Grammatica francese: i pronomi relativi

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

I pronomi relativi sostituiscono il nome o il pronome che li precede e mettono in correlazione una proposizione principale con una subordinata. Vista l'importanza che presentano, i pronomi relativi sono molto diffusi in ogni lingua. In questa guida impareremo a conoscere i pronomi relativi della grammatica francese, ed analizzeremo il modo in cui vengono utilizzati.

25

Pronomi relativi di tipo semplice

Innanzitutto, i pronomi relativi possono essere di tipo semplice. Questi ultimi si distinguono in base alla funzione che rivestono nella frase subordinata che introducono. Nel caso in cui il pronome relativo rivesta il ruolo di soggetto, si deve utilizzare "qui". Se, invece, il pronome relativo ha il ruolo di complemento oggetto, dovrà essere introdotto il termine "que". Entrambi i termini, in italiano significano "che". Inoltre, per il complemento di specificazione si avrà "dont" (ossia, di cui, il cui, la cui, i cui o le cui). Usiamo, invece, il pronome "qui" per indicare dei complementi indiretti, se si fa riferimento a persone. Il pronome francese "qui" deve essere preceduto dalla preposizione corrispondente, come ad esempio "à qui" (cioè "a chi"), "avec qui" (che significa "con cui"), "pour qui" (in italiano "per cui"). Inoltre, il complemento di luogo e quello di tempo prevedono l'uso del pronome "où" (in italiano vuol dire dove o in cui).

35

Pronomi relativi composti

Oltre alla forma semplice dei pronomi relativi, è presente anche quella composta. In quest'ultimo caso, per comprendere al meglio il pronome da inserire, se ne deve considerare la funzione nella subordinata (come nel caso visto prima), ma deve anche essere declinato a seconda del genere e del numero, facendo riferimento a ciò che sostituisce. A seguire, indichiamo i pronomi che devono essere utilizzati nel caso in cui esprimano rispettivamente il soggetto, il complemento di specificazione, il complemento di termine ed il complemento oggetto. Per il maschile singolare, si useranno, "lequel", "duquel", "auquel", "lequel". Per il femminile singolare, andranno invece usati "laquelle", "de laquelle", "à laquelle", "laquelle". Per il maschile plurale, si usano "lesquels", "desquels", "auxquels", "lesquels". Infine, il femminile plurale si avvale di "lesquelles", "desquelles", "auxquelles", "lesquelles". La forma del soggetto o del complemento oggetto può essere preceduta da preposizioni per formare complementi indiretti. Un esempio è dato da "avec laquelle" (con la quale), "pour lesquels" (per i quali).

Continua la lettura
45

Pronome relativo neutro quoi

Prima di terminare questa breve guida, occorre spiegare alcune particolarità di questa lingua. Il pronome relativo soggetto "qui" non deve essere mai apostrofato, mentre il pronome relativo complemento oggetto "que" viene apostrofato esclusivamente davanti ad una vocale o se è presente la lettera "h" muta. È inoltre presente un pronome relativo neutro, "quoi", che deve essere sempre introdotto da una preposizione, a sua volta preceduta da "ce", "voici", "voilà", "rien" o da "quelque chose". Nel dettaglio, l'espressione "pas de quoi" vuol dire "prego". Il pronome relativo "où" si riferisce solo alle cose ed è utilizzato per indicare il luogo ed il tempo, come avviene nell'espressione "La ville où je travaille", che significa "La città dove lavoro".

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lingue

Grammatica francese: i pronomi personali

I pronomi si utilizzano per sostituire un nome già menzionato, per parlare di se stessi oppure per rivolgersi ad altre persone. La grammatica francese presenta diverse forme di pronomi: soggetto, atoni, tonici, riflessivi, complemento oggetto diretto,...
Lingue

Inglese: i pronomi relativi

Riuscire ad imparare una lingua straniera, spesso può sembrare un impresa impossibile, ma impegnandosi a comprendere le giuste regole grammaticali ed esercitandosi molto, si può riuscire nell'intento in breve tempo. Sapere parlare correttamente l'inglese,...
Lingue

Come Utilizzare I Pronomi Personali Accoppiati Nella Lingua Francese

Per definizione, i pronomi personali rappresentano la persona che svolge l'azione oppure la persona di cui si sta parlando, senza specificarne il nome proprio. Non in tutte le lingue però i pronomi seguono le stesse regole. Particolari eccezioni è possibile...
Lingue

Grammatica francese: il superlativo

Al pari dello spagnolo e del portoghese, il francese appartiene al vasto gruppo delle lingue neolatine e presenta varie affinità con la grammatica italiana, che proprio dal latino trae la propria origine. Nelle regioni a statuto speciali e in determinate...
Lingue

Grammatica francese: il condizionale

I tempi e i modi verbali francesi sono assolutamente simili all'italiano e anche il loro uso è pressoché uguale. Il modo condizionale possiede due tempi, esattamente come nella nostra lingua: il presente e il passato e viene utilizzato quando si deve...
Lingue

Grammatica francese: il comparativo

La costruzione grammaticale della lingua francese presenta diverse analogie con la grammatica italiana italiana (nonché con quella spagnola), a causa della radice latina che è comune. Sicuramente vi sono anche numerose e sostanziali differenze. Il comparativo,...
Lingue

Francese: aggettivi interrogativi

Un po' come avviene nel caso della grammatica italiana, anche in quella francese si trova una vasta gamma di parti variabili e invariabili del discorso. Il gran numero di aggettivi, pronomi, verbi, avverbi e congiunzioni ci porta a studiare una lingua...
Lingue

Imparare il russo: i pronomi

La lingua russa possiede una grammatica molto complicata, poiché ha una morfologia altamente inflessionale, una sintassi abbastanza complessa e una fusione cosciente di tre elementi tra cui: l'eredità slava-ecclesiastica, lo stile europeo occidentale...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.