Francese: la coniugazione del tempo presente

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il francese è una tra le lingue più parlate e studiate in ambito scolastico, non solo in Italia, ma anche nel resto del mondo. Per questo motivo sono tantissimi sono gli studenti che, a partire dalle scuole medie, affrontano quello che è un importante approccio alla comprensione e alla memorizzazione di termini, pronunce e verbi nella lingua francese. Le difficoltà maggiori, secondo le statistiche, sono quelle che riguardano la coniugazione dei verbi, soprattutto nel caso di quelli irregolari, per i quali è richiesto uno studio approfondito. Nella seguente guida cercherò di indicarvi come imparare la coniugazione del tempo presente in francese.

27

Il presente dei verbi "essere" e "avere"

Innanzitutto dovete concentrarvi sui verbi "essere" e "avere". Il primo si traduce con "être" e ha una coniugazione irregolare, per cui è bene leggerla più volte e fissarla bene in mente. Il verbo "essere" in lingua francese si coniuga così: je suis, tu es, il/elle est, nous sommes, vous êtes, ils/elles sont.
Il secondo invece è tradotto all'infinito come "avoir" e questa è la sua coniugazione in francese: j'ai, tu as, il/elle a, nous avons, vous avez, ils/elles ont.

37

Il presente dei verbi del primo gruppo

Il primo gruppo si caratterizza per i verbi che terminano in -er. È il caso, ad esempio, del verbo "parler" (traduzione francese del verbo italiano "parlare"), al quale bisogna togliere la desinenza -er, in modo da ottenere la radice "parl". Per formare il presente si aggiungono le desinenze : -e, -es, -e, -ons, -ez, -ent. Pertanto, a partire da verbo "parler", si otterrà la seguente coniugazione: je parle, tu parles, il/elle parle, nous parlons, vous parlez, ils/elles parlent.

Continua la lettura
47

Il presente dei verbi del secondo gruppo

Al secondo gruppo, invece, appartengono tutti quei verbi che finiscono con la desinenza -ir. Per esempio il verbo "finir" (che in italiano è il verbo "finire"). In questo caso eliminando la desinenza -ir avremo la radice "fin" a cui bisogna aggiungere le desinenze relative a questo gruppo, che sono: -is, -is, -it, -ons, -ez, -ent. Dunque la coniugazione sarà la seguente: je finis, tu finis, il/elle finit, nous finons, vous finez, ils/elles finent.

57

Il presente dei verbi del terzo gruppo

Nel terzo gruppo rientrano ben due tipi di verbi, cioè quelli che finiscono in -oir e alcuni in -ir. Sono dei verbi irregolari, per cui solo la conoscenza di questa loro caratteristica fa sì che non si incontrino problemi. Per fare un esempio citiamo il verbo "recevoir" (ricevere). La radice che si ottiene eliminando la desinenza -oir è "recev", ma questa verrà utilizzata solo nella prima e nella seconda persona plurali, mentre nelle altre persone la radice sarà "reç". La coniugazione del verbo è la seguente: je reçois, tu reçois, il/elle reçoit, nous recevons, vous recevez, ils/elles reçoivent.

67

Il presente dei verbi del quarto gruppo

Infine troviamo l’ultimo gruppo, che si compone dei verbi che finiscono con la desinenza -re. Per esempio il verbo "mettre" (mettere). La coniugazione di questa tipologia di verbi è totalmente irregolare e la radice si ricava ottenendo "met". La sua coniugazione è la seguente: je mets, tu mets, il/elle met, nous mettons, vous mettez, ils/elles mettent.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lingue

Come formare il participio passato in francese: verbi regolari e irregolari

Il passato prossimo, chiamato "passè composè" in francese, si utilizza per descrivere situazioni o stati passati, che si sono già conclusi. Nella lingua parlata si preferisce usare il passè composè al posto del passè simple. Come formare il passè...
Lingue

Francese: i verbi riflessivi

Con pochi e semplici passaggi vi sarà spiegato come utilizzare i verbi verbi riflessivi nel linguaggio parlato in Francia. Il francese, facente parte delle lingue discendenti dal latino, appartiene anche al gruppo delle lingue indoeuropee; essa può...
Lingue

Come accordare il participio passato in francese

Nel mondo ogni giorno miliardi di persone sono costantemente in contatto tra loro, i mezzi di comunicazione permettono di trasferire velocemente i nostri pensieri e le nostre comunicazioni in generale anche se tra le persone che vogliamo contattare e...
Elementari e Medie

I verbi irregolari in francese

il francese come l'italiano presenta una grammatica abbastanza vasta e articolata, che serve a racchiudere la sintassi nel linguaggio sia scritto che orale. Nella grammatica francese sono presenti i nomi, i pronomi, le congiunzioni, i verbi e gli avverbi,...
Lingue

Tedesco: la coniugazione dei verbi al presente

Nel mondo globalizzato conoscere nuove lingue è fondamentale e il tedesco è una di queste. Le differenze grammaticali tra una lingua e l’altra possono rappresentare un ostacolo per chi intraprende questo percorso per cui lo studio approfondito e continuato...
Lingue

Grammatica francese: i pronomi personali

I pronomi si utilizzano per sostituire un nome già menzionato, per parlare di se stessi oppure per rivolgersi ad altre persone. La grammatica francese presenta diverse forme di pronomi: soggetto, atoni, tonici, riflessivi, complemento oggetto diretto,...
Lingue

Francese: il congiuntivo

Se per le vostre vacanze estive o invernali avete deciso di fare un viaggio nei paesini della Francia, ma non avete molta dimestichezza con i verbi e soprattutto con il congiuntivo, non dovete crearvi nessun problema poiché come si evince dai passi successivi...
Lingue

Francese: i verbi modali

Come in ogni lingua che si rispetti anche nel francese troviamo i verbi modali (anche detti servili), ed in questa guida vi saranno presentati i principali. Nel caso non vi ricordiate bene quali siano i verbi modali questo link vi rinfrescherà la memoria....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.