Grammatica: gli articoli determinativi e indeterminativi

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La scuola elementare ha un ruolo fondamentale per la crescita didattica dell'alunno, soprattutto per quanto riguarda la grammatica italiana. Imparare le regole grammaticali in questa fase è importantissimo, poiché in seguito diventa tutto più difficile e si rischia di creare confusione anche sulle cose più semplici, incorrendo in magre figure, magari anche con una laurea in tasca. Non disporre di basi solide grammaticali espone l'alunno a numerosi problemi e difficoltà, sia nel cammino scolastico ma, più in generale nel proprio percorso di vita. Oltretutto la grammatica italiana, se confrontata con quella delle lingue straniere, è molto complessa, ma applicandosi a dovere tutto diventa semplice da apprendere. In questa guida ci occuperemo di spiegare la funzione degli articoli determinativi e indeterminativi, che costituiscono un pilastro importante della grammatica.

27

Occorrente

  • Libro di grammatica
37

L'articolo

L'articolo, nella lingua italiana, è per definizione, una parola che precede sostantivi, definendone e limitandone i concetti. L'articolo, che sia determinativo o indeterminativo, non può mai comparire da solo in una frase e precede sempre il nome al fine di individuarlo o determinarlo. Per capire meglio questa distinzione, vediamo due esempi espliciti: "Una bandiera", "La bandiera italiana. Nel primo caso è si fa riferimento ad una bandiera in modo generico, mentre nella seconda frase si determina chiaramente la nazionalità dello stendardo, affermando che la bandiera in questione è quella italiana.

47

Gli articoli determinativi

Gli articoli concordano sempre per genere e numero con il nome che accompagnano e formano una classe grammaticale chiusa: determinativi maschili e femminili, indeterminativi maschili e femminili e, infine, partitivi maschili e femminili. Alla prima categoria appartengono: il, lo, la, i, gli, le. Fanno parte degli articoli indeterminativi: un, uno, e una. L'ultima categoria, quella degli articoli partitivi, è composta da: del, dello, della, dei, degli, e delle. Gli articoli determinativi indicano qualcosa di ben distinto e determinato: un oggetto noto sia a chi parla sia a chi ascolta, ad esempio: "Ho comprato LA marmellata" fa riferimento a qualcosa di cui si è già parlato in precedenza. Altro caso di utilizzo riguarda l'indicazione di un'intera classe di oggetti: "LA camelia appartiene alla famiglia della pianta del tè". Ultimo caso riguarda oggetti unici: "IL mare", "LA luna".

Continua la lettura
57

Gli articoli indeterminativi

Gli articoli indeterminativi, al contrario, indicano qualcosa di indeterminato, come può essere un oggetto ancora non noto all'interlocutore: "Mi hanno regalato UNA camicia nuova". Possono indicare anche un singolo membro di una classe: "UN giocatore della Juventus si è infortunato".
Gli articoli indeterminativi non hanno il plurale ed è proprio in questo caso che intervengono gli articoli partitivi. Per chiarire facciamo un esempio. La frase: "Mi occorre UNA forchetta" si trasformerà in: "Mi occorrono DELLE forchette". Quando vogliamo utilizzare gli articoli partitivi al singolare, essi indicheranno una parte di un insieme, ed equivalgono all'espressione "un po' di" (ad esempio: "Metti DEL ghiaccio sul bernoccolo" sta a significare "Metti un po' di ghiaccio sul bernoccolo"). Compreso bene il ruolo degli articoli determinativi, indeterminativi e partitivi nella grammatica italiana, non vi resta che approfondirne lo studio ed esercitarvi per un corretto utilizzo. Buon lavoro!

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Grammatica italiana: le preposizioni

Possiamo definire proposizione quella parola invariabile che poniamo davanti a diverse 3 cose. Un nome, un pronome o ad un verbo per definire una relazione che intercorre tra questo nome e la parola che precede. Possiamo trovare anche le preposizioni...
Elementari e Medie

Grammatica: come distinguere il pronome dall'aggettivo dimostrativo

L'italiano è una delle lingue europee derivante dal latino. Presenta una grammatica complessa, ricca di regole ed eccezioni. Ecco perché in questa guida vogliamo darvi dei chiarimenti su un aspetto in particolare: come distingue il pronome dall'aggettivo...
Elementari e Medie

Come insegnare ai bambini la grammatica

Sappiamo tutti quanto sia importante avere delle buone basi per poterci esprimere e sapere scrivere in modo corretto la lingua italiana. È opportuno che si impari sin da piccoli l'uso corretto dei verbi, delle costruzioni delle frasi, della scrittura...
Elementari e Medie

Come insegnare la grammatica italiana ai bambini

Una delle materie più difficili e noiose per ogni bambino è certamente la grammatica. Impararla richiede molto tempo e molta pazienza, e bisogna essere particolarmente bravi ad insegnarla, altrimenti i bambini crescendo potrebbero avere difficoltà...
Elementari e Medie

Grammatica: le proposizioni comparative

La lingua italiana è senza dubbio una delle più complesse ed articolate ed è per questo motivo che, se la si vuol padroneggiare egregiamente, bisogna conoscere adeguatamente la sua grammatica. La grammatica italiana è davvero vasta e per studiarla...
Elementari e Medie

Grammatica: le proposizioni strumentali

La guida che andremo a scrivere a breve si occuperà di grammatica. All'interno di questa materia specifica, ci concentreremo sulle proposizioni strumentali. Cominciamo insieme a ragionare su questo argomento.All'interno della lingua italiana, ci sono...
Elementari e Medie

Grammatica: proposizioni interrogative indirette

Sappiamo come la grammatica non sia una materia amatissima, ma se studiata con il giusto approccio, anche questa può essere apprezzata e compresa con facilità. Andiamo adesso ad analizzare proprio un argomento importantissimo della grammatica italiana...
Elementari e Medie

Grammatica: la costruzione di un periodo

Il periodo serve per comporre un discorso di senso compiuto: si articola con delle frasi, al termine del quale troviamo un segno di punteggiatura. Il periodo ha le seguenti caratteristiche: è formato da tante frasi quanti sono i predicati verbali o nominali...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.