Guida al capitale di Marx

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Karl Marx è stata la personalità più significativa della sinistra hegeliana. Tra le numerose opere che ha scritto, la più conosciuta è "Il capitale". Questa è suddivisa in quattro volumi: il primo uscì nel 1867 quando l'autore era ancora in vita, mentre il secondo ed il terzo uscirono postumi e furono curati dall'amico Engels alla fine dell'Ottocento; il quarto infine, venne pubblicato intorno al 1910. Alla base del Capitale troviamo il concetto del materialismo storico, ovvero la filosofia della storia elaborata da Marx, in cui egli riteneva che la storia non fosse determinata da processi di evoluzione culturale, bensì dal mutamento dei sistemi produttivi. Nella guida che segue quindi, potrete leggere delle indicazioni utili alla comprensione del Capitale di Marx.

24

La società capitalistica

Nel Capitale, Marx espone le caratteristiche generali della società capitalistica e dei rapporti che ci sono tra i suoi componenti. In tal senso porge una critica all'epoca moderna, che definisce come un momento di separazione tra la società civile e lo stato. Per spiegare tale scissione, Marx afferma, che nell'antica società greca, l'individuo viveva in armonia con l'intera comunità a cui sentiva pienamente di appartenere. Nell'epoca moderna invece, l'individuo è come se vivesse due vite. La prima, quella terrena, in cui l'uomo come borghese è immerso nella società civile, caratterizzata dall'egoismo e dagli interessi particolari.

34

Considerazioni sullo Stato

Nel Capitale viene espressa l'opinione di Marx secondo cui lo Stato è solo una proiezione illusoria, fortemente condizionato dalla società civile. Lo Stato quindi, diviene la sanzione legale degli egoismi delle classi sociali più forti. Perché l'idea pubblica non sia più solo un'illusione, Marx afferma che esso deve divenire una democrazia sostanziale e totale. Per capire questo pensiero occorre avere un'ampia visione della società, della politica e della filosofia. Marx non era a favore infatti del "senso della proprietà", sottolineando quanto fosse importante l'equilibrio tra le classi sociali. Il principio è un po' quello secondo cui agiva Robin Hood per intenderci, con una distribuzione delle risorse egualitaria che non scatenasse diversità economiche tra gli individui.

Continua la lettura
44

Il punto di vista economico

Dal punto di vista più strettamente economico, nel primo volume del Capitale, Marx affronta il tema della merce. Questa presenta un duplice aspetto: ha un valore d’uso, in quanto è utile alla soddisfazione di un bisogno ma ha un valore di scambio, perché deve poter essere scambiata con altre merci. È in questo volume che viene elaborata la sua teoria del valore, secondo la quale, un prodotto ha tanto più valore quanto più tempo di lavoro viene impiegato dalla società per produrlo. Infine la caratteristica che differenzia l'economia capitalistica dagli altri tipi di economia, è che i borghesi non producono per soddisfare ad un bisogno, ma al fine di accumulare ricchezza. Un consiglio finale: poiché la lettura del Capitale di Marx potrebbe risultare difficoltosa e complessa, la maniera migliore per comprenderla è leggerne un pochino per volta.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Karl Marx e il capitalismo

Il filosofo Karl Marx, insieme ad alcuni dei massimi filosofi come Freud e Nietzsche, mise in discussione il concetto di verità dei filosofi precedenti e le loro argomentazioni. Karl Marx in particolare analizzò le verità economiche e il concetto di...
Superiori

Storia: il Manifesto di Karl Marx

Il marxismo rappresenta una delle correnti politiche e intellettuali più importanti dell'età moderna. Karl Marx, oltre che essere stato il filosofo del comunismo, è anche un classico della cultura e della storia, il cui pensiero riveste quindi una...
Università e Master

Marx: pensiero sociologico

Karl Marx si può considerare uno dei più grandi filosofi del Novecento. Proprio a lui viene attribuita la nascita del pensiero comunista, difatti le sue teorie socio-politiche fanno da base per questa dottrina di estrema sinistra. Marx nasce a Treviri...
Superiori

Letteratura: il Marxismo

Karl Marx è stato un personaggio molto influente ed ha avuto un ruolo essenziale all'interno della questione sociale che ha in larga parte toccato l'Ottocento, secolo emblematico e caratterizzato, fra l'altro, dal problema del lavoro. Fermo oppositore...
Superiori

"Il Capitale" di Karl Marx

Karl Marx fu un importante filosofo ed economista tedesco, che col suo pensiero influenzò profondamente il Novecento di tutto il mondo ed ebbe un peso decisivo sulla nascita e sullo sviluppo delle ideologie comuniste e socialiste. Fondatore della corrente...
Università e Master

Max Weber: il pensiero in pillole

Max Weber è stato un economista, filosofo e sociologo tedesco, nato ad Erfurt nel 1864 e morto a Monaco di Baviera il 14 giugno 1920.  Negli anni in cui opera la concezione di alcune discipline del sapere cambia completamente volto: psicologia, sociologia,...
Superiori

Destra e Sinistra storica: analogie e differenze

La politica, in generale è da sempre divisa in due grandi fazioni: la sinistra e la destra contraddistinte da ideologie nettamente differenti. Tuttavia per riuscire a comprendere alla perfezione le differenti esistenti fra destra e sinistra, è molto...
Superiori

Vita e opere di Pier Paolo Pasolini

Uno dei maggiori personaggi del Novecento italiano in ambito culturale, artistico e anche letterario è senza alcun dubbio Pier Paolo Pasolini. Ecco di seguito la vita e le opere di Pier Paolo Pasolini. La sua produzione artistica è davvero molto vasta....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.