Il Nazismo in pillole

Tramite: O2O 07/12/2015
Difficoltà: media
15

Introduzione

Con i suoi 55 milioni di morti, la Seconda Guerra Mondiale viene definita come il più grande conflitto armato della storia. Le cause che la scatenarono furono molteplici, ma la principale fu senza dubbio l'aggressiva politica espansionistica di Hitler, basata sulla folle teoria della razza. L'argomento troppo vasto, il rapido e intricato susseguirsi degli eventi e la sofferenza che ne scaturì, portano noi studenti a concentrarci erroneamente solo sul conflitto in sé, perdendo di vista ciò che realmente ha cambiato il corso della storia: il Nazismo. Questa guida si propone di raccontare questo periodo storico in pillole, mettendo in evidenza i momenti salienti della nascita e diffusione dell'ideologia nazista e semplificando le tappe che condussero Hitler al potere, con la conseguente instaurazione del Terzo Reich. Ecco brevi appunti sul Nazismo.

25

Partendo dalla sua definizione, il Nazismo è un'ideologia di estrema destra diffusasi in Europa a partire dal 1920. Nel gennaio del 1919, a causa della grave crisi economica che colpì la Germania all'indomani della Prima Guerra Mondiale e dello scontento che si aggirava tra le classi medie in seguito alla sconfitta, venne costituito a Monaco il Partito Nazionalsocialista dei Lavoratori Tedeschi (NSDAP). Si trattava di un movimento locale che strappava consensi facendo leva sul concetto di identità nazionale e sul comune sentimento di attaccamento al proprio paese.

35

I contatti con i principali membri del DAP fecero maturare in Hitler un sentimento antisemita, che lo portò a entrare nel comitato direttivo del partito e a congedarsi (per incompatibilità con l'impegno politico) dall'esercito. L'impegno e la sua straordinaria capacità oratoria - che faceva leva sull'orgoglio nazionale e sulla promessa di riscattare il Paese dalla sconfitta subita nella Prima Guerra Mondiale - accrebbero il numero degli aderenti al movimento, di cui ben presto divenne il leader.

Continua la lettura
45

L'ideologia nazista è racchiusa nell'opera di Hitler "Mein Kampf" (La mia lotta) e si basa su due concetti principali: quello di razza, considerata l'essenza della storia e della società, e quello di ineguaglianza, in base al quale la razza dominante doveva sottomettere le razze inferiori. Ne conseguirono, dapprima dei provvedimenti discriminatori, volti all'emarginazione degli ebrei, in seguito una vera e propria persecuzione, che raggiunse l'apice con la costruzione dei campi di sterminio.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Storia: la caduta del Nazismo

La storia del Novecento ha risentito molto degli intrecciati e strategici giochi di potere, che hanno caratterizzato poi, in modo inesorabile, tutto il panorama europeo e mondiale del tempo. Importanti variazioni sullo stato economico, modificazioni sociali...
Superiori

L'illuminismo in pillole

L’Illuminismo è un movimento storico-culturale, diffuso nel XVIII secolo. Si può delimitare in un periodo che va dalla pace di Aquisgrana (1748) al Congresso di Vienna (1815). Nasce in Inghilterra, ma si diffonde velocemente anche nel resto degli...
Superiori

la seconda guerra mondiale in pillole

In questa breve guida vi illustrerò brevemente la Seconda Guerra Mondiale, dividendo i fatti di primaria importanza in pillole, affrontando le diverse tematiche del conflitto e in particolare le politiche espansionistiche.Partiamo dal presupposto che...
Superiori

La filosofia di Nietzsche in pillole

Friedrich Wilhelm Nietzsche è considerato uno dei più grandi filosofi di tutti i tempi. Di origini tedesche, nasce nel 1844 e muore nel 1900 all'età di 56 anni. Il suo pensiero e le sue riflessioni rientrano nelle cosiddette "filosofie della vita"...
Superiori

La scoperta dell'America in pillole

L'America, come tutti sappiamo fu scoperta da Cristoforo Colombo, mentre è più difficile ricordare tutti i passaggi che hanno portato Colombo ad effettuare quel particolare viaggio per poi ritrovarsi in una terra sconosciuta. In questa guida, in particolare,...
Superiori

Storia: la Seconda Rivoluzione Industriale in pillole

In questa breve guida intendo proporvi delle pillole riguardo alle invenzioni e alle scoperte, che ha portato con sé la Seconda Rivoluzione Industriale. A differenza di quanto avvenne con la Prima Rivoluzione Industriale, la quale comportò benefici...
Superiori

La filosofia di Marx in pillole

Karl Marx è stato uno dei più grandi filosofi tedeschi. Nato a Treviri nel 1818, Marx, coltiva fin da giovane una fortissima passione non solo per la filosofia, ma anche per il giornalismo, per la sociologia e per l'economia. Il suo pensiero ha contribuito...
Superiori

Schopenhauer in pillole

Pillole biograficheArthur Schopenhauer è stato un illustre filoso tedesco e uno dei maggiori pensatori del XIX secolo. Nasce a Danzica nel 1788 da genitori borghesi. Schopenhauer si dedica agli studi filosofici, che terminano con la laurea nel 1813 tralasciando...