I "falsi amici" in tedesco

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

I "falsi amici" sono due termini appartenenti a due lingue diverse, aventi carattere morfologico simile ma diverso significato. Ciò significa che saranno ingannevolmente assonanti tra loro, divergendo completamente o parzialmente nel loro senso. Ovviamente risulta importante saperli, altrimenti si corre il rischio di incappare in malintesi o gaffe che rivelano una conoscenza superficiale della lingua. Ricordo che un traduttore cadde ingenuamente in un tranello linguistico, trovandosi poi in una situazione imbarazzante, subito rimbeccato dalla moglie italiana del regista francese. In lingue appartenenti al medesimo ceppo è più facile trovare falsi amici, ve ne sono di meno invece nella coppia tedesco, lingua germanica, e italiano, lingua neolatina. Tuttavia i falsche Freunde esistono e noi vi aiuteremo a identificarli.

26

Occorrente

  • Una grammatica tedesca
  • Un dizionario tedesco-italiano, italiano-tedesco
36

Aggettivi "falsi amici"

Alt e gross sono aggettivi che appartengono all'insieme dei falsi amici. Vista la consonanza con gli aggettivi italiani alto e grosso, si potrebbe credere che significhino ciò, invece ci si sta decisamente ingannando, poiché alt in realtà vuol dire vecchio, mentre gross alto. Un altro aggettivo a cui prestare attenzione è fort, che non equivale a forte, bensì a via (per esempio nella locuzione und so fort, e così via). Brutto- corrisponde a (peso) lordo; invece è hässlich a voler dire brutto. Dezent, nett e brav saranno aggettivi riferiti a una persona discreta, gentile, buona, mentre per indicare qualcuno che è bravo e valente si usa fähig. La palma del più ingannevole spetta probabilmente a kalt, che equivale non a caldo, bensì al suo contrario, cioè freddo.

46

Sostantivi "falsi amici"

Giusto per fare un giochino di parole, non troverete certo Latte e Tonne nelle Kantine delle Nonne. Come già saprete infatti, latte si dice in tedesco die Milch e tonno der Thunfisch. Invece con die Tonne o die Latte non ci si riferisce a nulla di commestibile: die Tonne è un bidone, e die Latte è una traversa della porta da calcio. Die Kantine indica la mensa e die Nonne la suora, e non le care nonnine. Ma ce ne sono altri ancora piuttosto strani. Per esempio der Chef indica il capo (Chefkoch è lo chef), die Couleur è la tendenza politica (die Farbe è il colore), der Defekt è il guasto (der Fehler è il difetto), die Kamera è la macchina fotografica (das Zimmer è la camera). Ecco dunque una rapida carrellata di ulteriori termini ingannevoli: das Regal è lo scaffale, der Kompass la bussola, die Mappe la cartellina, der Mond la luna, der Tresor la cassaforte, das Kostüm il vestito da uomo e infine die Art indica la specie.

Continua la lettura
56

I verbi falsi amici

L'ultima categoria da esaminare è quella dei verbi tedeschi. Scoprirete così che putzen non significa puzzare (stinken), bensì pulire; plagen è tormentare (verwunden invece è piagare) e imponieren è impressionare, mentre imporre si dice swingen. Inoltre arrangieren corrisponde a preparare (zurechtmacher è arrangiare), absolvieren si traduce con portare a termine (freisprechen è assolvere), agitieren con fare propaganda politica (schütteln è agitare). Florieren equivale a prosperare (blühen a fiorire), tradieren a tramandare (verraten a tradire), strotzen vuol dire essere pieno, abbondare (erdrosseln è strozzare). Ricordate anche che karikieren non è caricare, ma fare la caricatura; al contrario userete beladen per rendere i verbi italiani caricare, addossare.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.