I segni distintivi nel diritto commerciale

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Affinché un'impresa possa essere distinta e facilmente individuata, il Diritto Commerciale prevede dei segni distintivi previsti dalla legge. Tali segni individuali sono: Il nome della ditta, l'insegna ed il marchio. L'imprenditore ha il diritto d'uso dei propri segni distintivi che dovranno essere unici e distinguibili. Nel caso in cui un altro imprenditore dovesse utilizzare segni identici o similari, l'impresario può chiedere al giudice la cessazione dell'utilizzo del segno; la rimozione degli atti già compiuti ed il risarcimento di dei danni. I segni distintivi svolgono un'importante funzione di richiamo della clientela, nasce quindi l'esigenza di approfondire l'argomento seguendo i suggerimenti contenuti nei passi della guida che segue.

25

Il nome della ditta

Il codice civile recita che la ditta è il nome sotto il quale l'imprenditore svolge la sua attività, ed è un segno distintivo necessario, esso può coincide con il nome civile dell'imprenditore. Inoltre, nel caso la ditta sia originaria, cioè formata dall'imprenditore che la utilizza, deve contenere il cognome o la sigla dell'impresario. Riferendoci invece ad un'impresa derivata, cioè costituita da un determinato imprenditore ma successivamente trasferita ad un altro, il principio di verità verrà rispettato solo in parte, tanto che possiamo parlare di "verità storica". Il secondo limite è quello della novità. In base a tale principio, la ditta non deve essere uguale o simile a quella usata da un altro imprenditore, al fine di evitare confusione per l’oggetto dell’impresa o per il luogo in cui questa è esercitata. Dunque, chi ha adottato per primo una data ditta, ha diritto all’uso esclusivo della stessa.

35

L'insegna

In termini di segni distintivi nel diritto commerciale, l'insegna è un elemento che deve necessariamente essere preso in considerazione. Essa, infatti rappresenta il segno distintivo dei locali in cui si svolge l'attività dell'impresa. Anche questa deve essere unica ed distinguibile dalle altre già presenti e già utilizzate da un altri imprenditori concorrenti con conseguente obbligo di differenziazione qualora possa ingenerare confusione tra il pubblico. La distinzione riguarda oltre al nome scelto anche il tipo di logo utilizzato.

Continua la lettura
45

Il marchio aziendale

In fine, il marchio è il segno distintivo dei prodotti dell'impresa. Questo svolge un ruolo significativo per lo svolgimento dell'attività imprenditoriale ed è disciplinato a livello nazionale dal codice civile e dal codice della proprietà industriale, a livello comunitario da una disciplina che consente di ottenere un marchio che ha gli stessi effetti in tutta l'unione europea e a livello internazionale. Tali normative risultano essenziali al fine di riconoscere al titolare il diritto all'uso esclusivo dello stesso, consentendo in tal modo che esso assolva la sua funzione di identificazione e differenziazione dei prodotti esistenti sul mercato. Il marchio, infatti, pur non essendo un segno distintivo essenziale, è certamente il più importante per il ruolo che assolve nella moderna economia, caratterizzata dall’offerta di prodotti similari.

55

Conclusione

In conclusione, possiamo affermare che una ditta al fine di operare in corretto regime legale deve necessariamente attenersi a tutte le norme che regolano i segni distintivi. Astenersi dal rispetto di tale regole, può comportare gravi sanzioni e chiuse delle attività! A tale scopo, il consiglio è sicuramente quello di prendere valide informazioni sull'argomento prima di adottare decisioni aziendali.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Appunti di Diritto Commerciale: le fonti in Italia

Il diritto commerciale risulta essere esattamente quella branca del diritto privato che si occupa della regolazione delle attività economiche, con particolare riferimento per quello che riguarda la vita delle imprese singole e delle società. Gli argomenti...
Università e Master

Come prepararsi all'esame di diritto commerciale

L'esame di diritto commerciale terrorizza la maggior parte degli studenti dei corsi di laurea in materie giuridiche ed economiche. Esso va preparato con costanza, come è ovvio che sia. La difficoltà consiste soprattutto nella quantità di nozioni da...
Università e Master

Appunti di diritto commerciale: la tenuta delle scritture contabili

Una sezione fondamentale del diritto commerciale concerne la corretta tenuta delle scritture circa la contabilità da parte degli imprenditori. Il codice civile detta regole ben precise in modo che svolgano correttamente la loro funzione, ovvero tutelare...
Università e Master

Come superare l'esame di diritto commerciale

L'esame di diritto commerciale è da sempre croce e delizia per i tanti studenti che studiano alla facoltà di legge così come per gli studenti di economia per i quali questo esame rappresenta in molti casi uno scoglio insormontabile a causa della sua...
Università e Master

Appunti di diritto commerciale

Il diritto commerciale è il settore del diritto privato che studia l'attività di produzione e scambio di beni e servizi da parte degli imprenditori, ovvero soggetti che tale attività svolgono professionalmente ed in maniera organizzata. Quando si parla...
Università e Master

Appunti di diritto privato

All'interno della guida che andremo a sviluppare nei passi che seguiranno, la tematica che svilupperemo sarà il diritto. Più precisamente, ci dedicheremo al diritto privato, andando a valutare una serie di appunti su questa materia giuridica. Cominciamo...
Università e Master

Come preparare l'esame di diritto fallimentare

L'esame di diritto fallimentare è sicuramente molto impegnativo, così come tutte le materie di diritto in generale. Qualora vi trovaste nella facoltà di giurisprudenza, vi imbattereste nella complessità di questa materia sia per la sua vastità giurisprudenziale,...
Università e Master

Come fare una tesi di laurea sul tedesco commerciale

Il tedesco è la lingua parlata in Germania. Molti studenti italiani decidono di studiare il tedesco all'università dato che è una lingua affascinante e molto utile per cercare un lavoro. Quando si sta per completare il percorso di studi e si avvicina...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.