I madrigali di Torquato Tasso

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Torquato Tasso è stato uno degli autori più importanti del panorama del 1500. Le sue opere sono ampiamente conosciute e studiate fin dall'età della scuola primaria.
L'autore, originario di Sorrento, ha avuto una vita e una formazione incentrata sull'educazione cattolica.
Tra le sue innumerevoli opere in questa breve guida ho il piacere di parlarvi di una particolarmente importante: i Madrigali.

25

I madrigali

Per i suoi lavori a carattere amoroso si ispirò a forme metriche utilizzate già nei secoli precedenti da grandi poeti come il Petrarca, utilizzando strutture come i madrigali.
L’origine del madrigale si ha nel XIV secolo con lo sviluppo dell’Ars Nova. Tra i maggiori esponenti di questo genere non possiamo dimenticare Francesco Petrarca. I madrigali hanno subito nel corso dei decenni molti cambiamenti. I primi, risalenti al 1300 sono brevi componimenti musicali a due voci formati da terzine di endecasillabi seguite da un ritornello. Nel corso del secolo successivo questo genere viene un po’ dimenticato, mantenendo però sostanzialmente inalterata la sua forma metrica.

35

Mutamenti dei madrigali

Durante i decenni, il madrigale ha subito dei mutamenti e degli sviluppi nella forma, tanto da portare il genere cinquecentesco ad essere differente nella forma da quello delle origini. Lo schema diviene infatti più “libero” con un utilizzo sia di endecasillabi, sia di settenari, senza avere una severa suddivisione in strofe, mantenendo sempre un ritornello finale con rima baciata. Il profilo “umile” delle origini viene sostituita da una forma più ricercata e sofisticata propria del XVI secolo. È questo lo schema utilizzato da Torquato Tasso, molto musicale e particolarmente adatto a narrare temi amorosi e religiosi. L’utilizzo del madrigale diede ai suoi lavori grande musicalità, tanto che vennero ripresi e rielaborati da molti altri autori anche nei decenni successivi. Questo autore ci ha lasciato un gran numero di lavori che dimostrano la sua grande creatività e la sua immensa sensibilità verso gli avvenimenti della vita, caratteristiche proprie dell’uomo del Rinascimento che possono essere di aiuto alla crescita dell’uomo moderno.

Continua la lettura
45

Conclusioni


Torquato Tasso è nato nel 1544 e morto nel 1595 è stato uno dei più famosi scrittori e poeti italiani del suo tempo. La sua opera più famosa è sicuramente il poema epico “Gerusalemme liberata” scritto tra il 1559 ed il 1575. Ma il Tasso si occupò, durante la sua vita, di molti generi letterari come romanzi cavallereschi, discorsi, poemetti e poesie liriche. Le molte rime da lui scritte possono essere raccolte ed organizzate almeno in tre grandi insiemi: le rime a carattere amoroso, quelle di indole religiosa e anche quelle cosiddette encomiastiche.

55

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Appunti sul Canzoniere di Petrarca

"Rerum vulgarium fragmenta", più comunemente conosciuto come il Canzoniere di Petrarca, rimane una delle opere più importanti di tutta la letteratura italiana in volgare. Esso racconta la vita interiore del poeta toscano FrancescoPetrarca, nato ad Arezzo...
Superiori

Come individuare un poliptoto

Imposteremo la guida su quattro differenti passi, con l'obiettivo finale di riuscire a spiegarvi come individuare un poliptoto. Possiamo incominciare con la nostra serie di argomentazioni su questa tematica che ritengo essere particolarmente interessante.Le...
Superiori

Guida al Canzoniere

Il Canzoniere di Petrarca è l'opera in cui lo scrittore racconta un'intera storia solo in presenza di testi in rima, ovvero di liriche. Il canzoniere, infatti, non presenta testi in prosa, bensì si compone di circa 366 componimenti. Si tratta di sonetti,...
Superiori

Letteratura del XVII secolo

Il 1600 fu l'inizio della nascita del pensiero moderno. Allora infatti, la letteratura si basava sul concetto classico del Medioevo e le composizioni avevano forme ben specifiche, basti pensare ai poemi o alla mitologia. La filosofia invece, passò da...
Superiori

Letteratura del XIV secolo

“Umanesimo” è un termine che deriva dal latino “studia humanitatis”. Fin dalla denominazione si vuole indicare un genere di studio, un'educazione di tipo letterario e filosofico volta ad una formazione completa dell'uomo. Nel corso del XIV secolo...
Superiori

A Silvia di Giacomo Leopardi: commento e analisi

Commento e analisi della poesia "A Silvia". Giacomo Leopardi, scrivendo da Pisa alla sorella Paolina il 2 maggio 1828, le annunciava di aver fatto dei versi "all'antica e con quel suo cuore di una volta", dopo sei anni di silenzio poetico pressoché totale....
Università e Master

Appunti di economia: La curva di Phillips

La Curva di Phillips è una delle argomentazioni principali per gli studenti che frequentano la facoltà di Economia o che, per qualsiasi motivazione, si trovano ad avere a che fare con tale materia. Il concetto su cui si basa questa "curva" non è tutto...
Università e Master

Le 5 facoltà con più sbocchi professionali

Tutti i giovani prima o poi arrivano alla fatidica scelta: se continuare o no gli studi dopo il diploma e soprattutto in che ambito. I dubbi sono molti, così come le possibilità di scelta e le variabili da considerare. Quando la passione e una facoltà...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.