Greco: la prima declinazione del sostantivo

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La prima declinazione è quella dei nomi il cui tema termina con la vocale alfa breve o lunga. Essa comprende prevalentemente nomi femminili, ma anche qualche nome maschile. Ricorda che in attico alfa lungo si è generalmente trasformato in eta; tuttavia, quando è preceduto da epsilon, iota, rho, esso si è conservato alfa puro.
Il genitivo plurale della prima declinazione è sempre perispomeno, perché la terminazione risulta dalla contrazione della finale alfa del tema con la desinenza -sigma omega ny: -alfa sigma omega ny.
Il dittongo -alfa iota del nominativo plurale, lungo come tutti i dittonghi, vale come una breve ai fini dell'accento di parola. Le ossitone divengono perispomene al genitivo e dativo singolare, plurale e duale. Ecco la spiegazione della prima declinazione del sostantivo in greco.

27

Occorrente

  • attenzione.
37

Nomi femminili: gli esempi che ho scelto ti illustrano le differenti posizioni possibili dell'accento sulla parola al nominativo. La finale del tema fa corpo con le desinenze e forma con queste le terminazioni. Sono dunque le terminazioni e non le sole desinenze che sono diventate caratteristiche della declinazione.
Nomi in alfa puro, preceduta da epsilon, iota, rho; i temi in alfa puro mantengono l'alfa, lungo o breve che sia per tutta la declinazione. Esempio: la regione, il paese - eta khi omega rho alfa, khi omega rho alfa sigma; l'esercito - eta sigma tau rho alfa tau iota alfa.

47

Nomi in alfa impuro, non preceduto da epsilon, iota, rho. I temi in alfa impuro breve mutano in eta solo le terminazioni del genitivo e del dativo singolare, al plurale e al duale l'alfa lungo rimane sempre alfa, anche se è impuro. Esempio: la musa, eta my omicron ipsilon sigma alfa.
I temi in alfa impuro lungo, al singolare lo mutano normalmente in eta in tutti i casi; al plurale e al duale l'alfa lungo rimane sempre alfa.

Continua la lettura
57

I nomi maschili: la declinazione dei maschili differisce da quella dei femminili solo al nominativo e genitivo singolare, dove si trovano terminazioni formate per analogia con quelle corrispondenti della declinazione in -o. I nomi di agente in -tau eta sigma, i nomi di popoli in -eta sigma e alcuni altri nomi in -eta sigma hanno il vocativo singolare in -alfa.
I nomi contratti: per effetto della contrazione, tutte le forme sono perispomene. L'analogia flessibile prevale sulle regole della contrazione delle vocali: nel plurale e nel duale eta + alfa iota = alfa iota anzichè eta, esempio: nome plurale sigma ypsilon kappa alfa iota, epsilon rho my alfa iota, eta + alfa = alfa anzichè eta.

67

La maggior parte sostantivi della seconda declinazione sono maschili, mentre la maggior parte dei sostantivi della prima declinazione sono femminili, anche se alcuni sono maschili. C'è una grande quantità di somiglianza tra i moduli per sostantivi maschili e femminili della prima declinazione, è estremamente importante imparare l'articolo appropriato per ogni declinazione. In molti casi, sapendo che l'articolo fa parte di un determinato nome sarà l'unico modo per identificare il genere del sostantivo, in modo da ottenere una corretta comprensione di molti testi di greco.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • al posto delle lettere greghe, ho scritto il "nome" delle lettere, per la trascrizione degli esempi,usa le lettere dell'alfabeto greco. re

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lingue

Tedesco: la declinazione degli aggettivi

Al giorno d'oggi è sempre più importante conoscere molte lingue perché questo ci permetterà sia di viaggiare nel mondo senza problemi, ma anche di poter lavorare in Nazioni diverse dalla nostra. La lingua più diffusa al mondo è sicuramente l'inglese...
Superiori

Come trovare il nominativo dei sostantivi latini della Ill declinazione

Uno dei crucci maggiori di ogni studente oltre alla matematica, è certamente il latino. Anche se è una lingua antica, alcune frasi e parole sono ancora usate tutt'ora nel linguaggio comune. Conoscerlo non è fondamentale, ma certe volte può comunque...
Superiori

L'accusativo latino: guida al suo utilizzo

La grammatica latina è abbastanza particolare e il suo studio può, a volte, risultare di difficile comprensione. Tra le prime cose che si imparano vi sono i casi e le declinazioni. Proprio dei cosiddetti "casi" fa parte l'accusativo, insieme a nominativo,...
Superiori

Come memorizzare la prima declinazione in latino

Imparare la prima declinazione in latino è di solito il primo passo quando si intraprende lo studio di questa lingua alle scuole superiori. Questa declinazione non deve destare preoccupazioni, in quanto è la più semplice delle declinazioni. Memorizzarla...
Lingue

Lingua russa: gli aggettivi

Il russo è la lingua ufficiale, oltre che della Russia, anche di altri Stati come il Kazakistan, la Bielorussia, il Kirghizistan e il Tagikistan. Il russo è tra le lingue slave più parlate al mondo e l'ottava nelle classiche mondiali per locutori....
Università e Master

Riduzione al primo quadrante e applicazione degli archi associati

Rispetto al passato è divenuto più semplice essere bravi a scuola, perché si hanno degli aiuti davvero notevoli dal mondo informatico. Mentre prima per reperire un'informazione gli studenti passavano ore a fare ricerche sulle enciclopedie, oggi con...
Lingue

Come declinare un nome latino

Fino a diversi decenni fa lo studio della lingua latina era previsto all'interno dei programmi delle scuole medie. Con l'evoluzione dei percorsi scolastici, il latino è divenuto una materia specifica per determinati studi, come quelli di alcuni particolari...
Superiori

Come declinare correttamente la quinta declinazione latina

Molto spesso quando affrontiamo gli studi, siano essi universitari o scolastici, possiamo andare incontro a dei problemi che in un certo qual modo possono limitare il nostro apprendimento. Bisogna quindi, onde evitare di rimanere troppo indietro, porre...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.