Francese: l'indefinito "on"

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

All'interno della guida che seguirà, andremo a parlare di lingue, concentrandoci nel dettaglio sulla lingua francese. Infatti, come avrete facilmente compreso dal titolo stesso della nostra guida, ora andremo a spiegarvi l'indefinito "on". Il soggetto o il complemento oggetto non vengono identificati bene e rimangono appunto "indefiniti", come il pronome "on" termine francese di cui non si conosce bene la funzione e la traduzione.

26

Occorrente

  • molta volontà d'apprendimento
36

L'indefinito "on"

Come abbiamo appena spiegato all'interno del passo d'introduzione della nostra guida, ora andremo a concentrarci sulla lingua francese, cercando, in particolare, di spiegarvi il funzionamento dell'indefinito "on". Non perdiamo del tempo prezioso, e cominciamo immediatamente le nostre argomentazioni a riguardo della tematica illustrata. Lo studio delle lingue, è molto importante per definire termini a noi sconosciuti, e ci torna utile per non offendere altre culture. Questo pronome, " on" presenta la cosa o le cose sotto un aspetto generico, in Italia usiamo il "si" per introdurre le frasi con un soggetto indeterminato, il francese utilizza "on", ma esistono eccezioni che non possono essere tradotte letteralmente.
Quando il "si" italiano è una particella pronominale, allora il francese utilizza "se", poiché on sostituisce un'espressione come: un uomo, la gente e non sostituisce letteralmente "si", per evitare errori nell'ordine delle parole, in italiano vengono sostituite queste due espressioni e la frase viene ricomposta in questo modo: si studia per istruirsi (on étudie pour s'instruire). Le frasi leggermente più complesse: "on dit un tas de choses inutiles" (si dicono un sacco di cose inutili); on regardera demain (si vedrà domani); on dit qu'il est vif (si dice che è vivace), assumono il valore del nostro si in italiano.

46

Le eccezioni

Ci sono eccezioni come l'on anziché on, che viene usato al posto di on quando è preceduto da et, si, ou, où, que, ma non in presenza di un nome che comincia per (i) per evitare l'incontro di due vocali.
Fare sempre attenzione nelle espressioni formate da un verbo passivo (si subisce l'azione) in italiano, ma attivo (auxiliaire avoir, ausiliare avere) in francese, l'indefinito on si comporta così: on a dit des choses inutiles (sono state dette delle cose inutili); on lui imposa d'obèir aveuglément (gli fu imposto d'obbedire ciecamente).

Continua la lettura
56

Il verbo in forma impersonale

Abbiamo notato che le frasi introducono un verbo in forma impersonale alla terza persona singolare come: dire credere, pensare ed esprimono un termine diffuso nel linguaggio, "on" è spesso soggetto del verbo e può essere tradotto con si, uno, noi, la gente, per questo è stato battezzato " indefinito", perché indica un qualcosa dai contorni non ben precisi, ma ci orienta a un'idea approssimata.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • studiare tanto
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come calcolare l'integrale indefinito di funzioni semplici

L'integrale è l'operazione inversa al calcolo di derivata. Geometricamente, il calcolo della derivata di una funzione semplice (in un'unica variabile) fornisce l'area, ovvero la parte di grafico, sottesa dalla funzione stessa in un dato intervallo del...
Superiori

Come calcolare un integrale indefinito o definito

L'integrale è l'operazione inversa della derivata: calcolare l'integrale di una funzione equivale a calcolare l'area sottesa alla curva di quella funzione sul grafico cartesiano. Possiamo considerare il nostro asse x composto da infiniti segmenti infinitesimi...
Superiori

Come calcolare l'integrale indefinito

Si definisce integrale la funzione inversa della derivata. Tale operazione dal punto di vista grafico equivale a calcolare l’area sottesa alla curva della funzione riportata su un grafico cartesiano. Nel caso in cui il risultato dell’integrale non...
Elementari e Medie

Come riconoscere le diverse funzioni del CHE in italiano

Nella lingua italiana, la particella "che" può svolgere tre diverse funzioni principali: aggettivo, congiunzione o pronome. Imparare a riconoscere queste tre funzioni è importante per poterne fare un uso corretto, sia nell'italiano parlato che scritto....
Superiori

Come Costruire Correttamente Le Question Tags con ogni tipo di forma verbale

Imparare l'inglese è molto importante di questi tempi in quanto si aprono migliaia di opportunità. In qualsiasi Paese si vada l'inglese è la lingua usata per comunicare con chi non conosce la lingua del luogo. Da qualche anno viene insegnato già dalla...
Lingue

Come Utilizzare I Possessivi E Concordare Gli Aggettivi In Spagnolo

Grazie a questa guida, oggi imparerai le forme degli aggettivi possessivi e a concordare con il nome gli aggettivi che usiamo per descrivere le persone. Seguiranno dei brevi esempi per far capire meglio come utilizzare le regole. In spagnolo, ci sono...
Superiori

Come calcolare un integrale per parti

Il metodo di integrazione per parti è uno dei più semplici e principali metodi di risoluzione di un integrale.Si tratta in pratica di un metodo per calcolare la primitiva di un prodotto di due funzioni, assumendo l'ipotesi che una di queste due funzioni...
Superiori

Come tradurre i pronomi relativi dal latino

Il compito del pronome relativo, in italiano così come in tutte le lingue del mondo, è quello di mettere in relazione tra di loro due tipologie di proposizioni. Come tradurre correttamente i pronomi relativi dal latino? Vediamolo insieme all'interno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.