Errori da evitare durante la prima prova di Maturità

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

L’esame di maturità è un traguardo importante che segna il passaggio all’età adulta per entrare nel mondo del lavoro o dell’università. In questa guida entreremo nel merito della prima prova scritta, l’unica uguale per tutte le scuole. Attualmente la prova prevede che gli studenti scelgano tra quattro tipi di composizioni: Analisi del testo (Tipologia A), Saggio Breve o Articolo di giornale (Tipologia B), Tema Storico (Tipologia C), Tema d’attualità (Tipologia D).
Con questa prova si valuta la conoscenza della lingua italiana, la padronanza della terminologia e la capacità di mettere per iscritto dei ragionamenti logici. Lo scritto può valere fino a 15 punti, per cui non è assolutamente da sottovalutare. Vediamo quindi i principali errori da evitare durante la prima prova di maturità.

26

Evitare gli errori ortografici

L’ortografia è molto importante, in quanto la presenza di sviste grammaticali può risultare fastidiosa a chi legge e ne può compromettere la comprensione. Occorre rileggere attentamente ed eliminare le imprecisioni che riguardano la punteggiatura, le maiuscole, gli accenti e le doppie. Ricordate che anche in caso di minimo dubbio è sempre meglio consultare il dizionario.

36

Evitare di andare fuori tema

Occorre stare attenti e concentrati sull’argomento, in quanto non è difficile finire fuori tema, sopratutto con la tensione e la stanchezza dovute alla prova. Capire subito quando si sta andando fuori strada evita una perdita di tempo prezioso. All'uopo può essere utile fare uno schemino degli argomenti da affrontare.

Continua la lettura
46

Evitare una composizione troppo lunga

Anche se avete una grande padronanza dell’argomento, cercate comunque di essere concisi sia per quanto riguarda le singole frasi, sia per la lunghezza totale della composizione, in modo da riempire al massimo 4/5 colonne. Essere prolissi può essere un’arma a doppio taglio, perché può minare la comprensione del testo ed annoiare chi legge.

56

Evitare di copiare in bella prima di aver riletto

Ricordate di tenere inconsiderazione un po’ di tempo per rileggere e copiare in bella. La rilettura infatti vi permette di fare una autovalutazione del vostro lavoro e correggerne eventuali errori sia ortografici che stilistici. Si consiglia anche di lasciare qualche minuto per rileggere la bella.

66

Evitare una conclusione ‘’esagerata’’

Può capitare che alla conclusione della composizione ci si lasci trasportare dall’entusiasmo e si cerchi di terminare in modo trionfalistico, cercando di colpire chi legge. Occorre stare attenti perché si potrebbe ottenere l’effetto contrario. Anche alla fine quindi, occorre essere sobri e moderati, abbandorare i termini trionfalistici.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Maturità

Cose da sapere sulla terza prova di Maturità

Gli esami di maturità si avvicinano e come ogni anno gli studenti delle scuole superiori si stanno già preparano in vista delle prove scritte. La prima prova è come sempre il tema di italiano, la seconda e la terza prova, invece, possono variare a...
Maturità

Maturità: come affrontare la terza prova

La terza prova o "quizzone" dell'esame di maturità è, forse, la prova che più di tutte spaventa gli studenti che ogni anno si trovano ad affrontare questo appuntamento. La prima prova riguarda l'elaborato scritto di italiano, uguale per tutte le scuole...
Maturità

Come svolgere la prima prova di maturità

Certo, è fondamentale cercare di svolgere le prove di maturità al meglio: anche con una scarsa base di partenza, facendo un buon punteggio nel corso degli scritti la distanza che vi separa dall'antipatico secchione del primo banco può ridursi di parecchi...
Maturità

Maturità: 5 consigli per affrontare la prova orale

La maturità è uno dei primi traguardi importanti che una persona raggiunge nell'ambito della propria formazione culturale: con in tasca l'ambìto diploma, si aprono le porte alla società e si acquisisce la possibilità di iniziare a lavorare oppure...
Maturità

Come prepararsi alla prima prova della maturità

La prima prova della maturità è forse quella più famosa: è l'unica ad essere uguale per tutti gli istituti d'Italia. Si tratta, ovviamente, del tema di italiano. Le tracce sono segretamente custodite dal Ministero fino al fatidico giorno di inizio...
Maturità

5 errori da evitare con i commissari esterni alla Maturità

Gli esami di maturità aleggiano nell'aria, come ogni anno, e incutono timori e preoccupazioni negli studenti del quinto anno, che ne sono coinvolti. Che si tratti di liceo, di scuola professionale o di qualsiasi altro tipo di istituto, vediamo insieme...
Maturità

5 consigli per l'alimentazione durante gli esami di Maturità

Se nessun dubbio può sussistere sul fatto che gli esami di maturità siano uno dei momenti più importanti nella vita di uno studente, è di sicuro importante affrontarli con una perfetta forma fisica - oltre che con una buona preparazione! E per arrivare...
Maturità

Come calcolare il punteggio dell'esame di maturità

Ciò che andremo a sviluppare nei passi che comporranno questa guida, che per la precisione saranno tre, si dedicherà all'esame di maturità. Questo è un periodo perfetto per trattare questo tema, dato che ci sono stati gli esami scritti pochi giorni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.