Filosofia: il pensiero di Heidegger

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
15

Introduzione

La guida che seguirà entrerà a trattare una materia davvero bellissima: la filosofia. Nello specifico, ci dedicheremo allo studio del pensiero di un filosofo cardine del pensiero protestante luterano: Martin Heidegger.
Comincerei con una piccola biografia introduttiva, dicendo che Heidegger nacque in Germania il il 26 settembre del 1889.
Egli si dedicò per tutta la vita all'insegnamento e alla composizione di trattati filosofici.
Iniziò i suoi studi tramite i Gesuiti, studiando teologia, che l'influenzò poi anche nel proseguo del suo pensiero filosofico. Inizialmente si avvicinò molto al pensiero cattolico, per poi allontanarsi per spostarsi verso il pensiero protestante di Martin Lutero.
Nella sua età più matura decise quindi di distaccarsi definitivamente dal Cattolicesimo (ma non dal Cristianesimo).
Il suo pensiero e i suoi studi furono principalmente orientati alla filosofia kantiana e postkantiana. Divenne assistente dell'esistenzialista Husserl, collaborando allo studio di Aristotele, Fichte e Kant.

25

La prima pubblicazione: essere e tempo

Durante il 1927, Heidegger pubblicò "Essere e tempo" la sua prima opera che aveva come cardine principale dell'argomentazione il pensiero fenomenologico sulla base di una critica a quest'ultima. Attraverso quest'opera, Heidegger pone una sorta di punto su questo tema, per spostarsi su altri aspetti. La critica di questa sua opera, una volta pubblicata, nacque da un'interpretazione del suo pensiero errata, poiché sembrava un avvicinamento all'esistenzialismo per la sua trattazione di tematiche sull'esistenza, che in quel periodo si andavano affermando in Francia, tramite filosofi come Kierkegaard, Nietzsche e principalmente Sartre. Nell'opera erano inoltre presenti considerazioni sul concetto di tempo, inaugurato da Bergson.
Altre importanti opere di Heiddeger sono "Che cos'è la Metafisica", "Sull'essenza della verità", "Kant e il problema della metafisica".

35

La ricerca esistenziale

Durante la fase iniziale del suo pensiero filosofico, Heidegger decise di focalizzarsi principalmente, sulle problematiche di carattere ontologico, provando a trovare delle risposte alla forse più importante che la filosofia ha provato a valutare "Che cos'è l'essere?".
Inizialmente il filosofo si concentrò nel cercare di stabilire, prima ancora di capire cosa sia l'essere, chi è colui che si pone la domanda sull'esistenza. Egli considera costui un ente privilegiato in quanto l'intendere, il comprendere, il porsi certe domande, costituiscono un proprio singolare modo di essere (si manifesta una sorta di vicinanza a Cartesio). Egli chiamò questo ente "l'esserci" (Dasein).

Continua la lettura
45

La rivelazione dell'essere

La rivelazione dell'essere e la sua trascendenza rispetto all'empirico e agli enti nella loro totalità, costituiscono il tema principale dell'ultimo Heidegger.
Tale filosofia venne anticipata, seppur con diverse sfumature, dai presocratici.
Tuttavia, il sopraggiungere della metafisica da Platone in poi, ha mutato totalmente questo pensiero, fondando l'essere sulla verità e sulla concretezza.
Per concludere con quest'analisi della filosofia di Heidegger, vorrei consigliarvi un approfondimento, anche attraverso questo link molto interessante: https://it.wikipedia.org/wiki/Martin_Heidegger.

55

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Filosofia: il pensiero di Platone

La filosofia è quell'insieme di principi che cerca di interpretare e definire i modi del pensare e anche del'agire umano. Nel corso dei secoli si sono succeduti molteplici filosofi, ognuno dei quali ha dato la sua concezione ai diversi aspetti della...
Superiori

Filosofia: il pensiero di Aristotele

La filosofia è una materia piuttosto complessa ma allo stesso tempo interessante, che per essere compresa richiede un po' di tempo e molto studio. Durante i secoli molte sono le scuole che si sono susseguite e che hanno rappresentato una rivoluzione...
Superiori

Filosofia: il pensiero di Talete

A volte conoscere la vita dei maggiori autori dell'età antica può farci allargare le nostre conoscenze. In particolare studiare la filosofia, ossia il pensiero di teorici, può avere un'influenza sul nostro modo di pensare il mondo. Uno tra questi è...
Superiori

Filosofia: il pensiero di Hegel

Chi si avvicina alla filosofia per studio, lavoro o interesse personale verrà sicuramente affascinato dal pensiero di Georg Wilhelm Friedrich Hegel. Questo famoso filosofo tedesco, nato nel 1770 a Stoccarda in Germania, fu seguace della Chiesa e dell'uomo...
Superiori

Filosofia: il pensiero di Montesquieu

Montesquieu è stato un giurista e filoso illuminista francese. L'illuminismo può essere considerata una corrente di pensiero innovativa e rivoluzionaria del Settecento, un movimento culturale che ha influenzato le arti e il pensiero tecnico- scientifico....
Superiori

Filosofia: il pensiero di Kant

Immanuel Kant nacque a Könisberg nella Prussia orientale il 22 aprile del 1724. È stato uno dei più importanti filosofi di tutti i tempi, esponente della corrente di pensiero dell'Illuminismo. È stato inoltre anche precursore dei principi basilari...
Superiori

Filosofia: il pensiero di Shopenhauer

Uno dei maggiori filosofi dell'800 è sicuramente Arthur Schopenhauer. Il suo pensiero è molto complesso, e trae la sua origine dall'illuminismo, con delle forti contaminazioni orientali. La sua filosofia è tendenzialmente pessimistica, quasi misantropa,...
Superiori

Filosofia: il pensiero di Cartesio

Cartesio è considerato il fondatore della filosofia, che a quell'epoca aveva segnato il passaggio dalla cultura rinascimentale all'Età moderna. Ancora oggi le sue teorie sono da considerarsi attuali; infatti, egli ritiene che attraverso la ragione si...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.