Grazia Deledda: biografia e opere

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Maria Grazia Deledda è una scrittrice italiana nata in Sardegna, e nei romanzi che ha scritto racconta la realtà sociale e culturale della sua amata terra. Oggi viene considerata una scrittrice appartenente alla corrente verista, e la sua specificità di donna sarda la rende davvero unica, specie perché ha decantato il suolo natìo come mai nessun altro ha fatto. A tale proposito, ecco una guida con la biografia e le principali opere di un genio della letteratura che corrisponde al nome di Grazia Deledda.

24

Il primo racconto: Sangue Sardo

Grazia Deledda nasce a Nuoro nel1871 ed è la quinta di sette figli: la sua famiglia apparteneva alla borghesia agiata. Interrompe gli studi alle scuole elementari e diventa quindi quindi autodidatta. Inizia a scrivere a diciassette anni; invia alla rivista femminile Ultima Moda di Roma il suo primo racconto intitolato Sangue Sardo, chiedendone la pubblicazione. Nel periodo che va dal 1888 al 1890 collabora poi con varie riviste tra cui quelle romane, sarde e soprattutto milanesi.

34

Il primo romanzo: Fior di Sardegna

Il suo primo romanzo intitolato Fior di Sardegna, esce nell'anno 1892 ed ottiene poco successo, ma anche qualche recensione favorevole, nonostante il suo stile non si fosse ancora consolidato. In quello stesso anno perde suo padre mentre nel 1893 inizia a collaborare con la rivista delle tradizioni popolari italiane diretta da Angelo De Gubernatis. Comincia poi ad interessarsi di etnologia. In quegli anni pubblica anche i libri Anime oneste e La via del male. Nel 1900 sposa Palmiro Madsani, con cui si stabilisce a Roma. Nella città eterna evade dalla realtà della provincia sarda e pubblica il libro Elias Portolu. In questi anni da alla luce il suo primogenito Sardus. Nel 1904 pubblico "Cenere" mentre il periodo successivo coincide con la stagione più feconda della scrittrice che pubblica quasi un libro all'anno: Colombi e sparvieri, Canne al vento, La madre e Nostalgie.

Continua la lettura
44

Premio Nobel per la letteratura

Il 10 settembre 1926 è una data storica per l'Italia; infatti, alla Deledda le venne assegnato il premio Nobel per la letteratura, che è tuttora l'unico mai vinto da una scrittrice italiana e il secondo, fino ad allora, per gli scrittori italiani. L'ultimo romanzo edito prima della sua morte è intitolato la Chiesa della solitudine, mentre l'anno successivo uscirà Cosima, quasi Grazia, ovvero un romanzo del tutto autobiografico. La geniale e cruda scrittrice sarda muore a Roma nell'Agosto del 1936 e le sue spoglie sono oggi custodite nella chiesa della Solitudine ubicata nella città di Nuoro.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Edmondo de Amicis: biografia

Noto ai più come l'autore del libro "Cuore", ad Edmondo De Amicis sono state dedicate scuole, strade e vie. La sua biografia ne fa uno degli italiani più piacevoli da studiare sia per i ragazzi che frequentano le scuole, sia per gli adulti che intendono...
Superiori

Adolf Hitler: biografia

Il massimo esponente del nazismo tedesco, Adolf Hitler, fu un uomo piuttosto sanguinario, uccidendo migliaia di persone per ottenere la cosiddetta "razza pura". Proprio per la sua inumanità e durezza di carattere, il suo nome rimase impresso nella storia...
Superiori

Luigi XIV: biografia

Luigi XIV il Grande, che per sua volontà fu anche denominato "il Re Sole" della Francia, nacque a Saint-Germain-en-Laye nel XVII Secolo (nell'anno 1638) e morì a Versailles nel 1715, regnò in Francia dal 1643 al 1715 lasciando un'impronta nella storia...
Superiori

Schopenhauer: vita e opere

Arthur Schopenhauer fu uno dei più grandi pensatori del diciannovesimo secolo. La vita di questo grande studioso e la sua filosofia vennero segnati per sempre da grandi mancanze nei confronti della madre e dalla perdita del padre. In vita Schopenhauer...
Superiori

Italo Calvino: vita e opere

Italo Calvino è uno dei scrittori del secondo novecento, più conosciuti in Italia. Nelle sue opere ha introdotto nuove forme narrative e stilistiche. La sua prosa appare semplice, ma in realtà è piena di contenuti e tocca importanti e vasti campi....
Superiori

Appunti di letteratura italiana: il Verismo

Nella letteratura italiana, per Verismo si intende un movimento letterario sviluppatosi fra il 1875 ed il 1895. Ciò che caratterizza il verismo è la volontà - da parte degli autori - di raccontare la realtà in maniera fedele ed oggettiva fotografando...
Superiori

Letteratura: la biografia di Italo Svevo

Uno dei grandi artisti della letteratura italiana è stato sicuramente Italo Svevo. Egli abbracciò la cultura mitteleuropea del novecento ed è stato anche un grande drammaturgo. Se volete avere più informazioni su questo grande autore, ecco a voi una...
Superiori

William Blake: vita e opere

William Blake nacque a Londra nel lontano 1757. Sebbene risulti come uno dei più importanti artisti della sua epoca, egli non venne mai riconosciuto come tale dai suoi contemporanei. Iniziò la sua formazione come incisore e pittore, per poi dedicarsi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.