Il linguaggio dei segni : cos'è

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Il linguaggio del segni è un mezzo di comunicazione codificato e utilizzato in caso dai sordo muti per dialogare. Imparare il linguaggio dei segni significa a tutti gli effetti imparare una nuova lingua che, in quanto tale, non è di così immediato apprendimento e presenta le sue difficoltà. Ad oggi apprendere questo linguaggio è fondamentale per talune professioni e, più in generale, per comunicare in qualunque situazione. Questa guida ha lo scopo di fornire le nozioni base comprendere che cos'è il linguaggio dei segni, comprendendo anche le sue origini e le sue caratteristiche.

24

Le origini

Sappiamo che il linguaggio dei segni ha origini antiche e le sue prime testimonianze concrete risalgono al 1700. È l'anno in cui Charles-Michel de l'Épée fondò la scuola per sordi di Parigi. Egli decise di utilizzare questo metodo per insegnare ai suoi studenti la lingua scritta e parlata e lo integrò con dei gesti creati da lui; nacque così la lingua dei segni francese. Successivamente Sicar approfondì questa forma di linguaggio e pubblicò alcune opere in merito.

34

L'arrivo in America

Grazie al lavoro di Sicard il linguaggio dei segni raggiunse l' America. Lo statunitense Thomas Hopkins Gallaudet, dopo aver letto i volumi di quest'ultimo, si recò in Francia per fare un tirocinio sotto la sua guida. Trascorso un anno decise di tornare negli USA portando con sé tutta la conoscenza acquisita nonché un educatore sordo dell'istituto che aveva frequentato. Quest'ultimo durante il viaggio in nave, durato un anno, ebbe tutto il tempo di insegnare il linguaggio dei segni a Gallaudet. Il linguaggio dei segni francese si diffuse rapidamente in America, grazie anche all'apertura di nuovi centri per sordi. In breve tempo la fusione tra il linguaggio dei gesti francese e quello locale diete vita ad una nuova interpretazione del linguaggio dei segni tutto americano.

Continua la lettura
44

Il linguaggio dei segni in Italia

Il linguaggio dei segni per potersi affermare in Italia impiegò parecchio tempo; da uno studio approfondito si evince che la sua diffusione avvenne solo nel 1960. Oggi, però, questo tipo di linguaggio è riconosciuto, sotto un profilo sociologico, come vera lingua; esso, infatti, consente di accomunare sordi e muti. Inoltre, come una lingua orale ha le sue regole sintattiche che sono leggermente differenti da quelle della lingua convenzionale. Infine, è fondamentale sapere che il gesto può essere scomposto in 4 parti manuali: l'orientamento, il luogo, la configurazione e il movimento ed in 3 parti non manuali cioè l'espressione facciale, la postura e le eventuali componenti orali.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lingue

Il linguaggio dei segni: corsi per l'apprendimento

Non è mai semplice relazionarsi con persone afflitte da patologie dell'udito o che non hanno l'uso della parola. In questa guida, tentiamo di fornire le giuste informazioni riguardo al linguaggio dei segni, fondamentale per comunicare con queste persone....
Lingue

Come Imparare La Lingua Dei Segni

La lingua dei segni è un particolarissimo tipo di linguaggio, che consente a tutte le persone che hanno problemi di udito di poter comunicare utilizzando semplicemente il proprio corpo per farsi capire. Infatti utilizzando un sistema codificato che prevede...
Lingue

Inglese: come fare una traduzione endolinguistica

La traduzione endolinguistica è un particolare tipo di traduzione che consiste nell'interpretazione dei segni di una stessa lingua per mezzo degli altri segni presenti nell'altra lingua. Nessuno, secondo questa teoria, potrebbe mai capire il significato...
Lingue

Appunti di giapponese

Se si trascorrere del tempo in Giappone o con i giapponesi, si può imparare a capirli in una conversazione con molta facilità. Il linguaggio del corpo, il vocabolario e il contesto possono aiutare a trasmettere il significato. La lingua giapponese è...
Lingue

Appunti di linguistica tedesca

Ecco una guida su come prendere appunti di linguistica tedesca. La linguistica ha diversi compiti: specifica la natura del linguaggio, scopre le potenzialità e i limiti che conferisce all’uomo, identifica le regole che vengono applicate nel linguaggio,...
Lingue

Come Parlare L'Alfabeto Farfallino

Il linguaggio farfallino rappresenta un simpatico ed estremamente conosciuto gioco linguistico amato particolarmente dai bambini, i quali imparano in modo veramente semplice a comunicare tra loro servendosi di questo bellissimo gioco come un vero e proprio...
Lingue

I migliori metodi per imparare le lingue straniere

Ogni giorno siamo a contatto con persone di nazionalità diversa: che sia per un viaggio o nella vita quotidiana, lo studio delle lingue straniere sta diventando sempre più importante. La società multiculturale e multietnica sta diventando una parte...
Lingue

10 errori comuni nell'inglese scritto

Quando non si è padroni di una lingua o la si sta semplicemente imparando è sovente fare degli errori. Molto spesso però gli errori si notano più nella forma scritta, mentre nel linguaggio parlato talvolta è facili camuffarli con una bella pronuncia....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.