Fisica: conduttori e isolanti

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Le sostanze nella materia di fisica, vengono sempre suddivise in due categorie, quelle isolanti e quelle conduttori. Con l'evolversi degli studi, i matematici e gli scienziati, sono arrivati alla conclusione soltanto i metalli non potevano essere conduttori per strofinio, ma che invece sfuggivano a questa legge. Infatti una bacchetta di ferro o alluminio, ma anche di rame e dei metalli più preziosi, non presenta nessun segno di attrazione, nei confronti dei piccoli pezzi di carta, come avviene invece per la plastica. Proprio per questa proprietà di avere al loro interno elettroni liberi di muoversi da una parte all'altra, i metalli si dicono conduttori. Approfondendo l'argomento, in questa guida vediamo come si distinguono i conduttori, dagli isolanti.

24

Struttura interna dei metalli

La causa di questa mancanza di attrazione nei metalli, è dovuta alla struttura interna dei metalli, che consente agli elettroni di muoversi liberamente all'interno degli stessi. Nei conduttori, gli elettroni liberi trasferiscono la carica in eccesso depositata sul conduttore stesso (o prelevano la carica mancante) a terra (o dagli altri corpi con cui sono a contatto), facendo in modo che il conduttore risulti sempre neutro. In particolare, quando strofiniamo una bacchetta di metallo tenuta in mano, l'eccesso di carica passa dal metallo conduttore al nostro corpo e quindi, a terra, con il risultato che la bacchetta di metallo conduttore non risulterà elettrizzata. Nelle sostanze non conduttrici, invece, l'eccesso (o il difetto) di elettricità permane nella zona della sostanza in cui è stata prodotta con lo strofinio, dando vita a corpi carichi positivamente o negativamente, nonché alla forza elettrica di attrazione o repulsione.

34

Isolare il conduttore dalla mano

Secondo la proprietà di passare naturalmente da una carica elettrica da una parte all'altra della sostanza, o di trattenerla depositandola su di essi, è molto probabile segmentare tutte le sostanze in isolanti e conduttori. Prima di tutto dobbiamo isolare il conduttore dalla nostra mano, usando un manico isolante, come ad esempio l'ambra o la ceramica, così facendo il conduttore una volta strofinato, da origine a tutti i fenomeni tipici dei corpi elettrizzati.

Continua la lettura
44

Verificare l'elettrizzazione di un metallo

Possiamo verificare in laboratorio l'elettrizzazione di un metallo prendendo, ad esempio, un disco di rame montato su un bastone di ebanite. Una volta strofinato il disco di rame con un panno di lana (facendo attenzione a non toccare con le mani il disco e tenendolo, quindi, sempre per il bastone di ebanite), si viene a verificare che esso attrae dei piccoli pezzi di carta come se fosse una bacchetta di materiale isolante. Successivamente, se colleghiamo il disco di metallo a terra, esso si scaricherà facendo scomparire la forza di attrazione con i pezzetti di carta.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Storia della fisica: crisi della fisica classica

Sul finire dell'Ottocento i problemi legati all'universo sembravano del tutto risolti. Negli ultimi decenni del secolo, però, a causa dell'avanzamento del sapere teorico e dello sviluppo delle tecniche di misura in laboratorio, esplosero nuovi problemi...
Superiori

Appunti di fisica: l'induzione elettrostatica

L' induzione elettrostatica consiste nell'elettrizzazione dei corpi senza strofinio, questo fenomeno è dato dal bipolarismo, ovvero dalla presenza in natura di due cariche che si differenziano da un segno positivo o negativo, attraverso i quali è possibile...
Superiori

10 semplici esperimenti di fisica

La fisica è una scienza importante perché spiega il mondo in cui viviamo e fornisce altre basi per altre dottrine, come la chimica e la meteorologia. Essa studia i concetti fondamentali della materia e dell'energia, dello spazio e del tempo, e le interazioni...
Superiori

Fisica: la temperatura assoluta

Lo studio della fisica ha permesso la scoperta di una serie di fenomeni particolarmente importanti per la nostra vita attuale. I secoli passati sono serviti a mettere le basi per lo studio di nuovi fenomeni e tecnologie oggetto attuale di ricerca. La...
Superiori

Come risolvere i problemi di fisica sui vettori

Ecco pronta una pratica ed interessante guida, mediante il cui aiuto poter essere capaci ed anche in grado d'imparare come e cosa fare per risolvere nel modo corretto e nella maniera più semplice possibile, i problemi di fisica sui vettori, in modo tale...
Superiori

Fisica: calcolo del calore specifico

Molti argomenti della fisica rischiano di essere percepiti come difficili, o fuori dalla realtà. Al contrario, la fisica si concentra su temi che possiamo anche toccare con mano ogni giorno. Tra questi un argomento importante come il calore. Vedremo...
Superiori

Appunti di fisica: il moto armonico

La fisica è una disciplina molto complessa, ma altrettanto interessante, infatti, i suoi principi consentono di comprendere i numerosi fenomeni che avvengono nella vita di tutti i giorni. Quello della fisica è uno tra i più appassionanti studi tra...
Superiori

Appunti di fisica sull'elettricità

L'elettricità e l' energia elettrica sono argomenti che vengono trattati nelle scuole durante le ore di fisica, ma spesso agli studenti questa materia non è del tutto chiara, perché ricevono troppe informazioni e in poco tempo. Per fare chiarezza...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.