Geografia: l'India in breve

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

L'India è uno stato dell'Asia meridionale. La sua capitale è Nuova Delhi. L'India confina e nord con la Cina, il Nepal e il Bhutan. Ad oriente invece si trovano il Myanmar e il Bangladesh. Ad occidente confina con il Pakistan. L'india è la seconda nazione più popolata al mondo dopo la Cina. Il suo territorio corrisponde all'omonima penisola indiana. Esso si estende per migliaia di chilometri lungo le coste dell'oceano indiano. È un territorio molto vasto, non a caso viene definito un subcontinente. Il subcontinente indiano comprende anche altri stati come il Pakistan e il Bangladesh. Conoscere la geografia dell'India è utile se vuoi fare un viaggio in questo stato. In questa guida ti spiegherò in breve la sua geografia.

24

Territorio

Possiamo suddividere l'India in quattro principali regioni geografiche. Esso sono l'Himalaya, la pianura indogangetica, l'altipiano del Deccan e il Ghati. L'Himalaya si trova a nord-ovest. Essa rappresenta una delle più elevate ed estese catene montuose del mondo. La pianura indogangeatica si trova subito a sud dell'Himalaya. Possiamo collocarla in corrispondenza dei grandi fiumi. La penisola del Deccan è a sud delle pianure. Il Deccan è un grande altopiano di altezza media di 500-600 metri. Ai suoi lati si trovano due catene montuose chiamate Ghati. Queste catene montuose sono più alte del Deccan e possono arrivare a 2700 metri di altezza. A ovest invece, al confine col Pakistan, si trovano alcune zone desertiche.

34

Clima

Il clima indiano cambia a seconda delle zone geografiche. In gran parte del paese il clima è tropicale. I monsoni determinano una stagione secca ed una piovosa. Il periodo più piovoso va da luglio a settembre. Da aprile a giugno invece vi è il periodo più caldo dell'anno. L'inverno va da dicembre a febbraio. A nord, nella regione dell'Himalaya, il clima è di tipo montano. La temperatura varia in base alla quota e ai versanti. Nella zone delle pianure il clima invernale è fresco. Da marzo a maggio, prima dell'arrivo del monsone, l'estate è caldissima. Il monsone va da debole a moderato a relativamente intenso, a seconda delle zone. Esso termina ad ottobre.

Continua la lettura
44

Vegetazione

Anche la vegetazione in India varia in base alle zone geografiche. Nelle regioni più piovose del sudovest e del nordest vi è la giungla. Esistono numerose specie vegetali e animali. Nel Deccan invece predomina la savana umida alternata a foreste. Nelle zone aride del nordovest invece troviamo steppa e boscaglia. Nella regione himalayana, al di sotto delle nevi perenni, vi sono infine le conifere. I fiumi si trovano nella pianura indogangeatica. Essi sono l'Indo, il Gange e il Brahmaputra. Le periodiche inondazioni di questi fiumi sono spesso disastrose. Il Gange è il fiume più sacro e venerato dell'India. L'Indo invece forma una pianura detta Panjab.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Geografia: il Tropico del Cancro

Quando sui libri di scuola studiamo la geografia astronomica, oltre a conoscere planimetrie dei vari continenti sia dal punto di vista fisico che politico, ci sono anche ampie delucidazioni in merito ad alcune caratteristiche morfologiche del pianeta....
Superiori

Classificazione delle carte geografiche

La classificazione delle carte geografiche è molto importante per chi studia la geografia, che si tratti della geografia che si impara a scuola, fin da piccoli, oppure di quella più complessa ed approfondita che si studia all'università. In ogni caso...
Elementari e Medie

Geografia: i deserti dell'Asia

Chi ama la geografia sa perfettamente che più di un quinto della terra è costituita dai deserti. Questi sono localizzati prevalentemente lungo la zona nord e sud dell'acquatore, dove chiaramente la piovosità annua è ridottissimo e che quindi è caratterizzata...
Superiori

Geografia regionale in sintesi

La penisola italiana è costituita da 20 regioni, di cui 5 a statuto autonomo. La nascita delle regioni italiane va ricondotta al 1970, quando è avvenuta l'istituzione delle regioni a statuto ordinario. Bisogna però ricordare che la base per questa...
Elementari e Medie

Geografia per la scuola primaria

In questa guida si parlerà di una materia oggi un po' bistrattata, ma che riveste molta importanza per l'acquisizione degli strumenti necessari all'orientamento dell'individuo, al suo sapersi "collocare nel mondo, non solo fisicamente. Stiamo parlando...
Superiori

Come studiare la geografia divertendosi

Attualmente se si vuole studiare la geografia divertendosi si può, basta utilizzare i programma Seterra. Quest'ultimo è un software abbastanza semplice che con i vari giochi e quiz stimola ad imparare e migliorare le proprie conoscenze geografiche....
Università e Master

Appunti di geografia culturale

Lettrici e lettori, parliamo di geografia culturale. Approcciandoci alla stesura di una silloge di appunti di geografia culturale, è sempre fondamentalmente importante tenere ben presente che ci troviamo davanti ad una sotto-disciplina della geografia,...
Superiori

Storia: il movimento d'indipendenza indiano

Il movimento d'indipendenza indiano comprendeva le attività e le idee volte a porre fine alla Compagnia Inglese delle Indie Orientali, conosciuta anche come Raj Britannico. Il movimento indipendentista ha visto diverse agitazioni a livello nazionale...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.