Guida alla stima puntuale

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Dato un campione statistico, immaginiamo di voler calcolare la media di un determinato valore attraverso il calcolo della media campionaria. Il valore che otterremo può essere definito una stima puntuale, dal momento che attribuisce a un'incognita un determinato valore. Questa è una definizione semplice e intuitiva per comprendere cosa sia la stima puntuale, ma cerchiamo di andare un po' oltre e fornire una mini guida prendendo come esempio di stima puntuale la più comune, ovvero la media, che essendo calcolata su un campione non è un valore assoluto. Ricordiamoci, però, che esistono diversi tipi di medie: quella algebrica, quella geometrica, quella aritmetica e quella armonica. In questo caso noi parleremo di quella campionaria.

26

Calcolare l'altezza media di una popolazione

Immaginiamo ora di studiare una popolazione per calcolarne l'altezza media. Per prima cosa estraiamo un campione dalla stessa. Le singole altezze dei soggetti del campione rappresenteranno lo stimatore. La stima sarà invece calcolata dividendo la somma di suddetti valori per i componenti del campione. Chiaramente questo valore sarà poi soggetto a revisione attraverso il calcolo dei vari errori statistici (tipicamente in riferimento all'errore quadratico medio).

36

Non confondere la stima puntuale con la stima intervallare

Quello che è fondamentale però è non confondere tra loro la stima puntuale (che fa riferimento ad un singolo e specifico valore) e la stima intervallare che, al contrario, fornisce una sorta di range all'interno del quale "muoversi" e in cui sono concentrati la maggior parte (o la totalità) dei casi che si stanno esaminando. All'interno dell'intervallo di confidenza, comunque, si trova sempre e comunque il valore fissato come stima puntuale.

Continua la lettura
46

Avere una visione intuitiva e immediata sulla materia di studio

Questi concetti rappresentano la base della scienza statistica, che studia da un punto di vista quantitativo il comportamento di un dato collettivo, prendendo in considerazione una parte dello stesso vista l'impossibilità di studiare la totalità della popolazione. In statistica quindi l'utilizzo delle stime puntuali è necessario per avere una visione intuitiva e immediata su quella che è la "materia di studio" o l'evento di cui si stanno studiando le caratteristiche e la diffusione. Spesso i valori puntuali si preferiscono agli altri proprio per la loro facile leggibilità e per la possibilità di essere compresi anche da coloro che non sono esperti di statistica. L'ideale per i "comuni mortali" quindi è quello di sapere che comunque il valore puntuale non è da considerarsi valido in assoluto, ma ruota comunque attorno al valore tornito.

56

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Estimo: Stima dei fabbricati

estimo è la disciplina che ha lo scopo di stimare il valore di un dato bene, una delle stime più comuni di questa disciplina è quella riguardante i fabbricati. L'apprezzamento dei fabbricati è una stima del valore di mercato di un determinato bene...
Superiori

Come studiare meglio

Una capacità ottima logistica è di importanza assolutamente vitale, non soltanto nel settore professionale, però anche nella carriera propria di accademia, oppure scolastica. Tale tutorial, vi potrà facilitare il lavoro. Sarà molto più semplice...
Università e Master

Metodologie e tecniche di ricerca sociale

La ricerca sociale è un processo di scoperta che si sviluppa secondo un itinerario prefissato e secondo procedure prestabilite e consolidatesi nel tempo. In questa guida sono spiegate, in modo semplice, le metodologie e le tecniche più utilizzate dai...
Università e Master

Appunti di estimo

Il vocabolo “estimo” deriva dal latino "aestimare" che significa stimare e valutare. Identifica il procedimento atto a determinare il valore di beni immobili e della loro conseguente rendita. Nella formazione di un geometra rappresenta la dottrina...
Università e Master

Come prepararsi all'esame di Statistica

Tra le materie universitarie più ostiche da preparare per un esame sicuramente la Statistica ha un posto primario. La statistica è una materia molto complessa perché, oltre ad avere moltissimi dati da memorizzare, necessita anche di un piano di studi...
Superiori

Come calcolare il numero di atomi in una molecola

La molecola è un insieme di due o più atomi collegati tra loro attraverso un legame chimico. Si tratta di particelle che costituiscono quasi tutto ciò che abbiamo intorno e che a loro volta sono costituite da altri elementi. In chimica è possibile...
Università e Master

Come Valutare La Deviazione Standard Come Incertezza In Una Singola Misura

La deviazione standard è un indice di dispersione di un insieme di dati partendo dalla sua media. Più i punti sono lontani dalla media, maggiore sarà la deviazione all'interno dell'insieme di dati. La deviazione standard è calcolata come la radice...
Università e Master

Come leggere la tavola della distribuzione normale standardizzata

La distribuzione normale assume un importantissimo ruolo ed una funzione fondamentale nell'ambito della statistica e dei calcoli sulla probabilità. Infatti, la distribuzione normale, che è anche conosciuta con il nome di distribuzione gaussiana, rappresenta...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.