I giochi più belli da fare in classe

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le lezioni scolastiche vengono spesso associate all'immagine del professore che dall'alto della cattedra spiega ad una platea variamente composta di alunni. Se il docente cerca di passare i contenuti solo tramite lunghi discorsi, l'esito sarà una noia dilagante. Quale miglior sistema di apprendimento se non il gioco. Imparare giocando si può e lo dimostreremo illustrandovi i giochi più belli da fare in classe.

26

Imparare le operazioni con i lego

I mattoncini Lego con cui tutti i bambini almeno una volta hanno giocato, pur realizzando improbabili aeroplanini o case e fattorie, possono tornare molto utili per giocare alle operazioni. Le regole del gioco sono semplici: ad ogni colore è associato un numero, che visivamente corrisponde alla quantità di bottoni tondi presenti sul mattoncino lego. Lego di diversi colori corrispondono in progressione a 1 unità, 2 unità, 3 unità e così via. Utilizzando una base quadrata si possono rappresentare le operazioni: un giocatore decide quale operazione l'avversario deve rappresentare l'avversario deve realizzarla nel minor tempo possibile.

36

Memorizzare la successione numerica

Quale migliore strumento dell'antico gioco della campana per imparare la successione dei numeri? Se l'aula è sufficientemente ampia si può disegnare sul pavimento, con del nastro adesivo facilmente removibile, la sagoma del gioco della campana e invitare gli studenti a turno ad affrontare una sfida che li porterà ad imparare a contare almeno fino a dieci.

Continua la lettura
46

Potenziare il lessico

Per aumentare il numero di parole conosciute, sviluppare la creatività e memorizzare capitali, aggettivi e sostantivi gli studenti possono sfidarsi in una partita a NOMI, COSE, ANIMALI, CITTA'. L'insegnante potrà stabilire le categorie del gioco a seconda dell'argomento che si sta studiando: se la lezione del giorno è sugli aggettivi può proporre le seguenti categorie: AGGETTIVI, SOSTANTIVI, ANIMALI, CITTA', e così via adattando di volta in volta alle esigenze didattiche.

56

Imparare a leggere con le sillabe

Uno dei passaggi fondamentali nell'apprendimento della lettura è dalla sillaba alla parola. Si può realizzare una catena di parole divertente: l'insegnate sceglie una sillaba, il primo studente compone una parola che inizi con quella sillaba, lo studente successivo dovrà formulare una parola che inizi con la sillaba finale della precedente. Così da STA si potrà avere: STALLA, LASTRA, STRATO, TORO, ROSPO e così via.

66

Migliorare lo spirito d'osservazione

Per mostrare agli studenti quanto sia possibile migliorare la memoria con semplici esercizi è sufficiente procurarsi un telo e raccogliere a caso degli oggetti scolastici. Si dispongono sulla cattedra una quantità indefinita di oggetti, poi scelto uno studente lo si invita ad uscire dalla classe. L'insegnante toglie un oggetto e lo studente prescelto dovrà indovinare cosa manca dalla cattedra.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come fare una foto di classe

Qual è uno dei momenti più belli che tutti noi ricordiamo degli anni della scuola? Il ballo di fine anno, alcune gite scolastiche oppure semplici momenti di quotidianità vissuti in classe. Ma la domanda è un'altra. Come facciamo tutti noi, magari...
Elementari e Medie

10 consigli utili per gestire una classe

Fare l'insegnante non è assolutamente facile per chi si trova alle prime armi con questa esperienza. Insegnare in una classe certe volte può essere davvero difficoltoso, soprattutto quando la classe è davvero composta da alunni ingestibili. Eccovi...
Elementari e Medie

5 regole da rispettare in classe

Se siete alle prime armi con l'insegnamento e non sapete bene come gestire una classe di alunni scatenati, mantenete la calma e fate attenzione a non lasciarli troppo liberi di fare.Le regole in una classe, sono importanti per mantenere una certa calma...
Elementari e Medie

Come realizzare un cartellone con le regole di classe

Una classe scolastica è una piccola comunità. I piccoli individui che si approcciano allo studio a scuola si trovano a convivere molte ore con i loro amici. Questa convivenza è fondamentale per la formazione di ogni persona, poiché si impara il rispetto...
Elementari e Medie

Le funzioni del coordinatore di classe

All'interno della scuola c'è un'organizzazione gerarchica ben determinata. In particolare c'è il consiglio di classe che si presenta come un organo collegiale costituito dal Dirigente scolastico, due rappresentanti dei genitori e il corpo docente, tra...
Elementari e Medie

Come Far Integrare In Classe Un Compagno Straniero

Molti di voi hanno da poco avuto un compagno di classe straniero o di colore, e spesso non sapete quale sia il miglior modo di comportarsi nei suoi confronti, come cercare di farlo integrare nel gruppo senza pregiudizi o forme di razzismo e bullismo....
Elementari e Medie

10 regole per essere un buon rappresentante di classe

Fare il rappresentante di classe implica delle responsabilità e una discreta quantità di tempo e d'impegno, oltre ad un cera dose di pazienza, utile e necessaria per riuscire ad interagire con tutti i ruoli e le persone che inevitabilmente si incontrano...
Elementari e Medie

Come stare attento in classe

La scuola sta per finire e le vacanze estive si avvicinano. Dopo mesi e mesi trascorsi tra compiti in classe e interrogazioni, ci si può prendere qualche settimana di sano relax. I compiti delle vacanze si devono comunque svolgere, ma coloro che hanno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.