I viaggi di Gulliver di Jonathan Swift

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Pubblicato nel 1726 sotto lo pseudonimo di Dr. Lemuel Gulliver, i Viaggi di Gulliver di Jonathan Swift sono un romanzo del celebre scrittore inglese vissuto tra il Seicento e il Settecento, nel quale egli parla dei viaggi straordinari compiuti appunto dal Dr. Gulliver, un chirurgo che, rimasto senza soldi, decide di fare fortuna imbarcandosi su una nave partente da Bristol. L'opera è in realtà una feroce critica che Swift muove contro le due più grandi potenze del tempo, l'Inghilterra e la Francia, e contro lo stesso genere umano, colpevole di essere troppo vanaglorioso e irrazionale. Scopriamo quindi il Gulliver di Jonathan Swift.

25

Prima tappa: le isole Lilliput e Blefuscu

Il libro si divide in quattro parti, una per ognuno dei luoghi in cui il Dr. Gulliver approda. La prima tappa del suo lungo viaggio sono le isole di Lilliput e Blefuscu, abitati da uomini alti circa quindici centimetri, impegnati da lungo tempo in una lotta fratricida che ha per causa il modo corretto di rompere le uova. Gli abitanti di Lilliput, dopo aver catturato Gulliver, capiscono che le sue intenzioni sono pacifiche e viene quindi amichevolmente ospitato. Questi li ricambia aiutandoli nella guerra contro i Blefuscu ma, al suo rifiuto di rendere schiava la popolazione di tutta l'isola nemica, viene esiliato.

35

Seconda tappa: l'isola di Brobdingnag

Nella seconda parte Gulliver, abbandonato in mare aperto dall'equipaggio di una nave su cui si era imbarcato per far ritorno a casa, naufraga sull'isola di Brobdingnag, abitata da giganti alti più di venti metri. Il protagonista diventa un'attrazione da circo, a causa della statura piccola rispetto ai giganti. In questa tappa Gulliver, venduto alla regina, ha una interessante discussione con il re sulla situazione politica vigente in Europa ai tempi dello stesso autore Swift.

Continua la lettura
45

Terza tappa l'isola volante di Laputa

Nella terza parte si scopre che Gulliver, ripartito dall'Inghilterra alla volte delle Indie, viene catturato dai pirati e, nuovamente naufragato, atterra sull'isola volante di Laputa. Qui si trovano scienziati e filosofi, impegnati in futili ricerche scientifiche e che, pur avendo raggiunto grandi traguardi nelle discipline matematiche, non riescono ad applicarli nella vita reale. Da qui andrà su altre due isole: Glubbdubdrib e Luggnagg, ciascuna con le proprie assurdità.

55

Quarta tappa: l'isola di Houyhnhnmland

Nella quarta ed ultima tappa l'eroe si trova a Houyhnhnmland, un'isola popolata da cavalli intelligenti, serviti e riveriti da una razza sporca, bestiale e subumana, chiamata Yahoos. Gulliver tenta di imparare il linguaggio di questi cavalli, i quali, temendo che la sua parte Yahoo possa emergere, gli negano di restare presso di loro. Tornato a casa da sua moglie e dai suoi figli, il medico non riesce a reintegrarsi completamente nella società corrotta e subdola che aveva lasciato e, memore dell'ordine che regnava nei regni lontani da lui visitati, trascorre il resto della sua vita ricordando quelle terre remote.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Utopia di Sir Thomas More

Leggere è il modo migliore per ampliare la propria visione del mondo e formare il proprio bagaglio culturale. Durante i secoli innumerevoli sono stati gli scrittori e gli autori che si sono susseguiti, lasciandoci traccia dei loro manoscritti e delle...
Superiori

Giacomo Leopardi: le opere principali

Giacomo Leopardi fu uno scrittore di grande talento che nacque a Recanati nel 1798. Figlio di un nobile erudito e conservatore, Giacomo manifestò sin da subito un carattere mite e solitario, favorito soprattutto da uno stato di salute cagionevole. Visse...
Superiori

Filosofia: il pensiero di Levi-Strauss

Claude Levi-Strauss era un noto antropologo, psicologo e filosofo. Nacque a Bruxelles da genitori francesi, trascorse l'infanzia e la prima giovinezza a Parigi, città in cui si laureò in filosofia nel 1931. Nella sua lunga vita effettuò numerosi viaggi...
Superiori

Appunti di letteratura inglese: Oscar Wilde

Oscar Fingal O'Flahertie Wills Wilde, conosciuto semplicemente come Oscar Wilde, fu un personaggio brillante di fine Ottocento, un poeta, drammaturgo, uno scritto ed un giornalista di origini irlandesi, ricordato per i suoi salaci aforismi, ha superato...
Superiori

Vita e opere di Giuseppe Tomasi di Lampedusa

Giuseppe Tomasi di Lampedusa è certamente uno dei maggiori rappresentanti del Neorealismo italiano. Duca di Palma e Montechiaro e principe di Lapedusa, conosceva molto bene la lingua inglese, il francese e il tedesco, da giovane studiò infatti le principali...
Superiori

Alberto Moravia: vita e opere

Parliamo in questo articolo della vita di un grande autore, che fin dalle prime opere ha affrontato temi molto importanti. Mi riferisco ad Alberto Moravia, capace di descrivere nelle sue opere dei temi come la sessualità moderna, l'esistenzialismo, l'alienazione...
Superiori

5 motivi per iscriversi al Liceo Linguistico

Scegliere la scuola da frequentare non è facile perché si è ancora troppo piccoli e perché spesso si tende più a seguire gli amici anziché le proprie passioni questo anche perché si ha paura di affrontare un nuovo mondo. Scegliere un istituto o...
Superiori

Appunti di epigrafia greca

L’epigrafia (parola derivante dal greco “sopra” e “scrittura”) rappresenta una disciplina ausiliaria particolarmente connessa all'archeologia. Il proprio studio è fondato sulla lettura e sull'interpretazione degli epigrafi (iscrizioni che gli...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.