Il montaggio nel cinema muto

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Durante l'epoca del cinema muto, nella fase di realizzazione dei film, viene codificato il montaggio. A partire dai primi anni del '900, con la diffusione dei lungometraggi, i registi si resero conto della necessità di una chiarezza narrativa: allo spettatore dovevano essere sempre comprensibili i rapporti spazio temporali all'interno del racconto. In circa quindici anni, dal 1904 al 1919, si vanno gradualmente a canonizzare tutte le caratteristiche che saranno alla base del linguaggio del cinema classico hollywoodiano. In questo modo si sviluppano la profondità di campo, le didascalie, la recitazione, il colore, la scenografia e, sopratutto, il montaggio.

26

Fase del montaggio

La fase del montaggio era la più delicata e la più importante nell'ottica della chiarezza narrativa. Durante questo passaggio determinate inquadrature e sequenze, tra le molte girate, vengono congiunte tra loro. Nel corso degli anni si svilupparono diverse tecniche di montaggio, ognuna finalizzata a una diversa comprensione della narrazione. Noi parleremo di quelle che si svilupparono all'epoca del cinema muto: il montaggio alternato, analitico, contiguo e parallelo.

36

Montaggio alternato

La tecnica del montaggio alternato fu portata alle sue massime potenzialità da David W. Griffith, il più importante regista statunitense dell'epoca del muto, che svolse un ruolo cardine nella codificazione del linguaggio classico. I registi capirono che staccando da un'inquadratura all'altra, con scene svolte in luoghi diversi, il pubblico si accorgeva che le azioni erano contemporanee. In questo modo nasce quel tipo di montaggio che, alternando vicende che si compiono nel medesimo lasso di tempo, permette di rendere più complessa ed enfatica la trama di un film. Nei primi decenni del secolo scorso erano celebri le scene “di salvataggio” realizzate con questo espediente.

Continua la lettura
46

Montaggio analitico

Attraverso il montaggio analitico venivano realizzati gli inserti, il più classico dei quali prevedeva una struttura molto semplice: prima inquadratura sul protagonista con una lettera in mano, la successiva caratterizzata da una soggettiva che permetteva al pubblico di leggere il contenuto dello scritto. Affinché le scene e le sequenze fossero ben comprensibili al pubblico, era necessario che fossero ben utilizzati i raccordi, ovvero quella serie di accorgimenti tesi a rendere impercettibile lo stacco da un'inquadratura all'altra. Più gli stacchi sono impercettibili più è lecito parlare di montaggio invisibile. Possiamo distinguere raccordi di posizione, di direzione, sull'asse, di sguardo.

56

Montaggio contiguo

Nel montaggio contiguo è anche il raccordo di sguardo: se il protagonista guarda fuoricampo a destra, nell'inquadratura successiva il medesimo si troverà fuoricampo a sinistra. Questo accorgimento diventa importante nelle scene di dialogo, in questo contesto nasce il campo-controcampo: il personaggio A parla guardando fuoricampo a destra, il personaggio B risponde guardando fuoricampo a sinistra, così lo spettatore poteva capire che i due si stavano guardando.

66

Montaggio parallelo

L'importanza che lo statunitense David W. Griffith ha nella configurazione del montaggio alternato, è la stessa che detiene nel caso del montaggio parallelo, seppure è vero che l'efficacia narrativa riscontrata non ebbe il medesimo successo. Si tratta del tentativo di raccontare fatti svoltisi a distanza di anni, talvolta di secoli, con nessuna connessione narrativa tra loro, ma rappresentati con una continua alternanza di scene.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Appunti di storia del cinema russo

Durante il periodo imperiale russo ebbe inizio la storia del cinema in questa nazione. Infatti, nel maggio 1986, la società "Cinématographe Lumière"dei fratelli Lumière (i famigerati imprenditori francesi inventori del proiettore cinematografico)...
Università e Master

Appunti di semiotica delle arti

La semiotica delle arti, pur vantando antiche origini risalenti persino all'età classica, si sviluppò concretamente intorno agli anni '60 per mano del linguista strutturalista Algirdas Julien Greimas. Lo scopo di questa disciplina verte sullo studio...
Università e Master

Appunti di storia della scenografia

La scenografia consiste nell'ideazione dell'elemento scenico sia per il palcoscenico del teatro che per la ripresa di un film. Lo scenografo è quindi essenziale per creare l'ambiente circostante dove si svolgono le azioni previste nel compione, senza...
Università e Master

Come Costruire La Tabella Di Verità Della Doppia Implicazione

La doppia implicazione prevede di fatto che la frase che intendo analizzare sia vera solo e soltanto nell'ipotesi in cui tutti gli enunciati, cioè le proposizioni che compongono la mia frase, sono veri oppure tutti falsi. Infatti la frase è vera...
Università e Master

5 trucchi salva serata per studenti

Gli studenti, sopratutto nel periodo Universitario, sono sempre sotto stress e pieni di roba da studiare. Dopo un'intensa giornata di studio, non sempre si ha avuto il tempo di organizzare qualcosa per la serata. Ma nonostante ciò, è importantissimo...
Università e Master

Come Dire I Numeri In Cinese

La civiltà della Repubblica Popolare Cinese è sicuramente una tra le più affascinanti sia grazie alla sua storia millenaria, ma anche grazie alla sua lingua. Il cinese, infatti, è decisamente distante da tutte le lingue occidentali ed è dotata di...
Università e Master

5 tipologie di studenti sotto esame

In generale, è possibile riconoscere diverse tipologie di studenti in relazione alle diverse caratteristiche che presentano, allo stile di vita, al modo di affrontare lo studio durante la giornata, al modo di scrivere gli appunti, al modo di organizzare...
Università e Master

5 motivi per iscriversi all'università

La maturità, per alcuni studenti, risulta essere l'ultimo ostacolo da superare dopo diversi anni di studi (di norma, cinque). Una porzione di questi riesce successivamente a inserirsi nel mondo del lavoro, mentre altri, i meno fortunati, stazionano un...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.