Geometrica analitica: i punti

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Nella geometrica analitica il calcolo dei punti è un elemento indispensabile. Calcolando i punti, all'interno di un piano cartesiano, si possono ottenere i risultati di diverse funzioni per ottenere così rappresentazioni geometriche di svariate forme come ad esempio la retta, l'ellisse e la circonferenza. Vediamo quindi come calcolare i punti in un piano cartesiano semplicemente.

24

La definizione

Per calcolare i punti presenti in un piano cartesiano è importante conoscere per prima cosa la definizione di questo termine. Si definisce piano cartesiano e si indica con Oxy il piano alfa sul quale si fissano dure rette orientate x e y tra loro perpendicolari, che chiamiamo assi cartesiani ortogonali e precisamente asse delle ascisse "o asse delle x" e asse delle ordinate "o asse delle y". L'origine di ciascun asse coincide con il punto delle intersezioni che viene chiamato O. Ciascun segmento che viene tracciato all'interno di questo asse viene misurato con un'unità di misura detta u.

34

Il punto Aex

Si otterranno quindi il punto Aex che avrà una certa ascissa x e il punto Bex che avrà una certa ordinata y, poiché ad ogni punto P corrispondono le proiezioni ortogonali A e B. Possiamo quindi dire che ad ogni punto P è possibile associare una coppia ordinata di numeri reali, detti coordinate del punto. La prima coordinata x si chiama ascissa del punto P. La seconda coordinata y si chiama ordinata del punto P. Si ha quindi una corrispondenza biunivoca tra i punti del piano e le coppie ordinate di numeri reali. Ad ogni punto P del piano corrisponde una coppia ordinata di numeri reali (x; y) e ad ogni coppia ordinata di numeri reali (x; y) corrisponde un punto P del piano cartesiano. Gli assi cartesiani, considerati come rette del piano hanno equazione Y=o asse delle ascisse e x=o asse delle ordinate. La distanza tra due punti può essere calcolata con l'equazione d:|X2-X1| (distanza tra la seconda x e la prima x).

Continua la lettura
44

Quattro angoli

I due assi cartesiano dividono il piano in quattro angoli, detti quadranti, che devono essere enumerati iniziando da quello che viene compreso tra i due semi assi positivi e proseguendo in senso antiorario "ottenendo così I°, II°, III° e IV° quadrante". Per calcolare i punti bisogna quindi prendere un punto generico P all'interno del piano cartesiano da cui si devono tracciare delle perpendicolari agli assi x e y del piano cartesiano. Essi saranno rispettivamente i punti di intersezione con l'asse delle x e delle y, ossia le proiezioni ortogonali P sugli assi delle x e delle y. Per semplificare potremmo chiamare il punto che si trova sulle assi delle x punto A e il punto che si trova sulle assi delle y il punto B.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come effettuare una rototraslazione degli assi cartesiani

In questa breve guida ci occuperemo di geometria analitica, in particolare di come effettuare una particolare trasformazione del piano degli assi cartesiani chiamata rototraslazione. Innanzitutto qualche nozione fondamentale di base sul piano cartesiano....
Elementari e Medie

Geometrica analitica: la retta

La geometria analitica rappresenta quella porzione della matematica che studia qualsiasi figura geometrica e le loro proprietà, mediante l'ausilio del calcolo algebrico. L'obiettivo della geometria analitica consiste nell'analizzare e rappresentare enti...
Superiori

Come calcolare l'ascissa di un punto

In matematica (e più nello specifico, in Geometria Analitica) è sempre molto importante comprendere cosa siano e come si definiscono i concetti di ordinata e di ascissa e più in generale, conoscere i sistemi di riferimento cartesiano. Numerosi sono...
Superiori

Come trovare il baricentro di un triangolo nel piano cartesiano

Il sistema di riferimento cartesiano rappresentò un punto di svolta nello studio e nella comprensione della matematica e della geometria. La sua denominazione è dovuta al matematico e filosofo francese René Descartes (italianizzato in Cartesio), che...
Superiori

Come disegnare il grafico di una parabola

La parabola è una delle coniche che più spesso troviamo in esercizi di qualsiasi genere, definiamola come il luogo geometrico i cui punti sono equidistanti da un punto fissato definito Fuoco e una retta definita Direttrice. La retta che passa per il...
Superiori

Appunti di geometria analitica

Questa guida fornisce le conoscenze base per affrontare i problemi di geometria analitica con un grado di approfondimento per le scuole superiori. Gli appunti descrivono per ognuno dei luoghi geometrici, caratteristiche e definizioni nonché alcune problematiche...
Superiori

Geometrica analitica: la parabola

Nella guida a seguire saranno forniti alcuni consigli molto utili per coloro che si devono approcciare a problemi matematici e, nello specifico, alla geometria analitica. Vi sarà infatti spiegato come procedere nel calcolo e come conoscere le regole...
Superiori

Come individuare un punto in un sistema di riferimento cartesiano

Nei programmi di matematica delle scuole superiori e negli istituti prima o poi ci si imbatterà nella ricerca di un particolare punto all'interno del piano cartesiano. Ma cos'è un piano cartesiano? È semplicemente un sistema di riferimento caratterizzato...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.