Guida alle equazioni di grado superiore al primo riducibili al primo grado

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Le equazione rappresentano un argomento della matematica che, non sempre, risulta di facile comprensione per tutti gli alunni. Il motivo di tale difficoltà risiede, essenzialmente, nel numero elevato di regole, formule e teoremi. Attraverso i passi di questa guida cercheremo di capire cosa sono e come possiamo andare a risolvere le equazioni di grado superiore al primo, riducibili al primo grado. Se non si possiedono delle buone basi matematiche, apprese durante tutto il percorso scolastico precedente, non sarà sicuramente possibile colmare tutte le lacune attraverso i concetti che spiegheremo. Tuttavia, molto probabilmente, la seguente lettura vi faciliterà il percorso di apprendimento nel meandri di una materia non semplice, ma bella e particolarmente utile. Il consiglio è comunque quello di studiare sempre con regolarità e non rimanere mai indietro con le lezioni, altrimenti si rischia di non riuscire più a recuperare in maniera adeguata.

27

Occorrente

  • libro di matematica
  • penna e carta
  • molta voglia
37

Partiamo subito dalla definizione basilare di equazione. L’uguaglianza tra due espressioni che posseggono una o più incognite, dette anche variabili, è detta equazione. Per poter risolvere un'equazione, bisogna andare a trovare tutti quei numeri che, una volta sostituiti alle varie incognite, danno come risultato un'uguaglianza vera: queste vengono definite soluzioni. Essendo ora a conoscenza di questa definizione, possiamo affermare che, per riuscire a ridurre un’equazione bisogna affidarsi alla legge di annullamento dei prodotti. Questa legge afferma che se un’equazione è uguale a zero, allora uno degli elementi presenti al suo interno deve essere anch'esso uguale a zero.

47

A questo punto facciamo un esempio per comprendere meglio questa semplice regola che, solamente in alcuni casi, riconduce le equazioni al primo grado. Prendiamo un’equazione del tipo:
x^2 – 4 = 0.
Intanto vediamo che l’equazione può essere scomposta in due fattori, considerato che quello che vedete è un polinomio di secondo grado. Avremo perciò:
(x - 2)(x + 2) = 0
Quindi, seguendo la legge di annullamento, bisogna affermare che:
x – 2 = 0 e x + 2 = 0
Risolvendo queste semplicissime equazioni si otterrà quindi:
x = 2 e x = - 2
In questo modo, utilizzando dei termini matematici si può dire che l’equazione è verificata negli intervalli di tempo tra 2 e - 2:
x = 2 V x = - 2
Come potete notare da questi passaggi, i calcoli che bisogna svolgere sono veramente pochi e semplici.

Continua la lettura
57

Un altro metodo molto efficace che consente di risolvere questa tipologia di equazioni è rappresentato dal Teorema di Abel. Questo, però, risulta applicabile solo con le equazioni di secondo grado, oppure con quelle riconducibili alle ultime attraverso scomposizione. Ancora più utile è il teorema di Ruffini che è in grado di permettere la scomposizione di qualsiasi equazione, riconducendola al grado più piccolo. Come potete vedere, i metodi di risoluzione sono svariati e tutti molto utili e applicabili a seconda dell’equazione che ci si trova di fronte. Ad ogni modo, la legge dell’annullamento è sicuramente la più semplice e la più veloce per quanto riguarda lo svolgimento dei calcoli.

67

Qualora qualche concetto non vi fosse particolarmente chiaro, non vi resta che consultare il vostro testo di matematica o, meglio ancora, chiedere spiegazioni direttamente al vostro insegnante. Per una comprensione ancora più efficace, inoltre, sarà opportuno esercitarsi, magari utilizzando un libro di esercizi che, oltre a mostrare il risultato dell'equazione, vi spieghi tutti i passaggi da effettuare.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Studiate bene tutti i giorni, senza rimanere indietro con il programma.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come risolvere le equazioni di quarto grado

Esistono diversi tipi di equazioni, ma quelle di quarto grado sono sicuramente quelle più complicate, almeno per le persone inesperte o alle prime armi. Ci sono diversi passaggi da capire e molti procedimenti da seguire. In questa semplice guida vi verrà...
Superiori

Come scomporre un'equazione di grado superiore al secondo

La matematica è una disciplina che per molte persone può rappresentare un vero e proprio ostacolo. Quando non riusciamo a capire come si eseguono alcune operazioni possiamo cercare online fra le moltissime guide presenti che ci spiegheranno i vari passaggi....
Superiori

Come risolvere le equazioni di 1 grado

La matematica è una materia importantissima che va studiata con molta attenzione. Non bisogna tralasciare nessun argomento e occorre imparare le formule necessarie a svolgere l'argomento trattato. Tra gli argomenti più importanti in assoluto vi sono...
Superiori

Come risolvere le equazioni di secondo grado

La matematica è senza ombra di dubbio la materia che più preoccupa alunni e genitori, in quanto è la più ostica e di conseguenza anche la meno amata dagli studenti di qualsiasi età, a partire da quelli dalle scuole elementari fino ad arrivare agli...
Superiori

Come risolvere le disequazioni di grado superiore al secondo

La matematica è da sempre l'incubo per gran parte degli studenti delle scuole medie superiori. In special modo, equazioni e disequazioni rappresentano uno scoglio difficile da superare. In questa guida spiegheremo come risolvere le disequazioni di grado...
Superiori

Come trovare l'intercetta nelle equazioni di secondo grado

Le equazioni di secondo grado vengono espresse nella forma ax^2+bx+c=0, dove i coefficienti a, b e c sono diversi da 0. Detto questo, immaginiamo di dover rappresentare l'equazione in un grafico cartesiano bidimensionale, avremo quindi l'ascissa x e l'ordinata...
Superiori

Come risolvere equazioni lineari di ordine superiore al secondo

Normalmente, in qualsiasi posto del mondo, ci sono dei ragazzini che non sono in grado di capire e calcolare le varie sfumature della matematica generale. Non perché non sono intelligenti, ma semplicemente poiché hanno bisogno di un approfondimento...
Superiori

Come ricavare un'equazione di secondo grado essendo note le due radici

Un'equazione di secondo grado, definita anche equazione quadratica, è un'uguaglianza algebrica in cui è presente una sola incognita, il cui grado massimo è pari a 2. La forma tipica di un'equazione di secondo grado è: ax^2 + bx + c = 0, in cui il...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.