Guida al Satyricon di Petronio

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il Satyricon di Petronio è un "romanzo" anomalo rispetto agli altri perché misto di prosa e versi, raccontato con immediatezza, concretezza e senza fini moralistici. Esempio di realismo comico, l'opera rappresenta scene di vita quotidiana nei suoi aspetti più bassi a cui l'autore si approccia in modo disincantato e con distacco ironico e divertito.
Il linguaggio e lo stile utilizzati da Petronio sono duttili: in alcuni casi di stampo elevato, in altri casi di stampo basso e volgare.
Il Satyricon racconta la storia di Encolpio, il quale rievoca le avventure di un viaggio fatto con l'amato Gitone.
In questa guida percorriamo i 5 blocchi narrativi in cui può essere suddiviso il Satyricon di Petronio.

26

Nel primo blocco narrativo troviamo Encolpio occupato in una discussione con Agamennone sulla decadenza dell'eloquenza.
Alla fine dell'acceso discorso il protagonista torna alla locanda dove si trova Gitone con Ascilto, il rivale in amore di Encolpio.
Proseguendo con il racconto, una sacerdotessa di nome Quartilla accusa i giovani personaggi della storia di aver violato i sacri misteri di Dio e li obbliga a partecipare ad un'orgia.

36

Encolpio, Gitone ed Ascilto si recano alle terme dove incontrano Trimalchione, un liberto che li invita alla cena che terrà la sera stessa.
Durante la serata Trimalchiome esibisce le sue ricchezze nei modi più spettacolari, pacchiani e grotteschi, con la disapprovazione del protagonista Encolpio.

Continua la lettura
46

Dopo la cena riprendono i litigi tra Encolpio e Ascilto, che si contendono l'amore di Gitone, che preferisce il secondo al primo
In questo blocco narrativo Encolpio incontra Eumolpo, un vecchio letterato che gli offre una descrizione in versi della caduta di Troia.

56

Encolpio, Eumolpo ed il ritrovato Gitone si imbarcano su una nave dove vengono coinvolti in una serie di avventure ed il primo scopre in Eumolpo un nuovo rivale in amore.
I tre riescono a scampare da un naufragio e giungono a Crotone, dove la popolazione si divide in ricchi senza eredi e cacciatori di eredità.

66

Eumolpo si finge un vecchio danaroso e senza eredi, ed Encolpio e Gitone si fanno passare per i suoi servi.
Grazie a questa farsa riescono a scroccare pranzi e regali ai cacciatori di eredità.
Successivamente Eumolpo illustra i requisiti per una poesia elevata e lascia scritto nel suo testamento che i suoi beni andranno a chi farà a pezzi il suo corpo e si ciberà di esso in presenza del popolo.
Intanto Encolpio è vittima dell'ira di una giovane donna che si crede disprezzata da lui.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Petronio: vita e opere

Gaio Petronio è uno degli scrittori latini più conosciuto dell'età di Nerone. Fu inoltre autore di un frammento chiamato Satyricon. Sono purtroppo state pervenute poche notizie della sua vita. Fu amico dell'imperatore Nerone e probabilmente sotto la...
Superiori

Vita ed opere di Petronio

Petronio è uno di quegli autori attorno a cui girano moltissime dicerie e misteri: infatti, di questo personaggio non sono chiare moltissime cose tanto che, moltissimi studiosi, ancora oggi si confrontano su determinati aspetti di quest'ultimo. Quasi...
Superiori

Guida sull'Impero di Nerone

Personaggio molto complesso, la figura di Nerone attrae ancora oggi. Fu Anzio a dargli i natali nel 37 d. C. La madre era Giulia Agrippina Augusta (Agrippina minore). Ella fece si che l'imperatore Claudio lo nominasse come suo successore legittimo all'Impero....
Superiori

Guida alla verifica delle ipotesi

Quando si studia un determinato avvenimento scientifico, in molti casi si va avanti per ipotesi. Con tale sistema, in pratica, si formula l'ipotesi e poi si verifica o si confuta. Tutto il metodo scientifico si basa su questo concetto e risulta molto...
Superiori

L'ablativo latino: guida al suo utilizzo

A volte, è semplice distinguere quale complemento traduce perché è preceduto da delle preposizioni, altre volte no perché è solo, retto dal verbo. In questa guida vedremo come riconoscere l'ablativo latino, e come tradurlo. In definitiva, alla fine...
Superiori

Il genitivo latino: guida al suo utilizzo

In latino, il genitivo introduce il complemento di specificazione. Serve a specificare il concetto espresso da un sostantivo, da un aggettivo, da un verbo. Il genitivo latino, quindi, può dipendere da: 1. sostantivi; 2. aggettivi e participi con valore...
Superiori

Scienze: guida sui pianeti

I pianeti (dal greco planetes cioè errante, vagante) sono corpi celesti di forma sferica che non brillano di luce propria ma riflettono la luce del Sole che li illumina e intorno al quale ruotano. Il moto dei pianeti intorno al Sole è detto moto di...
Superiori

Il vocativo latino: guida al suo utilizzo

Studiare il latino risulta essere abbastanza complesso per via delle numerose regole da imparare. Però, con molto impegno e molta costanza potreste ottenere ottimi risultati da soli. In questo modo, non avrete la necessità di rivolgervi ad un professore...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.