Fisica: l'energia gravitazionale

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

In fisica, la forza di gravità è quella forza che spinge un corpo verso il centro della Terra. Il primo a scoprire questa forza fu Isaac Newton, tramite il famoso esperimento della mela. Egli scoprì che una qualsiasi massa, a prescindere dal suo peso, subisce un'accelerazione verso il basso di un modulo pari a 9.81 m/s2. Possiamo ridurre il discorso al caso di gravità tra due corpi di massa differente. Secondo la legge della forza peso F=mg, più il corpo è grande e più la sua forza attrattiva sarà maggiore e viceversa rispetto all'altro corpo. Successivamente Newton formulò anche la legge di gravitazione universale, in cui entrò in gioco anche la distanza tra le due masse. Ma andiamo a scoprire nel dettaglio cosa si intende per energia gravitazionale.

25

La distanza riduce l'attrazione tra le forze

Se la forza di attrazione fra i due corpi diminuisce all'aumentare della loro distanza, è facile intuire che per non risentire della reciproca forza di attrazione, devono trovarsi ad una distanza tanto grande da rendere nulla la forza di attrazione stessa. Si dimostra matematicamente che questo accade quando la distanza fra le due masse assume un valore infinito. Per separare definitivamente le due masse, rendendo nulla la loro forza di reciproca attrazione, è necessario pertanto, portarle a distanza infinita.

35

L'energia gravitazionale si annulla all'infinito

L'energia potenziale gravitazionale diventa sempre più grande e negativa man mano che le due masse si avvicinano ed è nulla all'infinito. Il sistema composto dalle due masse cede energia all'ambiente (l'acqua di una cascata, ad esempio, fornisce energia ad un mulino o una centrale elettrica) e, pertanto, le due masse, avendo fornito energia positiva, acquisteranno energia potenziale negativa. Il concetto di energia potenziale gravitazionale è importante poiché fornisce un modo molto valido per valutare l'intensità dell'interazione gravitazionale: la "corda invisibile" che "lega" le masse dell'universo fra loro (come ad esempio i corpi della Terra o i pianeti del Sole).

Continua la lettura
45

Velocità elevate riducono l'attrazione gravitazionale

Se un corpo si libera dell'attrazione terrestre non è detto che riesca a liberarsi anche dell'attrazione del sole, a meno che non possegga una velocità sufficientemente elevata per "liberarsi" anche dal Sole e, con analogo ragionamento, anche dal legame con la Galassia. Una volta lanciato con una velocità uguale a quella di fuga il corpo non ritornerà più sulla Terra, sul Sole o nella Galassia, e teoricamente dovrebbe andare a distanza infinita. Giunto a distanza infinita, avrà convertito tutta l'energia cinetica posseduta al momento del lancio in energia potenziale; questa energia è "conservata" nello spazio dal campo gravitazionale.

55

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Appunti di fisica: l'energia cinetica

La fisica tra le varie branchie parla anche di energia cinetica, che è importante per conoscere la velocità di corpi e masse sia da fermo che in fase di accelerazione. In riferimento a ciò, nella seguente guida, ci sono alcuni esaustivi appunti utili...
Superiori

Storia della fisica: crisi della fisica classica

Sul finire dell'Ottocento i problemi legati all'universo sembravano del tutto risolti. Negli ultimi decenni del secolo, però, a causa dell'avanzamento del sapere teorico e dello sviluppo delle tecniche di misura in laboratorio, esplosero nuovi problemi...
Superiori

Come Calcolare L'Energia Potenziale Di Un Corpo

Con il termine di energia potenziale di un oggetto, si intende l'energia che questo stesso oggetto possiede a causa della sua posizione a discapito di un campo di forze a lui riferite. Nel caso si tratti di un sistema, l'energia potenziale può dipendere...
Superiori

Come calcolare l'energia cinetica di un corpo

Non avete ben chiaro il concetto di "energia cinetica"? Sicuramente ne avete sentito parlare o almeno una volta nella vita avete fatto delle verifiche su questo argomento, specialmente nei primi anni delle superiori. In questa guida vi spiegherò come...
Superiori

Appunti di fisica sull'elettricità

L'elettricità e l' energia elettrica sono argomenti che vengono trattati nelle scuole durante le ore di fisica, ma spesso agli studenti questa materia non è del tutto chiara, perché ricevono troppe informazioni e in poco tempo. Per fare chiarezza...
Superiori

Fisica: il secondo principio della termodinamica

Secondo il secondo principio della termodinamica, qualunque sistema in fisica (macchina termica) che prelevi una quantità di calore (energia in ingresso) dalla sorgente a temperatura maggiore a discapito di una quantità (energia dispersa) alla sorgente...
Superiori

Come calcolare la quantità di energia al variare della temperatura

A volte quando ci si approccia allo studio di determinate materie, possiamo imbatterci in argomenti che sono veramente troppo astrusi e complessi, la cui comprensione può essere veramente troppo ardua. Ovviamente questo discorso vale per il percorso...
Superiori

Appunti Fisica: la massa

In questi sintetici ed efficaci Appunti Fisica tratteremo un argomento particolare, la massa, presente in un numero altissimo di problemi e la cui comprensione è indispensabile per l'apprendimento di concetti e regole successivi. In realtà, quello di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.