Geografia regionale in sintesi

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

La penisola italiana è costituita da 20 regioni, di cui 5 a statuto autonomo. La nascita delle regioni italiane va ricondotta al 1970, quando è avvenuta l'istituzione delle regioni a statuto ordinario. Bisogna però ricordare che la base per questa riforma è addotta dalla Costituzione Repubblicana, in cui si inserisce nell'art. 5 la promozione del ruolo degli enti locali e il principio del decentramento amministrativo. La geografia italiana si divide in 3 macro-zone, a cui vanno aggiunte le due isole maggiori: Sicilia e Sardegna. Ecco alcuni appunti di geografia regionale in sintesi.

25

Nord

Partendo dal confine delle Alpi, troviamo a Nord-Ovest la Valle d'Aosta, il Piemonte, la Liguria e la Lombardia. Pur comprendendo il territorio pre-alpino e montagnoso, in realtà è anche una zona d'Italia che comprende gran parte della pianura padana e del fiume Po (il più lungo del Paese). A Nord-Est, al confine con la Lombardia, troviamo: Veneto, Trentino Alto-Adige e Friuli-Venezia Giulia e Emilia Romagna. Il territorio nord-orientale racchiude un'altra buona parte della pianura padano-veneta e del corso del fiume Po. La macro-regione del Nord comprende regioni tra le più industrializzate del Paese.

35

Centro

Scendendo al Centro del Paese, troviamo: Lazio, Toscana, Umbria e Marche. Sono territori soprattutto collinari, dove trovano posto gli Appennini settentrionali e centrali. La regione è bagnata ad est dal Mare Adriatico e ad ovest dal Mar Tirreno e, in minima parte, dal Mar Ligure. Da un punto di vista economico è caratterizzata da piccole e medie imprese. È importante ricordare che nel Lazio troviamo la capitale del Paese: Roma. Ancora più a Sud, arriviamo all'Italia Meridionale che comprende Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata e Calabria. Dal territorio collinare-montuoso delle zone confinanti con l'Italia centrale si passa a pianure molto estese, tra cui il Tavoliere delle Puglie, seconda pianura per estensione dopo quella Padana.

Continua la lettura
45

Sud

Passiamo infine all'Italia insulare, riferendoci quindi alle due isole maggiori: Sicilia e Sardegna. Queste due regioni comprendono un sesto del territorio nazionale e anche molte isole più piccole, amministrativamente dipendenti dalle isole madri. In tutta l'area geografica le fasce costiere sono molto ristrette, spesso alle sole fasce costiere, ad eccezione del Campidano in Sardegna e della piana di Catania in Sicilia. In generale il resto dell'area è prevalentemente collinare, ma è anche importante sottolineare che troviamo in Sicilia il maggiore vulcano attivo d'Europa: l'Etna e il Gennargentu.

55

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Elementari e Medie

Come fare un riassunto di geografia

La geografia è spesso una materia sottovalutata, dato che è vista solamente come la conoscenza e la rappresentazione dello "spazio" presente sulla terra, partendo dalle città e arrivando fino a nazioni e continenti. In realtà, questa materia non è...
Elementari e Medie

Geografia: l'India in breve

L'India è uno stato dell'Asia meridionale. La sua capitale è Nuova Delhi. L'India confina e nord con la Cina, il Nepal e il Bhutan. Ad oriente invece si trovano il Myanmar e il Bangladesh. Ad occidente confina con il Pakistan. L'india è la seconda...
Superiori

Geografia: il Tropico del Cancro

Quando sui libri di scuola studiamo la geografia astronomica, oltre a conoscere planimetrie dei vari continenti sia dal punto di vista fisico che politico, ci sono anche ampie delucidazioni in merito ad alcune caratteristiche morfologiche del pianeta....
Elementari e Medie

Geografia per la scuola primaria

In questa guida si parlerà di una materia oggi un po' bistrattata, ma che riveste molta importanza per l'acquisizione degli strumenti necessari all'orientamento dell'individuo, al suo sapersi "collocare nel mondo, non solo fisicamente. Stiamo parlando...
Superiori

Geografia umana

Geografia antropica chiamata anche geografia umana, è la scienza che studia come si localizzano i vari fattori umani all'interno di uno spazio. In questa guida in particolare analizzeremo i vari aspetti della geografia umana per capire meglio di cosa...
Elementari e Medie

Geografia: i più importanti laghi italiani

L'Italia conta più di 1.500 laghi, ma la maggior parte dei più importanti sono al nord, dove le Alpi formano un confine montuoso con i paesi più a nord. Tre dei laghi -Garda, Maggiore e Como- hanno un rango come il più grande in Italia, mentre gli...
Elementari e Medie

Appunti di geografia: le dorsali oceaniche

Tra gli appunti di geografia: le dorsali oceaniche sono particolarmente interessanti. Sappiate che le dorsali oceaniche si trovano sul fondo degli oceani. Solitamente provocano fenomeni sismici e vulcanici. La loro lunghezza si aggira intorno ai sessantamila...
Superiori

Geografia astronomica: i movimenti della terra

All'interno della guida che andremo a sviluppare nei prossimi tre passi, cercheremo di occuparci di una materia davvero stupenda: la geografia astronomica. La guida sarà composta da tre differenti passi, che svilupperanno tre tematiche complesse, cercando...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.