Gabriele D'Annunzio: appunti su Alcyone

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

"Laudi del cielo, del mare, della terra e degli eroi" è il titolo che Gabriele D'Annunzio scelse per la raccolta poetica della maturità, raccolta nella quale erano racchiuse celebrazioni della natura, della vita panica e dell'eroismo, quest'ultimo esasperato in toni estetizzanti e superumani. Alle Laudi, il Vate diede il nome delle Pleiadi: "Maia", "Elettra", "Alcyone" e "Merope". Un quinto libro, "Asterope", non venne compreso nella raccolta di liriche, mentre di altri due, "Taigete" e "Celeno", scelse il titolo senza mai cominciare la loro composizione. "Maia" fu composto dopo "Elettra" e "Alcyone", ma nell'ordine finale D'Annunzio pose questo libro come primo poiché costituiva l'introduzione e la premessa ideologica delle "Laudi". Di seguito verranno elencati la struttura e i temi principali trattati nell' "Alcyone", che possono costituire degli utili appunti per un primo studio sulla raccolta delle "Laudi" dannunziane.

24

La storia

"Alcyone" fu composto tra il 1899 e il 1903 e pubblicato nel 1903. Si tratta dell'opera che D'Annunzio pone come terzo libro della sua intera raccolta e, rispetto a tutta quanta la sua produzione poetica, rappresenta la villeggiatura del superuomo.

34

Le liriche

Il libro è composto da 88 liriche ambientate tra la fine della primavera, l'estate e l'inizio dell'autunno, molte delle quali hanno come sfondo la Versilia o comunque paesaggi marini, ed è suddiviso in cinque sezioni. Nella prima, ambientata nel paesaggio agreste toscano, viene celebrato il passaggio tra la primavera e l'estate. La lirica nella quale D'Annunzio esprime al meglio il proprio pensiero è "La sera fiesolana": la Sera, vera protagonista del componimento, assume progressivamente fattezze femminili, mentre le figure umane del poeta e della donna amata sembrano dissolversi. La seconda sezione, ambientata tra fine giugno e inizio luglio sui litorali dell'Arno e del Serchio, ha il suo culmine nella "Pioggia nel Pineto": un dialogo mancato tra il poeta e la donna amata, Ermione, al quale fa da cornice la pioggia, che consente la trasfigurazione panica dei due soggetti in elementi della natura. Nella terza sezione, dedicata a Glauco, pescatore della Beozia divenuto dio del mare, viene descritto il passaggio tra luglio e agosto sullo sfondo della foce del fiume Serchio.

Continua la lettura
44

L'ebbrezza di D'Annunzio

L'"Alcyone" rappresenta quindi da un lato il culmine di quella che è stata definita "ebbrezza panica" dannunziana, ovvero la capacità trasfiguratrice di confondere le parvenze tra natura ed uomo. In queste liriche infatti il poeta esprime la consonanza dell'anima umana con l'anima delle cose attraverso quella che egli stesso chiamava musica segreta delle cose: il comporsi degli oggetti, nella continua metamorfosi del flusso vitale, in una sorta di danza armoniosa.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

La sera fiesolana: analisi del testo

In tale articolo andremo a trattare la sera fiesolana come l'analisi del testo, che comprenderà la poetica ed anche le idee del suo creatore cioè Gabriele D'Annunzio. La sera fiesolana rientra nelle Laudi. Esse sono cinque raccolte poetiche che si chiamano...
Superiori

Letteratura: il Decadentismo di Gabriele D'Annunzio

Gabriele D'Annunzio nacque a Pescara nel 1863. Egli è considerato uno dei maggiori esponenti della letteratura italiana ed il più importante del decadentismo italiano. La poesia del D'annunzio rispecchia appieno la sensualità del suo temperamento,...
Superiori

Appunti su Gabriele D'Annunzio

Gabriele D'Annunzio (12 marzo 1863 - 1 marzo 1938) è stato uno dei principali poeti italiani. Figura molto influente non solo nell'ambito letterario, ma anche in politica, fu una delle personalità più forti e geniali nel panorama dell'inizio '900....
Superiori

"Il piacere" di D'Annunzio in pillole

Gabriele D’Annunzio scrisse fra le sue opere, la più nota, "Il Piacere". Era il 1888 mentre era a Francavilla al Mare; il romanzo in questione, ha come tematica centrale il racconto delle avventure personali di un giovane poeta, Andrea Sperelli-Fieschi...
Superiori

Gelsomino notturno di Pascoli: commento e analisi

Pochi poeti come Giovanni Pascoli sono stati in grado di tracciare un solco tanto profondo nella letteratura italiana: definito da molti come il "poeta del Nido", Pascoli è stato il più squisito esempio della poesia simbolista italiana, dando il "la"...
Superiori

Letteratura: le opere di Giovanni Pascoli

Giovanni pascoli è stato uno dei poeti più rappresentativi delle letteratura italiana di tutti i tempi. Nacque a San Mauro di Romagna (che oggi si chiama San Mauro Pascoli proprio in onore del poeta) e, insieme a Gabriele D'annunzio, è considerato...
Superiori

Come Individuare Un'Allitterazione

Con il termine allitterazione ci si riferisce a quella figura retorica che viene utilizzata in letteratura con la finalità di realizzare un effetto fonosimbolico. Questo si persegue attraverso la ripetizione, in una frase oppure in una strofa, di alcune...
Superiori

Montale: vita e opere

Eugenio Montale è considerato uno dei più grandi poeti italiani del novecento. Nelle sue poesie, l'autore non parla di grandi cose, ma si sofferma sugli elementi di una realtà povera; a differenza di Pascoli che parlava delle stesse cose adottando...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.