola attraverso delle strutture burocratiche che si coaudiuvano. Il loro vincolo di unità non è idealmente solido, tuttavia i nuovi assetti mondiali e dinamici del dopoguerra fanno si che l'economia sia sempre una sorta di economia di guerra, dando modo alla loro metafisica militare di essere realtà.

46

Colletti bianchi

Altra opera molto importante è Colletti bianchi, ossia il ceto medio statunitense. Secondo Mills la burocrazia ha travolto il ceto medio privandolo di pensieri personali e condizionandoli attraverso una forte pressione psicologica dirottandoli verso la violenza, la competizione, ed il consumismo.
Egli afferma che esistono tre tipi di potere all'interno dei luoghi di lavoro: la coercizione (o forza fisica), l'autorità e la manipolazione. La forma di società ideale per Mills, era quella presente negli Stati Uniti durante il post-pionierismo, durante il quale piccole comunità si appoggiavano ad un potere instabile dovuto alla competizione di élite sullo stesso territorio, ciò provocava un decentramento del potete e una partecipazione decisionale collettiva.

Continua la lettura
56

Immaginazione sociologica

In questa opera Mills individua le tre fondamentali componenti dell'immaginazione sociologica esse sono: la storia, la biografia e la struttura sociale. La storia così come avviene e come si evolve; la biografia, intendendo la tipologia di persona che vive nel contesto storico e sociale ed infine, la struttura sociale intendendo le istituzioni ed il loro modo di esercitare il potere e collaborare tra di loro. Va detto che per "immaginazione sociologica" l'autore intende il comprendere ciò che ci succede nell'immediato, inserendolo nel contesto di ciò che accade nel mondo, per poter capire le relazioni tra le varie strutture sociali e il mutamento storico in atto.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Leggere più di un' opera per comprendere meglio l'autore

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Filosofia: il pensiero di Aristotele

La filosofia è una materia piuttosto complessa ma allo stesso tempo interessante, che per essere compresa richiede un po' di tempo e molto studio. Durante i secoli molte sono le scuole che si sono susseguite e che hanno rappresentato una rivoluzione...
Superiori

Filosofia: il pensiero di Platone

La filosofia è quell'insieme di principi che cerca di interpretare e definire i modi del pensare e anche del'agire umano. Nel corso dei secoli si sono succeduti molteplici filosofi, ognuno dei quali ha dato la sua concezione ai diversi aspetti della...
Superiori

Guida al pensiero di Leopardi

Tra i maggiori esponenti del Romanticismo italiano troviamo il celebre Giacomo Leopardi. Nato a Recanati nel 1768, per comprendere appieno il suo pensiero, nonché il suo modo di scrivere, dobbiamo partire dal principio. Innanzitutto, è di fondamentale...
Superiori

Filosofia: il pensiero di Cartesio

Cartesio è considerato il fondatore della filosofia, che a quell'epoca aveva segnato il passaggio dalla cultura rinascimentale all'Età moderna. Ancora oggi le sue teorie sono da considerarsi attuali; infatti, egli ritiene che attraverso la ragione si...
Superiori

Filosofia: il pensiero di Talete

Lo studio della filosofia viene inserito nei trienni del liceo per svariati motivi: oltre ad approfondire le nostre conoscenze culturali, conoscere il pensiero degli antichi può essere utile per aiutarci a sviluppare una nostra concezione del mondo....
Superiori

Breve sintesi sul pensiero di Schopenhauer

Che vi serva per la scuola o per semplice interesse personale, una breve sintesi è il metodo migliore per conoscere il pensiero filosofico di questo grande artista. Arthur Schopenhauer, nato a Danzica il 22 febbraio 1799 e morto a Francoforte il 21...
Superiori

Filosofia: il pensiero di Eraclito

Eraclito nacque a Efeso, nel 535 a. C. Di nobili origini, si dedicò per tutta la vita alla contemplazione filosofica, conferendole una concezione di stampo elitario e squisitamente razionale. I principali aspetti della filosofia di Eraclito sono racchiusi...
Superiori

Filosofia: il pensiero di Galileo Galilei

Galileo Galilei nacque a Pisa nel 1564 da genitori della ricca borghesia. Ricevette una prima educazione del pensiero umanistico-letterario, seguita da saltuari studi di medicina. Egli è uno dei protagonisti indiscussi della Rivoluzione Scientifica,...