Fisica: la scomposizione di un vettore

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

In matematica un vettore è un elemento che si trova all'interno di uno spazio vettoriale. I vettori sono quindi degli oggetti che possono essere sommati fra loro e moltiplicati per dei numeri, che sono detti scalari. I vettori sono comunemente usati in fisica per indicare delle grandezze che sono completamente definite solamente quando vengono specificati sia una magnitudine (o modulo) che una direzione ed un verso rispetto ad un altro vettore o un sistema di vettori. Le grandezze che possono essere descritte in questo modo sono chiamate grandezze vettoriali, in contrapposizione alle grandezze scalari, che invece sono caratterizzate unicamente dalla loro magnitudine. Il concetto matematico di vettore nasce dall'idea intuitiva di una grandezza fisica (come ad esempio spostamento, accelerazione e forza) caratterizzata da intensità, direzione e verso nello spazio tridimensionale. A seguito dell'introduzione delle coordinate cartesiane, una grandezza di questo tipo poteva essere rappresentata da una terna di numeri reali: le componenti relative a tre direzioni spaziali di riferimento. Nella successiva formalizzazione matematica si è giunti a definire il concetto generale di spazio vettoriale come un insieme in cui è definita l'operazione di combinazione lineare di due o più elementi. In questa semplice e veloce guida, a tale proposito, ci occuperemo di spiegarvi nella maniera più chiara e comprensibile possibile, come eseguire la scomposizione di un vettore. Ovviamente, prima di iniziare la spiegazione, vi ricordiamo che per comprendere pienamente i concetti seguenti è necessario avere delle buone basi di matematica e di fisica.

26

Occorrente

  • Strumenti tecnici quali righello, gomma, matita.
36

Fissare un riferimento

Per iniziare, sarà necessario fissare un riferimento cartesiano ortogonale ed un'unità di misura sia sull'asse delle ascisse sia sull'asse delle ordinate. Dopo che avete fissato il punto di applicazione del vettore nell'origine O, proiettandolo, dovrete andare a creare le componenti verticali e orizzontali. È bene tenere conto del fatto che proiettare un vettore significa essenzialmente costruire un rettangolo usando il suddetto vettore come se fosse la diagonale del rettangolo. Calcolate adesso l'angolo di inclinazione del vettore: per riuscire a eseguire questa operazione bisogna partire dal semiasse positivo delle x e procedere in senso antiorario.

46

Calcolare le parti

Avendo dunque scomposto graficamente il vettore, sarà ora opportuno sapere qual è il modo corretto di procedere per andare a calcolare le singole parti scomposte. Innanzitutto diciamo che alfa è l'angolo di inclinazione del vettore "a" rispetto all'asse delle x; "ax" è la componente del vettore "a" lungo l'asse delle x ed è anche detta componente parallela; "ay" rappresenta la componente del vettore "a" lungo l'asse delle y e viene anche detta componente perpendicolare. Con questi dati a disposizione è ora possibile procedere con la fase successiva dei calcoli.

Continua la lettura
56

Eseguire le operaioni

Per procedere, bisogna dunque tenere conto del fatto che i vettori a, ax e ay sono legati dalla regola del parallelogramma, pertanto si possono ritenere vere le seguenti relazioni che li legano tra loro: a=ax+ay; a=sqrtax^2+ay^2; alfa=arctg (ay/ax). Inoltre, conoscendo l'angolo di inclinazione alfa e la lunghezza del vettore "a", avrete la possibilità di trovare la componente parallela e la componente perpendicolare, semplicemente utilizzando coseno e seno, che sono delle proprietà dell'angolo alfa: ax=a*cosalfa; ay=a*sinalfa. In questo modo il lavoro è finalmente concluso. Come avrete capito, si tratta di un procedimento abbastanza semplice, soprattutto se si possiedono delle ottime basi di matematica. Ad ogni modo, il consiglio è sicuramente quello di eseguire una grande quantità di esercizi, così da riuscire ad acquisire la giusta dimestichezza con questa tipologia di problemi.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • E' necessaria la precisione.
  • Esercitatevi frequentemente
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come calcolare la normalità di un vettore

I vettori sono oggetti in fisica e in matematica, che rappresentano grandezze di vario tipo. La rappresentazione vettoriale permette di avere una visione comoda di un elemento. In questo tipo di rappresentazione si ha bisogno di un sistema di riferimento...
Superiori

La scomposizione di polinomi in fattori

Scomporre i polinomi in fattori significa riscrivere un polinomio in maniera semplificata per poterlo poi elaborare più semplicemente e velocemente, senza che se ne pregiudichi la corretta equivalenza con il polinomio originale. Nel corso del tempo sono...
Superiori

Come risolvere i problemi di fisica sui vettori

Ecco pronta una pratica ed interessante guida, mediante il cui aiuto poter essere capaci ed anche in grado d'imparare come e cosa fare per risolvere nel modo corretto e nella maniera più semplice possibile, i problemi di fisica sui vettori, in modo tale...
Superiori

Storia della fisica: crisi della fisica classica

Sul finire dell'Ottocento i problemi legati all'universo sembravano del tutto risolti. Negli ultimi decenni del secolo, però, a causa dell'avanzamento del sapere teorico e dello sviluppo delle tecniche di misura in laboratorio, esplosero nuovi problemi...
Superiori

Appunti di fisica : i vettori

Quando ci troviamo a studiare matematica e fisica, uno degli argomenti più importanti è indubbiamente quello che riguarda i vettori. Si tratta sostanzialmente di oggetti matematici che ci permettono di definire una serie di operazioni. Anche in fisica...
Superiori

Fisica: il teorema di Varignon

Sono tantissimi gli studenti che ogni anno si trovano in difficoltà con i primi concetti, leggi e teoremi di fisica. Spesso questi argomenti non vengono vissuti dai ragazzi con lo spirito giusto, il che preclude le possibilità di apprendere le nozioni...
Superiori

Fisica: rotazione e momento di una forza

In questo articolo, passo dopo passo, verranno spiegati sia la rotazione che il momento di una forza nell'ambito della fisica. Tale argomento, viene affrontato nelle lezioni scolastiche per ciò che riguarda lo studio della dinamica. È opportuno prima...
Superiori

Appunti di fisica: il moto parabolico

La fisica, si sa, risulta spesso essere una delle materie più ostiche per gli studenti delle scuole superiori. Le difficoltà principali derivano sicuramente dalla presenza di molti concetti matematici, che vengono spesso mal digeriti dai ragazzi. È...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.