Giacomo Leopardi: le opere principali

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Giacomo Leopardi fu uno scrittore di grande talento che nacque a Recanati nel 1798. Figlio di un nobile erudito e conservatore, Giacomo manifestò sin da subito un carattere mite e solitario, favorito soprattutto da uno stato di salute cagionevole. Visse l'adolescenza nel proprio paese natio nel quasi totale isolamento, dedicandosi al lavoro letterario e agli studi filosofici. Tra le sue opere letterarie principali annoveriamo lo Zibaldone, le Operette Morali, i Canti e l'Epistolario.
Nella seguente guida vedremo gli scritti di maggior rilievo di questo fine narratore che, ancora adesso, non smette di emozionare i propri lettori.

25

Zibaldone, L'infinito, Alla luna, La sera del dì di festa: periodo adolescenziale

Come anticipato, Leopardi trascorre l'adolescenza a Recanati, una cittadina percepita come un'ostica prigione. Durante questo periodo vive sette anni di studio intenso, "disperatissimo", coltivato in solitudine. Il poeta elabora così una visione pessimistica della vita che lo accompagnerà per tutta la sua carriera. Tali pensieri negativi sono ben espressi all'interno dello "Zibaldone", un amalgama disordinata di annotazioni ed appunti filosofici disomogenei: pur essendo scritti in prosa, infatti, presentano un linguaggio scarno, diretto, provvisorio come quello di chi annota riflessioni fugaci.
L'intellettuale si dedica in seguito alla "poesia sentimentale" e arrivano così "L'infinito", "La sera del dì di festa" e "Alla luna". Ognuna di queste liriche si focalizza sul tema della dissolvenza della speranza e sulla fugacità del tempo, vero nemico dell'uomo. L'infinito è probabilmente il componimento più conosciuto dell'autore, è costituito da 15 endecasillabi sciolti e la sua prima stesura, quella originale, è attualmente custodita nella Biblioteca nazionale di Napoli. La finezza di questo idillio non sta soltanto nelle tematiche trattate ma anche nell'uso sapiente di diversi registri linguistici.

35

Operette Morali. Il Risorgimento, A silvia: fase di spostamenti e viaggi

Trascorsa la fase di grande sofferenza emotiva, nel 1822 Leopardi riesce finalmente a trasferirsi a Roma ma ben presto fa ritorno a Recanati per altri 2 anni. In questo lasso di tempo vedono la luce gran parte delle "Operette Morali", componimenti in forma di dialogo e prosa. In questi ultimi, la lirica abbraccia i temi più cari e sentiti dal poeta quali la Natura, la Felicità, la Noia e la Morte.
Successivamente inizia la fase degli spostamenti e degli intensi viaggi che lo portano a visitare importanti città toscane, lombarde ed emiliane. Nel 1825 è a Milano, poi si sposta a Bologna, poi ancora a Firenze dove incontra anche Alessandro Manzoni ed infine a Pisa.
Nel silenzio della Toscana riesce finalmente a rompere quello personale che andava avanti dal 1821: scrive infatti "Il risorgimento" e "A Silvia".

Continua la lettura
45

Canti, Il Passero solitario, Il sabato del villaggio, La quiete dopo la tempesta: ultimi anni di vita

Tornato ancora una volta nel paese natio, Leopardi si dedica a "Il passero solitario", "La quiete dopo la tempesta" e "Il sabato del villaggio". In questi componimenti dominano i temi del dolore universale e della compassione per gli uomini beffati dalla "Natura matrigna". A questa fase segue un periodo a Firenze dove in seguito ad una delusione amorosa stringe amicizia con il napoletano Antonio Ranieri. Sarà quest'ultimo a curare la raccolta poetica dei Canti, costituita da 41 poesie, che vedrà la pubblicazione nel 1845. Nel 1833 Giacomo Leopardi si trasferisce a Napoli assieme all'amico e qui trascorrerà gli ultimi anni della propria vita, fino alla prematura scomparsa nel 1837, all'età di 38 anni.

55

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

A Silvia di Giacomo Leopardi: commento e analisi

Commento e analisi della poesia "A Silvia". Giacomo Leopardi, scrivendo da Pisa alla sorella Paolina il 2 maggio 1828, le annunciava di aver fatto dei versi "all'antica e con quel suo cuore di una volta", dopo sei anni di silenzio poetico pressoché totale....
Superiori

Guida al pensiero di Leopardi

Tra i maggiori esponenti del Romanticismo italiano troviamo il celebre Giacomo Leopardi. Nato a Recanati nel 1768, per comprendere appieno il suo pensiero, nonché il suo modo di scrivere, dobbiamo partire dal principio. Innanzitutto, è di fondamentale...
Superiori

Lo Zibaldone di Leopardi: riassunto

All'interno della presente guida, andremo a parlare di Giacomo Leopardi. Nello specifico, come avrete già potuto scoprire attraverso la semplicissima lettura del titolo stesso della guida, ora andremo a spiegarvi Lo Zibaldone di Leopardi: riassunto.Giacomo...
Superiori

Petrarca: vita e opere principali

Francesco Petrarca è uno dei più importanti scrittori e poeti del Medioevo. La maggior parte delle sue opere sono scritte in latino; tuttavia egli è stato anche un fautore dello sviluppo del volgare italiano. Le sue poesie e le sue opere si ispirano...
Superiori

Analisi de "La ginestra" di Leopardi

Giacomo Leopardi, poeta che vive lo spirito romantico di quell'epoca storica che traccia i suoi avvenimenti tra il 1798, data della sua nascita, e il 1837, data della sua morte. Giacomo Leopardi inizia la sua produzione poetica con una serie di Canzoni...
Superiori

Guida a "L'Infinito" di Leopardi

Nella guida che andremo a sviluppare a breve nei prossimi passi, ci occuperemo di poesia. Nello specifico, il poeta che tratteremo sarà Giacomo Leopardi, con la sua fantastica composizione intitolata "L'Infinito". Questa poesia è una delle più conosciute,...
Superiori

Lo Zibaldone di Leopardi in pillole

Lo Zibaldone è una delle opere più famose di Giacomo Leopardi. È una sorta di diario, al quale il poeta affidò, quasi quotidianamente, nel periodo dal 1817 al 1832, tutta una serie di appunti, note, trattazioni su argomenti vari, osservazioni sia...
Superiori

Appunti sulle Operette morali di Leopardi

Giacomo Leopardi nato a Recanati il 29 giugno del 1798, è stato uno scrittore, filologo, poeta, filosofo italiano.È uno dei poeti maggiori dell'Ottocento in Italia e tra le figure più importanti della letteratura mondiale. Giacomo Leopardi è diventato...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.