Filosofia: il confucianesimo

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il confucianesimo è forse la religione più intrisa di filosofia e di regole di vita. Studiarla significa cercare di entrare a fondo dentro una cultura diversissima della nostra e, forse anche per questo, molto affascinante. Si tratta di una religione che risale circa al 500 avanti Cristo e che si fonda sulle dottrine di Confucio. Molto diffusa nell'estremo oriente, si basa su principi molto interessanti. Quali? Il rispetto per se stessi e per gli altri, la pace interiore e il controllo delle proprie emozioni, il rispetto per la tradizione... Vi ha incuriosito? Bene, andiamo allora a imparare qualcosa sul confucianesimo! Buona lettura!

26

Occorrente

  • Un libro di storia e uno di filosofia
36

La storia

Per il suo vastissimo insegnamento morale, il confucianesimo divenne dottrina di stato sotto l'imperatore Han Wudi e rimase dottrina principale fino all'instaurazione della repubblica nel 1912. Oltre che in Cina, gli ideali di Confucio si propagarono anche in Giappone, Corea e Vietnam. La morale di Confucio si basa principalmente sulla ricerca dell'armonia tra l'ordine giusto delle cose. Prima di agire, specialmente come governanti, occorre rendere puro il proprio cuore, in modo da saper guidare lo stato come si guida la propria famiglia.

46

Le tipologie di uomini

Per Confucio esistono 3 principali tipologie di uomini, la prima è rappresentata dai saggi, che devono divenire per tutti un modello da seguire; questi sono stati gli imperatori che hanno guidato in maniera saggia il loro popolo. Dopo i saggi vi sono i nobili, che aiutano nel governo i saggi. Per ultimi, ci sono gli uomini comuni, che formano la massa e che vengono guidati dai saggi e dai nobili come i bambini vengono guidati dai genitori. L'avere dei privilegi significa avere una funzione e quindi una responsabilità sui sudditi. Chi governa non deve quindi cercare il proprio tornaconto, ma la soddisfazione di coloro che a lui si affidano.

Continua la lettura
56

La fine del confucianesimo

La dottrina di Confucio fu considerata essenziale per l'impero e con questa venivano istruiti tutti i funzionari statali, in modo da renderli onesti e leali. Con la caduta dell'impero e l'instaurarsi prima della repubblica e poi del regime comunista, i principi del confucianesimo iniziarono a vacillare per lasciare spazio al nuovo pensiero socialista e maoista, che finirà pian piano per sostituirsi a questa dottrina che può contare più di 2000 anni di storia.
Come possiamo vedere, grazie alla seguente guida, imparare cosa sia e su dove si basa, quindi quali siano le fondamenta del confucianesimo, non sarà per noi, di certo difficile, ma interessante e affascinante.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Studiate il confucianesimo con grande attenzione ai suoi principi etici, applicabili anche alla vita di oggi
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Appunti di filosofia teoretica

La filosofia teoretica è una disciplina che si impegna a trovare il senso della conoscenza. Ha origini antiche: furono, infatti, i greci a dare avvio a questo percorso, ritenendo che il sapere non è qualcosa di parziale o settoriale, ma è universale....
Superiori

La filosofia di Friedrich Nietzsche

Friedrich Nietzsche nacque il 15 Ottobre 1844 a Rocken, nei pressi di Lipsia, e la propria filosofia è in contrasto con la tendenza ottocentesca: infatti, egli analizza dettagliatamente la decadenza sociale a partire dall'antica Grecia, sfatando il mito...
Superiori

Hegel: la scienza della logica

Filosofia è un termine che deriva dall'unione di due parole greche: φιλία (si legge filìa, che significa amicizia) e Σοφία (si legge sofìa, significa sapienza). Questa parola indica quindi l'amore per la conoscenza della natura e dell'uomo...
Superiori

Filosofia: il pensiero di Blaise Pascal

Blaise Pascal è una fra le figure non solo filosofiche, ma anche scientifiche più influenti del suo tempo (diciassettesimo secolo). Molto importante è il suo pensiero, basato principalmente sul suo percorso di fede religiosa, il Giansenismo, che riusciva...
Superiori

Il pensiero di Sören Kierkegaard

Studiare la filosofia aiuta moltissimo a sviluppare il nostro pensiero. Purtroppo non tutti gli adolescenti che lo studiano "per dovere" a scuola la pensano allo stesso modo, ma crescendo ci si accorge di quanto la filosofia venga in nostro soccorso nei...
Superiori

Filosofia greca in pillole

Studiare la storia e la filosofia è il modo migliore per capire come il pensiero dell'essere umano sia cambiato ed evoluto in base agli eventi che ne hanno segnato i momenti più importanti, e le svolte epocali che ci hanno portato fino ad oggi. La filosofia...
Superiori

Analisi del "De rerum natura" di Lucrezio

Lucrezio è una dei più famosi ed importanti poeti della letteratura latina. Oggi è universalmente riconosciuto come il primo poeta laico della nostra civiltà. Una delle sue opere più conosciute è il De rerum natura, trattato epico-filosofico nel...
Superiori

Filosofia: il pensiero di Platone

La filosofia è quell'insieme di principi che cerca di interpretare e definire i modi del pensare e anche del'agire umano. Nel corso dei secoli si sono succeduti molteplici filosofi, ognuno dei quali ha dato la sua concezione ai diversi aspetti della...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.