Guida sulla guerra di Troia

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Come tutte le guerre che si sono verificate nel corso dei secoli, dovute ad improvvise invasioni di un popolo in direzione della terra di un altro, anche quella di Troia che scoppiò intorno al 1200 a. C. avvenne a seguito dell'espansione dei Micenei verso l'Asia Minore. Continuando nella lettura della guida, troverete in merito una sintesi di questo noto evento storico.

25

La mitologia riconduce la guerra di Troia ai giochi di potere delle divinità dell’Olimpo, che portarono il principe Paride, a rapire la moglie di Menelao, re di Sparta. L’episodio causò quindi l’ira del re che dichiarò guerra a Troia per l'affronto subito. La guerra che durò ben dieci anni, vide tra i protagonisti Achille, il più forte guerriero tra gli Achei, che dopo avere lasciato il proprio esercito per un'affronto subito dal proprio re, torna per vendicare la morte di un amico ed uccidere Ettore, fratello di Paride. La guerra si conclude poi soprattutto grazie ad uno stratagemma escogitato da Ulisse, re di Itaca; infatti, quest'ultimo finge di ritirarsi, ma invece lascia fuori dalle mura della città un gigantesco cavallo di legno nascondendo all'interno diversi uomini.

35

I Troiani, felici per la vittoria, trascinano il cavalo come un bottino di guerra dentro le mura della città, ma a tarda notte, i soldati, usciti dal ventre del cavallo dove si erano nascosti, aprirono le porte della città e permettono ai propri compagni di entrare senza alcun problema. A capo di questa spedizione come già precedentemente accennato c'era anche Ulisse re di Itaca, di cui ancora oggi si parla delle sue gesta, grazie al poema di Omero. Secondo le interpretazioni storiche, invece, Troia si erigeva su una collina da cui era possibile avere un'ampia visuale sul Mar Nero. Questa posizione strategica, ne fece una preda particolarmente ambita per le popolazioni che ambivano ad avere avere il controllo sul mare circostante e subì, per questo motivo numerosi attacchi.

Continua la lettura
45

Il grande scontro finale che praticamente distrusse Troia si svolse quando gli Achei si unirono per conquistarla. Fino a poco più di un secolo fa, il fondamento storico delle vicende della guerra di Troia non era dimostrabile. Fu tuttavia l'appassionato di storia Heinrich Schliemann che nel 1870 individuò nella collina di Hissarlik (in Turchia) numerose analogie con il territorio descritto nei poemi di Omero ed organizzò una spedizione archeologica che effettivamente portò alla luce le rovine della città e quindi la definitiva dimostrazione che i fatti sono realmente accaduti e che Omero ne ha decantato le sue lodi proprio come fa un reporter oggi da diversi scenari di guerra moderna.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Le cause della Guerra Fredda

Con il termine Guerra Fredda si indica un forte stato di tensione, e non una guerra armata come molti erroneamente pensano. Questo stato di tensione si venne a creare tra Stati Uniti e l’ormai ex URSS nel periodo immediatamente successivo alla II Guerra...
Superiori

Conseguenze della prima guerra mondiale

La prima guerra mondiale scoppiò nel 1914 e vide coinvolti l'Impero Tedesco, l'Impero Austro-ungarico e l'Impero Ottomano contro Impero Russo, il Regno di Serbia, l'Impero britannico, l'Impero Giapponese, il Regno d'Italia, gli Stati Uniti e altri stati...
Superiori

Conseguenze della seconda guerra mondiale

Come ben sappiamo la seconda guerra mondiale fu uno dei periodi più bui, se non il più buio, della storia dell'umanità. Coinvolse non solo stati europei quali Italia, Germania, Inghilterra, Francia ma anche gli Stati Uniti, Cina, il Giappone e la Russia....
Superiori

Le conseguenze della guerra fredda

La guerra fredda è stato uno degli eventi più rilevanti e importanti del XX secolo, così rilevanti che gli effetti si fanno sentire ancora oggi.. Al termine della seconda guerra mondiale, le nazioni erano divise in due blocchi principali: il mondo...
Superiori

Storia: la guerra dei Trent'anni

La guerra dei Trent'anni è stato uno dei momenti più caldi e difficili della storia europea. Questa guerra fu scatenata non solo da ragioni dinastiche e di potere ma anche da accese dispute religiose. Infatti nel XVI secolo la Riforma protestante aveva...
Superiori

Le premesse della Grande Guerra

La prima guerra mondiale iniziò nell'agosto del 1914 dopo una serie di eventi scatenati dall'assassinio dell'arciduca Francesco Ferdinando d'Austria. La guerra inizialmente venne organizzata tramite due alleanze: la triplice alleanza (Gran Bretagna,...
Superiori

Le conseguenze della Guerra di Corea

La guerra di Corea, svoltasi fra il 1950 e il 1953 rappresentò sicuramente una delle più dure fasi finali della guerra fredda fra americani e sovietici: a poca distanza dalle due grandi guerre quel nuovo conflitto, convogliando gli interessi delle più...
Superiori

I protagonisti della Prima Guerra Mondiale

La prima guerra mondiale, originata dall'omicidio avvenuto a Sarajevo il 28 giugno 1914 dell'erede al trono d'Austria Francesco Ferdinando, fu il primo conflitto in cui quasi tutti i paesi del mondo si trovarono a confrontarsi ed affrontarsi divisi in...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.