Errori da evitare nella creazione di mappe concettuali

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La mappa concettuale è un elemento essenziale per chi studia e deve esporre un determinato argomento. Ideale anche per fare un ripasso generale, in modo rapido e senza perderci troppo tempo. Rappresenta un ottimo metodo di studio che dovrebbero usare tutti per fare ordine nella testa e nei pensieri stimolando inoltre le capacità di espressione e di padronanza del linguaggio, che tutti abbiamo ma che devono essere allenate molto spesso che si vuole riuscire ad esporre un argomento in modo efficace. Vediamo ora quali sono gli errori da evitare nella creazione di mappe concettuali:.

27

Non avere un argomento principale

La prima cosa a cui bisogna pensare quando si fa una mappa concettuale, è l'argomento centrale ovvero il soggetto del nostro schema. Da quel punto centrale infatti partiranno le varie frecce nelle varie direzioni che ne specificano il significato e aggiungono gli altri elementi importanti, tutti collegati tra loro.

37

Non usare i colori

La mappa concettuale serve proprio per ricordare un determinato argomento in pochissimo tempo. Se si fa una mappa con la penna nera senza dare un minimo di enfasi al testo, si rischia di non riuscire a capirne gli elementi essenziali e impiegarci così troppo tempo. Il mio consiglio personale è quello di utilizzare colori differenti per cose più o meno importanti, o anche per creare i collegamenti tra un argomento e un altro. Se si usano molti colori, è bene avere una leggenda alla fine o all'inizio della mappa, così se si dovesse riprendere lo schema qualche mese dopo si riuscirebbe in pochi secondi a capirne il filo logico.

Continua la lettura
47

Non usare i collegamenti

I collegamenti sono la parte fondamentale di qualsiasi mappa concettuale. Non abbiate paura di disegnare troppe frecce, anzi, proprio queste vi permetteranno di seguire il filo logico con maggiore attenzione e velocità. Ogni frase che scrivete deve essere collegata con un'altra frase o concetto, evitate di lasciare frasi scollegate altrimenti sarà più difficile per voi al momento dell'esposizione capirne il significato.

57

Evitate frasi troppo lunghe

Non è facile mantenere alto il livello di concentrazione quando si ha poco tempo per focalizzare ed esporre un concetto. Evitate quindi di scrivere troppo, facendo svanire così l'effetto di sintesi e rapidità della mappa concettuale e rischiando di non ricordare nulla e fare scena muta. Meglio dire qualcosa di meno, piuttosto che rimanere in silenzio e non esporre niente.

67

Copiare la mappa da un'altra persona

La mappa concettuale è un lavoro molto personale che ogni persona deve fare per studiare e riassumere i concetti principali allo stesso tempo. Se mettessimo davanti 5 persone e gli chiedessimo di realizzare una mappa concettuale sullo stesso argomento, nessuno la farebbe identica in quanto nessuno di noi è uguale o ha lo stesso modo di riassumere e schematizzare. Si possono copiare i riassunti, i compiti in classe, gli esercizi.. Ma mai le mappe concettuali.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Consigli per le mappe concettuali per una lezione di geografia

Se siete alle prese con lo studio della geografia, siete degli insegnanti o semplicemente volete aiutare vostro figlio con lo studio di questa materia, di sicuro l'utilizzo delle mappe concettuali potrà aiutarvi per uno studio efficace. Le mappe concettuali...
Superiori

I 10 errori da evitare per non farsi bocciare

Nel corso dei nostri studi scolastici possiamo prendere qualche inciampo. Per evitare di finire in una inesorabile bocciatura, possiamo seguire alcuni piccoli consigli pratici. Nello specifico e nel dettaglio, in questa semplicissima guida, vedremo i...
Superiori

Come scrivere una tesina

Alla conclusione di un determinato percorso di studi scolastici (annuale o pluriennale), lo studente dovrà redigere e presentare un elaborato che concentri i principali argomenti trattati a carattere interdisciplinare, il quale viene denominato "tesina":...
Superiori

5 tecniche per memorizzare un libro in poche ore

Lo studio richiede tempo e passione per avere il massimo rendimento. La vita quotidiana, spesso, comporta imprevisti e cambi di programma "in corsa". Accade, così, di arrivare a pochi giorni di un esame importante, completamente impreparati. Questa situazione...
Superiori

Come calcolare la sfericità degli errori

L'errore di sfericità consiste nell'errore in cui si cade nel calcolare la distanza tra due distinti punti, nello stesso modo in cui si procederebbe se tali punti fossero posizionati su una linea retta (e non circolare). In altre parole, presi due punti...
Superiori

Come scrivere senza errori

Secondo numerose ricerche, l'ortografia, la sintassi e la grammatica italiana sono considerate tra le più difficili del mondo. Scrivere dunque senza compiere errori può apparire estremamente complicato. In realtà, come ogni disciplina, anche per l'ortografia...
Superiori

Grammatica italiana: i 10 errori più diffusi

La lingua italiana è una lingua in continua evoluzione, piena di insidie grammaticali che possono renderne difficile l'apprendimento, tanto per gli stranieri che si approcciano allo studio dell'italiano, quanto per tutti quei nativi che la grammatica...
Superiori

Come analizzare un testo storiografico

Il testo storiografico è, per definizione, un documento che raccoglie le esposizioni e le interpretazioni di un fatto storico. Un testo storiografico, quindi, analizza gli eventi del passato per poter ricostruire fasi storiche. I fatti storici di cui...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.