Francese: la forma negativa

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Tutte le lingue neolatine ovvero quelle che derivano dal latino, hanno una forma negativa che si è sviluppata dagli avverbi di negazione "ne" e "non". Come in tutte le lingue la costruzione e la comprensione della forma negativa è estremamente semplice e immediata, quindi quasi meccanica. Nella lingua francese infatti, la forma negativa si articola in diversi modi.

24

Avverbio di negazione

La forma negativa nel francese scritto si ottiene anteponendo al verbo l'avverbio di negazione "ne", e postponendo al verbo l'avverbio "pas": sogg+ne+verbo+pas nella frase con verbo semplice. Facciamo qualche esempio per chiarire il concetto, ossia frase positiva: je veux un chapeau (io voglio un cappello), frase resa negativa: je NE veux PAS un chapeau (io non voglio un cappello); frase positiva: tu manges une pomme (tu mangi una mela), frase resa negativa: tu NE manges PAS une pomme (tu non mangi una mela).

34

I verbi composti

Per quanto riguarda i verbi composti viene usata la forma sogg+ne+ausiliare+pas+verbo. Esempio: Il N'A Pas telephoné (non ha telefonato); Je NE l'ai PAS vu (non l'ho visto). A volte viene omesso anche il pas, soprattutto quando si tratta di una conversazione o frase di registro formale.
Esiste una serie non molto estesa, di avverbi negativi che si possono sostituire al "pas" nella formulazione di una frase negativa; questi avverbi sono il corrispettivo francese di quelli italiani "più", "mai", "affatto","niente" e "molto" che in francese, si traducono rispettivamente con "plus", "jamais", "point", "rien" e "guère". La formula è identica a quella usata nel caso precedente: sogg+ne+verbo+avv. Facciamo qualche esempio: je N'ai PLUS de sucre (io non ho più zucchero);
ils NE dansent JAMAIS (essi non ballano mai); tu NE sais RIEN (tu non sai niente); je N'ai GUèRE soif (non ho molta sete).

Continua la lettura
44

L'avverbio negativo

A riguardo dell'avverbio negativo ci sono due osservazioni da fare. La prima indica che "ne" se è messo davanti a un verbo che inizia per vocale o per "h" muta, ovvero non aspirata, perde la "e" e si scrive "n' ". Vediamo qualche esempio: tu N'écoute PAS (tu non ascolti); la crème à raser N'hydrate GUèRE (la crema da barba non idrata abbastanza); nous N'avons PAS des serviettes (noi non abbiamo salviette). La seconda osservazione riguarda la costruzione della forma negativa con i verbi "étre" e "avoir" all'infinito in proposizioni subordinate. Gli avverbi invece "ne" e "pas" possono essere messi entrambi prima del verbo all'infinito: ne+pas+étre/avoir. Vediamo un esempio: il dit NE PAS avoir soif (egli dice di non avere per nulla sete).

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lingue

Come si forma il condizionale in francese

La lingua ufficiale parlata in Francia è il francese. Grazie alle numerose colonie che questa nazione possedeva, il francese ad oggi è la terza lingua più parlata al mondo. In ambito comunitario è la più insegnata dopo inglese e tedesco. Alcune associazioni...
Lingue

Francese: forma passiva

La lingua francese, per tradizione veicolo privilegiato negli scambi commerciali, culturali e diplomatici, è la seconda lingua più parlata al mondo dopo l'inglese. La forma passiva in francese si forma utilizzando l'ausiliare del verbo essere, "être"....
Lingue

Francese: la forma interrogativa

La forma interrogativa è importante in quanto ci dà la possibilità di conversare, chiedere informazioni, pareri e indicazioni. In francese, la costruzione della forma interrogativa si articola in ben tre modi per l'intero completamento è indispensabile...
Lingue

La forma interrogativa in francese

Prendendo come riferimento il francese e l'italiano, sono presenti delle differenze anche nella realizzazione della forma interrogativa. Per questo motivo, bisogna avere un po' più di attenzione nel cercare di esprimersi in modo corretto.Nella presente...
Lingue

Lingua cinese: la frase negativa

Quando sentiamo parlare in lingua cinese, oppure basta solamente guardare come si scrive tale lingua, grafici complicati e stranissimi, estremamente lontani dalla nostra scrittura, pensiamo che tale lingua sia molto difficile e complicata da imparare...
Lingue

Come formare il passato prossimo in francese

Nella lingua francese, così come in quella italiana, l'utilizzo dei tempi verbali fa parte integrante di una corretta conversazione a livello orale. Il passato prossimo, ad esempio, si impiega piuttosto frequentemente in numerose frasi. In francese questo...
Lingue

Lingue: appunti di francese

Il francese è una delle lingue più parlate in assoluto in molti stati d'Europa, d'Africa e del Nord America. Al di là delle motivazioni storiche, la diffusione è anche attribuibile alla particolare musicalità che presenta, ed è diventata il simbolo...
Lingue

Grammatica francese: i pronomi personali

I pronomi si utilizzano per sostituire un nome già menzionato, per parlare di se stessi oppure per rivolgersi ad altre persone. La grammatica francese presenta diverse forme di pronomi: soggetto, atoni, tonici, riflessivi, complemento oggetto diretto,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.