Fisica: il piano inclinato

Tramite: O2O 26/05/2017
Difficoltà: facile
18

Introduzione

In questo articolo e in pochi e semplici passi ci occuperemo di un argomento di fisica. Nello specifico affronteremo il tema del piano inclinato. Tutti noi abbiamo studiato il piano inclinato tra i banchi di scuola, e grazie a questa guida rispolvereremo i concetti basilari che ci permetteranno di comprenderlo al meglio. Leggete quindi la guida di seguito per saperne di più.

28

Diagonale

Prima di tutto bisogna ricordare alcuni concetti basilari: due forze dette componenti (che indicheremo con F1 ed F2) possono essere sommate, ottenendo un'unica forza risultante (che indicheremo con la lettera R). La decomposizione della forza può essere compiuta in una infinità di modi diversi: tantissimi sono, ad esempio, i parallelogrammi che hanno R come diagonale.

38

Forze

Le direzioni delle due forze in cui si vuole decomporre la forza R possono, pertanto, essere scelte arbitrariamente. Facciamo un esempio con un semplicissimo rombo. Dall'estremo R del segmento OR (che rappresenta la forza che vogliamo decomporre) mandiamo le parallele alle due rette x ed y (le direzioni prescelte per le componenti), le intersezioni F1 ed F2 definiscono i segmenti frecciati OF1 e OF2, che rappresentano le forze cercate.

Continua la lettura
48

Esempio

Facciamo un altro esempio, questa volta prettamente pratico. Tre operai devono caricare su un vagone ferroviario un cassettone che ha la massa m = 1000 kg. Il peso della cassa è: P = mg = 1000 x 9,8 newton = 9800 newton. Se lo sforzo massimo di ciascun operaio è di circa 800 newton, i tre operai potranno, al massimo, esercitare una forza di 800 x 3 newton = 2400 newton, che non è sufficiente a sollevare il cassettone. Per caricare il cassettone sul vagone essi dovranno servirsi di un piano inclinato.

58

Peso

Quindi il peso P del cassettone deve essere decomposto in due componenti Px e Py, che siano rispettivamente parallela e perpendicolare alla superficie del piano inclinato. Per spingere il cassettone sul vagone, gli operai dovranno vincere soltanto la componente del peso Px. Basterà, dunque, che Px abbia un'intensità non superiore a 2400 newton.

68

Lunghezza

Vogliamo adesso calcolare quale deve essere la lunghezza l del piano inclinato affinché gli operai riescano facilmente e in maniera naturale a caricare il cassettone sul vagone (che ha un'altezza dal suolo h = 1,2 metri). Essi sono simili e quindi vale la proporzione: Px/P = h/l. Poiché: Px = 2400 newton, P = 9800 newton, h = 1,2 metri, si ha: l = h P/Px = 4,9 metri. Ecco fatto il nostro calcolo mettendo in pratica la formula apposita.

78

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come calcolare la forza di attrito su un piano inclinato

L'attrito è la forza che si oppone al moto di qualsiasi oggetto. Esso, nel caso di un corpo appoggiato su di un piano indefinito, è dovuto alla rugosità microscopica delle due superfici a contatto. La forza di attrito è sempre contraria al moto del...
Superiori

Come calcolare l'angolo di un piano inclinato

In fisica, per piano inclinato si intende una particolare macchina semplice costituita da una superficie piana disposta in modo tale da formare un angolo maggiore di 0° e minore di 90° rispetto alla verticale, che viene rappresentata dalla direzione...
Superiori

Storia della fisica: crisi della fisica classica

Sul finire dell'Ottocento i problemi legati all'universo sembravano del tutto risolti. Negli ultimi decenni del secolo, però, a causa dell'avanzamento del sapere teorico e dello sviluppo delle tecniche di misura in laboratorio, esplosero nuovi problemi...
Superiori

Come calcolare la tensione in fisica

La tensione è un concetto fisico che possiede numerosi significati a seconda del campo a cui ci si riferisce. In elettrostatica, ad esempio, essa rappresenta la differenza di potenziale elettrico tra due punti, uguale anche al lavoro svolto per unità...
Superiori

10 semplici esperimenti di fisica

La fisica è una scienza importante perché spiega il mondo in cui viviamo e fornisce altre basi per altre dottrine, come la chimica e la meteorologia. Essa studia i concetti fondamentali della materia e dell'energia, dello spazio e del tempo, e le interazioni...
Superiori

Come risolvere i problemi di fisica sui vettori

Ecco pronta una pratica ed interessante guida, mediante il cui aiuto poter essere capaci ed anche in grado d'imparare come e cosa fare per risolvere nel modo corretto e nella maniera più semplice possibile, i problemi di fisica sui vettori, in modo tale...
Superiori

Come calcolare la distanza tra due punti in un piano cartesiano

Le materie scientifiche come geometria, fisica e geodesia ci permettono di lavorare con il piano cartesiano e le sue caratteristiche. Effettuando dei calcoli ben precisi, si arriva a determinare una serie di elementi tipici dello spazio delimitato dalla...
Superiori

Fisica: la temperatura assoluta

Lo studio della fisica ha permesso la scoperta di una serie di fenomeni particolarmente importanti per la nostra vita attuale. I secoli passati sono serviti a mettere le basi per lo studio di nuovi fenomeni e tecnologie oggetto attuale di ricerca. La...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.