Il nome della rosa di Umberto Eco: 5 curiosità che non conosci

Tramite: O2O 07/01/2020
Difficoltà: media
16
Introduzione

Il "nome della rosa" rappresenta uno dei più famosi romanzi scritti da Umberto Eco e fu pubblicato per la prima volta dalla casa editrice Bompiani nel 1980. Il romanzo, che nel mondo è stato tradotto nelle più disparate lingue, può essere considerato un sapiente incrocio di generi letterari. L'avvincente trama si muove dunque attingendo ad uno stile che rappresenta la giusta sintesi tra lo storico, il filosofico ed il narrativo. In questa guida vogliamo dunque illustrarti 5 curiosità del libro che non conosci.

26

Il personaggio di Guglielmo

Sapevate, ad esempio, che il personaggio centrale di Guglielmo è ispirato a Sherlock Holmes? Proprio così: Umberto Eco ha inteso infatti omaggiare il celebre detective ed investigatore privato, reso famoso dal grande Arthur Conan Doyle. A tal proposito, c'è da sottolineare come siano davvero numerosi i riferimenti e gli omaggi che l'autore de "Il Nome della Rosa" ha inteso tributare all'interno del suo romanzo. Andiamone a scoprirne altri, forse meno famosi ma non per questo meno significativi.

36

Le affinità con l'Ulisse di Joyce

Tra le curiosità più interessanti vi è anche quella che la storia che fa da sfondo al romanzo si sviluppa in sette giornate, con le ore che sono scandite dall'organizzazione propria della vita monastica. Questa particolarissima suddivisione non risulta essere per nulla casuale: è stata infatti ripresa da quella utilizzata da James Joyce nella sua celebre ed apprezzata opera "Ulisse". Una curiosità che stabilisce dunque uno stretto legame tra due opere di grandissimo prestigio letterario e culturale.

Continua la lettura
46

L'omaggio a Snoopy

Ne "Il Nome della Rosa", viene descritto un inizio del romanzo che recita: "Era una bella mattina di fine novembre". Il primo giorno, in pratica, viene descritto da Umberto Eco utilizzando questo suggestivo incipit, rimasto famosissimo nella storia della letteratura mondiale. Anche in questo caso tuttavia, si tratterebbe di un omaggio che lo scrittore ha inteso tributare al popolarissimo Snoopy, il quale era solito iniziare le sue storie con la famosa frase "era una notte buia e tempestosa". Non v'è dubbio che si tratti di un riferimento davvero tra i più curiosi.

56

Il sondaggio sul titolo

Forse non tutti sanno che il titolo che Eco ha dato al suo romanzo è scaturito dal risultato di un sondaggio che lo stesso scrittore ha svolto tra i suoi amici più fidati. Si dice, infatti, che costui sottopose ad una ristrettissima cerchia di "fedelissimi", la possibilità di scegliere fra 3 differenti titoli: il nome della rosa, l'abbazia del delitto o Adso da Melk. Questi furono i titoli in lizza. Il risultato della consultazione si potè considerare quasi unanime: il Nome della Rosa venne definitivamente scelto come titolo ufficiale del testo. Un titolo che, senza dubbio, si è dimostrato particolarmente fortunato nel corso degli anni a seguire.

66

Il luogo dove si trova l'abbazia

Non tutti sono poi a conoscenza che l'abbazia nella quale è ambientata la storia del romanzo si trova nell'Italia Settentrionale. Un omaggio che l'autore ha dunque inteso tibutare al nostro Paese, da sempre inestimabile culla di storia, cultura e tradizioni secolari. Il luogo che fa da sfondo al racconto, più precisamente, è dunque ispirato alla Sacra di San Michele, che si trova in Piemonte, ma anche a quella di San Colombano a Bobbio. Una curiosità che rende ancor più piacevole ed avvincente la lettura di quest'opera così ricca di pathos e suspense dalla prima all'ultima pagina. Un libro da leggere davvero tutto d'un fiato.

Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Vita e opere di Umberto Saba

Umberto Saba nasce nel 1883 in una Trieste, appartenente ancora all'impero austro-ungarico e non all'Italia (ciò avverrà nel 1918, alla fine della prima guerra mondiale). Questa città da una parte è sostanzialmente estranea alle tendenze delle avanguardie...
Superiori

Musica: 10 curiosità per scrivere un tema

Molto frequentemente può capitare, sia nelle scuole medie che in quelle superiori, di imbattersi in un tema che abbia come oggetto la musica. Questa disciplina, non a caso, rappresenta una delle forme artistiche più antiche ed utilizzate dall'uomo....
Superiori

Letteratura del XVII secolo

Il 1600 fu l'inizio della nascita del pensiero moderno. Allora infatti, la letteratura si basava sul concetto classico del Medioevo e le composizioni avevano forme ben specifiche, basti pensare ai poemi o alla mitologia. La filosofia invece, passò da...
Superiori

I principali esponenti dell'antifascismo

Il fascismo rappresenta una parte buia ma pur sempre importante della storia recente del nostro paese. Durato per circa un ventennio, con la data di presa al potere che solitamente viene fatta coincidere nel 1925 con la marcia su Roma organizzata dal...
Superiori

Come calcolare l'apotema di un rombo

La geometria è sicuramente una materia molto interessante, anche se delle volte ci troviamo a dover risolvere problemi non proprio facili ma, tuttavia risolvibili utilizzando le giuste formule. Per i geometri, gli architetti e specialmente per gli studenti...
Superiori

Come determinare la densità di un liquido

Tutti gli studenti di un istituti di scuola superiore si saranno trovati almeno una volta nella loro vita ad avere a che fare con problemi riguardanti gli stati di aggregazione della materia. Non si tratta mai di problemi particolarmente complessi: basta...
Superiori

Come calcolare la misura dello spigolo di un cubo nota l'area

Qualcuno, in una famosa canzone, canticchiava "La matematica non sarà mai il mio mestiere". Nulla di più veritiero per alcuni studenti. La geometria, nello specifico, riserva alcuni argomenti un po' complicati e con non pochi grattacapi. Tuttavia, non...
Superiori

Come trasformare un numero periodico in frazione

Conosci i numeri periodici? Secondo i testi di matematica sono quei numeri decimali illimitati, sono cioè quei numeri che presentano dopo la virgola infinite cifre che si ripetono. Se provi a eseguire la divisione 5:3 otterrai 1,6666666666 con la cifra...