Guida a Il diario di Anna Frank

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il diario di Anna Frank è uno dei testi più commoventi e più letti al mondo, nella qualità di testimonianza dello sterminio degli ebrei durante la seconda guerra mondiale. Fu pubblicato per la prima volta nel 1947, dopo il ritrovamento, e diventò subito un validissimo punto di riferimento, specialmente per i giovani, al fine di interpretare in modo corretto la storia devastante dell'Olocausto. Infatti esso è stato, ed è a tutt'oggi, uno dei testi di studio nelle scuole medie e superiori, al quale gli studenti vengono invitati a riferirsi per effettuare delle relazioni. In questa guida cercheremo di analizzare i punti più importanti del libro in modo obiettivo, evitando di approfondire le impressioni individuali.

27

Occorrente

  • Leggere il diario dei Anna Frank con lo spirito di chi vuole assimilare e tramandare la memoria storica di un periodo triste ed indimenticabile, che non deve mai più ripetersi.
37

La storia

Innanzitutto si deve inquadrare lo scenario e chi è la protagonista del libro. Siamo ad Amsterdam, nel 1942. Le truppe di Hitler, dopo aver costretto tante famiglie ebree a fuggire dalla Germania in cerca di rifugio, stanno prendendo possesso dell'Olanda. Anna Frank è una ragazzina ebrea di tredici anni, come tante altre. Ha un padre, una madre e una sorella. Le è stato regalato un diario che diventerà il suo migliore amico, l'unico a cui raccontare senza censure i propri sogni, fantasie e speranze. Anna però lo farà dal suo nascondiglio, in una soffitta, per due anni, fino al giorno in cui verrà catturata e deportata in un campo di concentramento, dove troverà la morte per tifo. Il diario fu ritrovato e pubblicato dal padre, unico sopravvissuto della famiglia, due anni dopo la morte della figlia. Gli sembrò così di esaudire il desiderio della ragazzina che avrebbe voluto scrivere un libro sulla storia del rifugio segreto.

47

Il libro-diario

Dopo questa breve introduzione bisogna passare a parlare dei contenuti spiegando che il libro-diario racconta, con lo stile spontaneo di un'adolescente, ma con frequenti riflessioni da adulta, la vita quotidiana di Anna nell'alloggio segreto, insieme alla propria famiglia e, successivamente, alla famiglia Van Daan e al dottor Dussel. La ragazza riporta le difficoltà della convivenza in uno spazio così ristretto, dove l'unico rifugio che senta davvero proprio è quel piccolo quaderno a quadretti. Nel diario Anna parla anche del suo amore per Peter, il ragazzino figlio dei Van Daan, le sensazioni mai provate prima, gli imbarazzi, le emozioni. Spesso la ragazza, venuta a conoscenza della sorte riservata agli ebrei ascoltando con la famiglia la radio inglese, esprime la paura di essere scoperta e di morire.

Continua la lettura
57

Considerazione conclusiva

Infine si consiglia di esprimere una considerazione conclusiva sul fatto che il diario è tanto più commovente perché scritto da una ragazzina a cui è stata portata via l'innocenza e rubato il futuro. Si può a questo punto richiamare il valore del ricordo, celebrato dal Giorno della memoria, lo Shoah, istituito affinché tutti sappiano e non dimentichino cosa è stato l'Olocausto, nella speranza che tragedie del genere non accadano mai più.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ad Amsterdam è imperdibile una visita alla casa-museo di Anna Frank.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Storia: Anna Bolena

Personaggio storico, interessante ma anche controverso, Anna Bolena ha ispirato grandi opere letterarie, teatrali e cinematografiche. La sua storia prende le mosse dalla dinastia inglese dei Tudor, regnanti dell'epoca. Fu infatti la seconda moglie di...
Superiori

L'architettura organica di Frank Lloyd Wright

La concezione dell'architettura organica è stata plasmata sin dalla sua infanzia Da Frank LLoyd Wright e precisamente in una fattoria nel Wisconsin, dove ha vissuto in mezzo alla natura. Egli mette a confronto l'architettura convenzionale con l'idea...
Superiori

Come fare un tema sulla Shoah

La Shoah, chiamato anche Olocausto, è stato un massacro contro gli ebrei commesso dalla Germania hitleriana; questo evento causò milioni di morti in pochissimi anni. Il 27 gennaio del 1945 i soldati americani, giunsero in Europa, liberando gli ormai...
Superiori

Guida alle opere di Masaccio

Tommaso di ser Giovanni di Monte Cassai, soprannominato Masaccio è un grande artista del Quattrocento che rinnovò la pittura rifiutando gli eccessi decorativi e l'artificiosità dello stile dominante all'epoca, cioè il gotico internazionale, inserendosi...
Superiori

Guida alle opere di Giotto

Ambrogio da Bondone, meglio conosciuto con il diminutivo di Giotto, è stato un grandissimo pittore, scultore ed architetto italiano. Nacque in un piccolo paesino della Toscana, ma ben presto si trasferì a Firenze per intraprendere i suoi studi ed esercitare...
Superiori

Guida all'arte del Rinascimento

L'arte del Rinascimento prende vita a Firenze, all'inizio del XV secolo, per poi essere riconosciuta sia in Italia che in Europa. In quest'epoca l'uomo scoprì di essere dotato di una mente potente in grado di ragionare, strumento indispensabile per costruirsi...
Superiori

Guida al Canzoniere

Il Canzoniere di Petrarca è l'opera in cui lo scrittore racconta un'intera storia solo in presenza di testi in rima, ovvero di liriche. Il canzoniere, infatti, non presenta testi in prosa, bensì si compone di circa 366 componimenti. Si tratta di sonetti,...
Superiori

Guida sull'Impero di Nerone

Personaggio molto complesso, la figura di Nerone attrae ancora oggi. Fu Anzio a dargli i natali nel 37 d. C. La madre era Giulia Agrippina Augusta (Agrippina minore). Ella fece si che l'imperatore Claudio lo nominasse come suo successore legittimo all'Impero....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.