Guida al V canto dell'Inferno

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Il V canto dell'Inferno è senza dubbio uno dei canti più conosciuti ed amati della Divina Commedia di Dante. Con questa guida, intendo spiegare ed approfondire le figure chiave del canto: Paolo e Francesca. Ci troviamo nel cerchio dei lussuriosi il secondo cerchio, ma il primo in cui i peccatori sono condannati alla pena del cosiddetto contrappasso: come in vita furono trasportati dalla passione carnale, all'Inferno sono sballottati da una bufera che non si placa mai.

24

Paolo e Francesca

Tra tutte le anime, paragonate agli stornelli, alle gru e alle colombe, l'attenzione di Dante si focalizza su due anime che sembrano abbracciate l'una all'altra. “Vanno insieme” così vengono definite le anime di Paolo e Francesca. Dante prega queste anime di parlare con lui, e subito dopo questa sorta di preghiera, la bufera infernale sembra placarsi per lasciare spazio al dialogo tra il poeta e la donna. Le due anime sono paragonate alle colombe, che per volere del cielo (di Dio), escono dalla schiera dove si trovava Didone e parlano con Dante. In realtà, parlerà solo Francesca, ma lo farà sempre al plurale, utilizzando il “noi”. Questo dettaglio è molto importante da tener presente.

34

Lancillotto

Dante è turbato, prova pietà, compassione per questa donna. Il suo problema fondamentale è uno: come può l'amore portare alla morte? Come può un sentimento così puro ed autentico, portare alla fine dell'esistenza? Così, pieno di dubbi, chiede alla donna in che modo lei scoprì di essersi innamorata di Paolo. A questo punto, Francesca spiega al poeta come tutto accadde: leggendo il libro di Lancillotto e Ginevra, i due, che non sospettavano ancora di provare amore l'uno nei confronti dell'altra, cercarono di resistere agli sguardi, e alla voglia di amarsi. Purtroppo però, non ci riuscirono, e proprio nel punto cruciale della storia, quando Ginevra baciò Lancillotto, loro due si baciarono. Francesca apparteneva alla famiglia dei da Polenta da Ravenna e Paolo dei Malatesta da Rimini.

Continua la lettura
44

La compassione

Il canto è particolarmente importante. In primo luogo ci fa comprendere come Dante personaggio e autore siano completamente differenti: l'uno prova compassione per la storia, mentre l'altro non ha dubbi, avendo già collocato Francesca e Paolo tra i lussuriosi. In secondo luogo, la storia dei due amanti mette in discussione Dante anche come poeta dell'amore, colui che ha messo al centro della sua vita questo sentimento il quale, nella vicenda, ha portato a qualcosa di negativo. Infine, anche la letteratura stessa viene messa in discussione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come eseguire la proiezione di un cerchio parallelo al P.O. e perpendicolare al P.V. e al P.L.

Se siamo degli amanti del disegno, ma non abbiamo mai potuto studiare tutte le tecniche necessarie per riuscire ad eseguire delle rappresentazioni corrette, non dovremo assolutamente preoccuparci. Basterà infatti provare a cercare su internet alcuni...
Superiori

Come proiettare un quadrato perpendicolare al P.O. e parallelo al P.V.

La maggioranza delle persone sostiene che le proiezioni ortogonali rappresentano una delle tecniche di rappresentazione grafica più complesse. Nella realtà, una proiezione ortogonale costituisce invece uno dei metodi più facili mai realizzati dall'uomo....
Superiori

L'ultimo canto di Saffo di Leopardi

Saffo rappresenta senza dubbio una delle principali poetesse greche che vissero nell'arco di tempo tra il VII e il VI secolo a. C. Ne "L'ultimo canto di Saffo di Leopardi" scritto e ideato nel 1820, il tema centrale si snoda intorno al dramma di Saffo,...
Superiori

Commento e analisi di "Canto notturno" di Leopardi

Il "Canto notturno di un pastore errante dell'Asia" è considerato l'ultimo del filone dei canti pisano-recanatesi, composto tra l'ottobre del 1829 e l'aprile del 1830. Esso rappresenta uno dei momenti chiave dello sviluppo del pensiero di leopardi. Rimaniamo...
Superiori

Come proiettare un pentagono parallelo al P.O. e perpendicolare al P.V.

Fare la proiezione di una figura piana ti sembra un'operazione molto difficile da eseguire? Probabilmente non sei stato attento mentre il professore spiegava oppure te lo sei dimenticato, ma sappi che si tratta di una procedura più semplice e veloce...
Superiori

Come proiettare un triangolo perpendicolare al P.O. e parallelo al P.V.

Le proiezioni ortogonali sono uno degli argomenti di studio a cui uno studente non può proprio sfuggire. L'approccio, infatti, inizia già alle scuole medie e si perfeziona nei primissimi anni del liceo. Per molti, riuscire a fare un disegno corretto...
Superiori

La Divina Commedia in breve

La "Divina Commedia" è un poema scritto da Dante Alighieri tra il 1304 e il 1321, anni in cui il poeta era costretto a vivere lontano dalla città di Firenze, dalla quale era stato esiliato per ragioni politiche. La "Commedia" è una delle opere più...
Superiori

Paradiso: appunti

La Divina Commedia, scritta da Dante Alighieri, è considerata, ancora oggi, una delle più importanti opere della letteratura italiana. Strutturata in tre cantiche (inferno, purgatorio e paradiso), essa affronta il viaggio immaginario del poeta attraverso...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.