Francese: i verbi riflessivi

Tramite: O2O 02/09/2018
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il francese, come l'italiano, fa parte della famiglia delle lingue italiche o romanze, ovvero quelle che discendono dal latino. Appartiene anche al gruppo delle lingue indoeuropee, e dopo il tedesco è la lingua più parlata nel continente europeo e una delle più parlate al mondo. In Europa, infatti, dopo l'Inglese e lo spagnolo, il francese conta il maggior numero di parlanti del mondo. Questa lingua non è altro che il frutto dell'influenza linguistica che il volgare ha ricevuto in Gallia dopo il quinto secolo. I verbi di tipo riflessivo sono quelli che esprimono un?azione che si riflette sul soggetto, o per meglio dire su colui che compie l'azione che in semantica viene chiamato agente, cosa che non esiste nelle frasi passive. In questa breve guida spiegheremo i verbi riflessivi nella lingua francese, in modo che gli studenti o tutti coloro che vogliano conoscere questo idioma, sappiano come muovere i primi passi in una delle branche più importanti della linguistica, ovvero la morfologia verbale.

27

Occorrente

  • audio lezioni
  • appendice dei verbi
  • appendice dei pronomi
37

La struttura del verbo riflessivo in francese

Il primo passo che si deve compiere per imparare i verbi riflessivi francesi è quello di conoscere quali sono i pronomi che vengono utilizzati nella grammatica francese. Una volta conosciuti i pronomi, che si coniugano nelle forme di; je - me, tu - te, il - elle, on - se, nous - nous, vous - vous, ils - elles/ se, si potranno costruire delle frasi riflessive seguendo la struttura sintattica soggetto /particella riflessiva/ verbo. Per ottenere la forma negativa di un verbo riflessivo, basta invece seguire la struttura: soggetto/ ne / particella riflessiva / pas. La forma interrogativa di un verbo riflessivo si ottiene invece seguendo la struttura: est ce que/ soggetto / pronome riflessivo / verbo. Naturalmente in questa guida l'attenzione sarà rivolta verso i soli verbi riflessivi con le varianti dei riflessivi negativi e interrogativi che si possono facilmente trovare nei discorsi.

47

I pronomi riflessivi clitici

È bene sapere, che è possibile coniugare la forma interrogativa invertendone il soggetto e per farlo vi basterà seguire la struttura: Pronome riflessivo/ verbo/ soggetto. Se si utilizza questo modello di coniugazione, basta inserire il trattino tra il verbo e il soggetto. Occorre inoltre ricordare che quando i verbi riflessivi si presentano nella forma dell'infinito, devono essere sempre preceduti dal pronome riflessivo. Invece, all'imperativo, i verbi riflessivi precedono sempre il pronome complemento. La struttura sintattica è rilevante e molto importante per poter riconoscere bene questi tipi di verbi che come si può ben capire non mutano soltanto nell'aspetto morfologico ma anche dal punto di vista sintattico, come accade anche in italiano con i pronomi riflessivi clitici che devono per questa ragione essere imparati per bene.

Continua la lettura
57

I verbi riflessivi con i verbi composti

Con i tempi composti, i verbi riflessivi sono coniugati con l?ausiliare être; la posizione del pronome riflessivo si trova prima dell'ausiliare, lo schema che lo studente deve seguire è quindi il seguente: soggetto/ pronome riflessivo/ ausiliare essere / participio passato. Come quando si apprende qualsiasi lingua è bene fare molta pratica tramite l'esercizio scritto e soprattutto l'ascolto. Poter contare su lezioni audio in mp3 da poter mettere nello smartphone aiuteranno non poco a memorizzare le forme sintattiche e morfologiche essenziali per imparare la lingua e le frasi più utilizzati. Se si imparano determinate frasi sarà infatti poi più semplice adattarle a ogni altra proposizione e risulterà più facile parlare in maniera corretta senza sbagliare la posizione del pronome riflessivo o la desinenza del verbo, specialmente se questo è composto.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • esercizi con ascolto
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lingue

Francese: i verbi pronominali

La grammatica francese è molto vasta, come la grammatica italiana, in quanto presenta molti termini che vengono analizzati nelle diverse analisi, come quella grammaticale, logica e del periodo. L'analisi grammaticale analizza ogni singola particella...
Lingue

Come formare il participio passato in francese: verbi regolari e irregolari

Il passato prossimo, chiamato "passè composè" in francese, si utilizza per descrivere situazioni o stati passati, che si sono già conclusi. Nella lingua parlata si preferisce usare il passè composè al posto del passè simple. Come formare il passè...
Lingue

Francese: i verbi impersonali

In questa guida esamineremo e impareremo a riconoscere una costruzione grammaticale tipica della lingua francese: la costruzione impersonale dei verbi.I verbi impersonali sono alcuni verbi "difettivi" che si utilizzano solo alla terza persona singolare,...
Lingue

Francese: i verbi ausiliari

I verbi ausiliari in francese sono molto simili a quelli della lingua italiana. Infatti, come per la lingua francese, i verbi ausiliari vengono utilizzati per definizione in combinazione ad altre voci verbali per dare uno specifico significato alla forma...
Lingue

Francese: i verbi modali

I verbi modali hanno la stessa funzione nella maggior parte delle lingue europee. Sono detti anche servili perché si avvalgono di un altro verbo, all'infinito, per generare azioni di senso. Questa forma temporale, ovviamente, esiste anche in francese....
Lingue

Come si forma il condizionale in francese

La lingua ufficiale parlata in Francia è il francese. Grazie alle numerose colonie che la nazione possedeva, il francese ad oggi è la terza lingua più parlata al mondo. In ambito comunitario risulta essere la lingua più insegnata dopo l'inglese e...
Lingue

Come formare il passato prossimo in francese

Nella lingua francese, così come in quella italiana, l'utilizzo dei tempi verbali fa parte integrante di una corretta conversazione a livello orale. Il passato prossimo, ad esempio, si impiega piuttosto frequentemente in numerose frasi. In francese questo...
Lingue

Francese: il congiuntivo

Se per le vostre vacanze estive o invernali avete deciso di fare un viaggio nei paesini della Francia, ma non avete molta dimestichezza con i verbi e soprattutto con il congiuntivo, non dovete crearvi nessun problema poiché come si evince dai passi successivi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.