Geografia astronomica: i minerali

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

La maturità è alle porte e la geografia astronomica è entrata a far parte dei programmi dell'ultimo anno di liceo. Lo studio dei pianeti, e in particolare della Terra, ci ha portato a scoprire un'infinità di cose interessanti, tra queste, i minerali: corpi diffusissimi sul nostro pianeta, che troviamo anche nelle azioni quotidiane. In questa guida parleremo dell'importanza dei minerali nello studio della geografia astronomica, cercando di fare luce sui possibili dubbi che si possono avere in questa materia.

24

Composizione dei minerali

I minerali sono composti inorganici formati da atomi di diversi elementi, il più delle volte allo stato solido cristallino. La loro descrizione va di pari passo con le loro caratteristiche. Essi infatti sono classificati in base a vari parametri, quattro in particolare. La scienza che li studia si chiama mineralogia, mentre quella che analizza le loro composizioni è detta cristallografia.

34

La durezza dei minerali

Quarta proprietà dei minerali è la durezza, che indica la resistenza posta dai minerali alla scalfitura. Per classificarli a seconda di questa caratteristica, viene utilizzata la scala di Mohs. Essa consta di dieci gradi e divide i minerali in tre categorie: teneri, semiduri, duri. I primi sono scalfibili con un'unghia e si trovano ai primi due gradi della scala. I minerali semiduri sono scalfibili da una punta d'acciaio e si trovano tra la terza e la quinta posizione. Vi sono infine i duri, non scalfibili da una punta d'acciaio e che occupano le restanti posizioni. Empiricamente si è notato che alla base della scala vi sono minerali come il gesso, mentre il più duro, meno scalfibile e allo stesso tempo più pregiato è il diamante. Un altro modo di classificare i minerali è la loro diffusione sulla Terra. Essi si dividono in otto gruppi che variano a seconda della loro composizione chimica. Il gruppo più diffuso è quello dei Silicati, caratterizzati dalla formula chimica [SiO4]. Fanno parte molto spesso delle rocce e tendono ad essere duri. Alla base dei Carbonati vi è la formula [CO3]2. Di questo gruppo fa parte la Dolomite. I Solfati presentano l'anione [SO4]2 e raccolgono minerali come l'anidrite, la celestina e, più conosciuto, il gesso.

Continua la lettura
44

La sfaldatura dei minerali

Il primo dei quattro parametri più diffusi utilizzati per descrivere i minerali è la sfaldatura: essa è la tendenza che ha un minerale a muoversi in una determinata direzione quando viene rotto. La direzione è data dalla presenza di legami più deboli di altri. La seconda proprietà è la lucentezza; essa può essere metallica e non metallica e rappresenta lo splendore del minerale, che varia a seconda della luce che riflette. Il colore descrive altresì la colorazione del minerale che non dipende solo dai suoi composti.
Anche se non tutti diventeranno astronomi e si interesseranno a questa materia, conoscerne gli aspetti principali per accrescere la propria cultura potrebbe essere stimolante. Anche solo per superare l'esame di maturita'. Se avete ancora dubbi in materia, i consigli di questa guida vi aiuteranno a risolverli e a comprendere meglio la materia. Vi auguro quindi buono studio e buon divertimento.
Alla prossima.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Appunti di geografia astronomica

La geografia astronomica studia il movimento della terra in relazione agli altri corpi del sistema solare. In questi appunti troverete un ripasso MOLTO generale, sia per chi è solo curioso, sia per gli studenti che hanno qualche lacuna in proposito!...
Superiori

Appunti di geografia astronomica: le stelle

Quella per le stelle e l'astronomia è una passione che coinvolge tantissime persone, tant'è che sono sempre di più coloro che si muniscono delle attrezzature adatte per l'osservazione del cielo. Per tutti i giovani appassionati, la buona notizia è...
Superiori

Appunti di geografia astronomica: la luna

Fin dai tempi più antichi, la luna è sempre stata riconosciuta come fonte di desiderio da parte di ciascun uomo del nostro pianeta. È un argomento che entusiasma praticamente tutto il mondo e il sogno che, un giorno, potremmo raggiungerla fisicamente,...
Superiori

Geografia astronomica: le galassie

Il cielo non va contemplato come un'entità reale, perché non ha forma e neppure dimensioni. Infatti, viene considerata una nostra illusione, dovuta alla nostra incapacità di percepire le distanze oltre una data profondità. Per questo è bene osservare...
Superiori

Geografia: il Tropico del Cancro

Quando sui libri di scuola studiamo la geografia astronomica, oltre a conoscere planimetrie dei vari continenti sia dal punto di vista fisico che politico, ci sono anche ampie delucidazioni in merito ad alcune caratteristiche morfologiche del pianeta....
Superiori

Gli ammassi stellari

Quando si parla di ammassi stellari si intende, nel campo della geografia astronomica, un raggruppamento di stelle piuttosto denso. Si tratta di un concetto piuttosto complesso ma sicuramente non difficile da capire. Nella seguente guida pertanto verrà...
Superiori

Scienze della Terra: la tettonica a zolle

Se siete appassionati di geografia astronomica, di scienze o di geologia, e siete degli studenti delle scuole superiori che si avvicinano per la prima volta a queste materie, la guida presente nei passi successivi è sicuramente adatta per voi. In riferimento...
Superiori

Le Leggi di Keplero e il moto dei pianeti

La Geografia Astronomica è una delle materie scolastiche più belle e interessanti di tutto il percorso: scoprire l'origine dell'Universo, la formazione della Terra ed il motivo della propria rotazione su se stessa sono degli argomenti che si studiano...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.