Filosofia: destra e sinistra hegeliana

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Le principali opere di Hegel furono sicuramente le seguenti: “Lo spirito del Cristianesimo e il suo destino”, “L’Enciclopedia delle Scienze filosofiche”, “I lineamenti della filosofia del diritto” e "La Fenomenologia dello Spirito". Hegel rappresenta una pietra miliare nella storia della filosofia, tanto che dal suo pensiero nacquero ben due correnti: la Destra e la Sinistra Hegeliana.

24

I concetti

I concetti di Destra e Sinistra Hegeliana vengono solitamente utilizzati dagli storici della filosofia per indicare due fazioni di pensiero che almeno in parte riprendono i concetti del periodo immediatamente successivo alla Rivoluzione Francese. Questo evento storico mise infatti in evidenza, tra gli studiosi ed i letterati dell'epoca, concetti differenti relativamente alla politica. Normalmente nella Destra Hegeliana vengono inseriti tutti quei filosofi e quelle correnti politiche conservatrici, le quali credevano che la ragione (e quindi anche la filosofia, ad essa strettamente collegata) potessero essere considerate come una giustificazione razionale delle credenze religiose. La Sinistra invece, capeggiata dai progressisti, sosteneva l’inconciliabilità tra il dogma religioso e le verità filosofiche. La filosofia veniva infatti vista come lo strumento principale per contestare razionalmente la religione.

34

L'idea di politica

Per quanto concerne l'idea di politica, la Destra individuava nell’analisi di Hegel una attenta e precisa comprensione della nascita del concetto di Stato, mentre la Sinistra criticava il filosofo in quanto considerato come un semplice “discepolo dello stato Prussiano”, non riuscendo a porsi ed a scrivere in modo "distaccato" e più nazionalista. Tuttavia, tutti i filosofi appartenenti alle due fazioni sono considerati Hegeliani perché ne riprendono il metodo dialettico. E perché tutta questa filosofia nasce dalle tematiche principali del discorso Hegeliano.

Continua la lettura
44

La Destra Hegeliana

I filosofi della Destra Hegeliana utilizzarono il pensiero di Hegel per giustificare filosoficamente le forme e le istituzioni dello stato prussiano e per supportare la necessità è l'utilità della religione. Riguardo a questa cercarono di dargli un contenuto il più possibile razionale, avvalorando le credenze spirituali. Questi filosofi pensavano infatti che la religione fosse fondamentalmente per lo stato, essendo un modo attraverso cui lo spirito prende consapevolezza di sé. I principali rappresentanti di queste idee furono Goschel, Conradi e Gabler.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Feuerbach: filosofia ed opere

Ludwig Feuerbach nacque nel 1804 e morì nel 1872. Egli era un filosofo e fu uno dei massimi esponenti della sinistra hegeliana. Insieme a Marx, ed uno dei più importanti filosofi che agirono sull'analisi della religione e dei suoi effetti, in particolare...
Superiori

Appunti di storia: la destra storica

Alla morte di Camillo Benso Conte di Cavour, il 6 Giugno 1861, la classe dirigente era costituita dalla destra storica, formatasi come schieramento politico già nel 1849. Si trattava dell'insieme degli eredi di Cavour, chiamati così perché sedevano...
Superiori

La filosofia di Arthur Schopenhauer

La filosofia dell'800 si sviluppa in opposizione all'idealismo sistemistico di Hegel. I filosofi di questo periodo rifiutano, rompono, capovolgono il sistema del filosofo tedesco, recuperando tematiche che la "Ragione" o la "Razionalità" hegeliana avevano...
Superiori

Appunti di filosofia: il trascendente di Heidegger

Comprendere la filosofia non dovrebbe risultare un privilegio, ma un sacrosanto diritto. La maniera migliore per accedere ai meandri della filosofia consiste in due aspetti. Mettere da parte la credenza sbagliata su essa e lasciarsi catturare dalla bellezza...
Superiori

Come studiare la filosofia

La filosofia studia l'uomo, il pensiero, la concezione del mondo e il senso dell'esistenza umana e cerca di superare i limiti della conoscenza. Già a partire dal periodo inerente all'antica Grecia, diversi studiosi hanno cominciato a confrontarsi studiando...
Superiori

La filosofia di Talete di Mileto

Nel seguente articolo vi parlerò brevemente della filosofia di Talete di Mileto, ovvero il figlio di Essamias nato verso il 624 avanti Cristo e deceduto nel 546 avanti Cristo. Egli viene ritenuto come il primo dei sette sapienti della Grecia. Erodoto...
Superiori

Filosofia greca in pillole

Studiare la storia e la filosofia è il modo migliore per capire come il pensiero dell'essere umano sia cambiato ed evoluto in base agli eventi che ne hanno segnato i momenti più importanti, e le svolte epocali che ci hanno portato fino ad oggi. La filosofia...
Superiori

Filosofia: Socrate in sintesi

Tra i più importanti personaggi della filosofia occidentale va ricordato senz'altro Socrate, nato e vissuto ad Atene intorno al 400 a. C. La figura di Socrate è così ricca e complessa che, nel tempo gli sono stati riconosciuti aspetti anticipatori...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.