Edmondo de Amicis: biografia

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Noto ai più come l'autore del libro "Cuore", ad Edmondo De Amicis sono state dedicate scuole, strade e vie. La sua biografia ne fa uno degli italiani più piacevoli da studiare sia per i ragazzi che frequentano le scuole, sia per gli adulti che intendono conoscere le sue opere, apprezzandole la scrittura e il contenuto. Egli, inoltre, abbandona i confini di scrittore per diventare un vero e proprio personaggio italiano d'interesse. Attraverso i passaggi che seguono ci occuperemo di analizzare meglio la biografia di De Amicis.

25

Conoscere la vita

A dare i natali ad Edmonde De Amicis è Oneglia. La piazza dove nacque il 21 ottobre del 1846 si chiamava Piazza Vittorio Emanuele, ma divenne presto la "sua piazza", tanto che anche il nome venne con il tempo sostituito dal suo. Aveva solamente due anni quando i suoi si trasferirono a Pordenone, mentre sarà Torino a vederlo diventare un promettente liceale. Una adolescenza agiata per Edmondo, che potè in questo modo godere dell'influenza del noto padre, che era un banchiere rinomato. Da giovane entrò all'Accademia nella città di Modena e divenne ben presto ufficiale. Fu proprio questo ruolo a portarlo a partecipare alla battaglia di Custoza, nella quale venne sconfitte, nel 1886. Dopo questa delusione abbandonò la vita militare e portò i suoi valori e il suo amore per la nazione in una nuova attività, quella di inviato di guerra. Ebbe così modo di partecipare alla presa di Roma nel 1870 e di spostarsi in Olanda, Inghilterra, Marocco e Francia in veste di inviato del La nazione. È importante sapere che i suoi scritti riscossero successo anche in alcuni di questi stati.

35

Conoscere le opere

Per il suo ritorno definitivo in Italia bisognerà aspettare il 1880 circa, quando Edmondo tornò a Pinerolo, dove si dedicò alla stesura dell'opera "Alle porte d'Italia" che parlava dei villaggi della zona. Fu però a Torino che portò a termine il libro che lo fece entrare nella storia letteraria della nostra nazione. Stiamo parlando proprio del famoso libro Cuore. Il libro Cuore uscì nel 1886, il 17 ottobre per la precisione, edito dalla Treves. Gli episodi raccontati si svolgono a Torino tra compagni di scuola e vengono narrati sotto forma di diario. Nato come libro per ragazzi, Cuore incontrò sin da subito i favori dei lettori di tutte le età e in pochi mesi venne ristampato ben quaranta volte. Negli anni a seguire la virata di De Amicis verso il socialismo provocò importanti mutamenti anche nelle sue opere letterarie, che iniziarono a ruotare attorno a temi operai e ai problemi delle classi meno fortunate in generale.

Continua la lettura
45

Conoscere i turbamenti

Gli anni che lo portarono alla morte, nel 1908 a Bordighera a causa di una emorragia celebrale, furono per lui piuttosto funesti. Ancora turbato dall'atroce il dolore per la morte della amatissima madre, dovette sopportare anche il suicidio del figlio che mal sopportava la burrascosa convivenza dello scrittore con la moglie Teresa. Per sfuggire ai dolori riprese a viaggiare tra la Toscana e la Sicilia, fino all'ultimo ritorno in Liguria. Come avrete capito, la sua vita movimentata lo portò a conoscere diverse realtà sociali e politiche e tutto questo influenzò notevolmente le sue opere, che ancora oggi possono considerarsi come uno specchio di quei tempi.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Il libro Cuore è un pezzo d'Italia

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Miguel de Cervantes: biografia e opere

Miguel de Cervantes è universalmente riconosciuto come il padre della letteratura e persino della lingua spagnola moderna: celebre in tutto il mondo per il suo romanzo anticavalleresco, fu anche poeta e drammaturgo. Vediamo brevemente di seguito alcuni...
Superiori

Adolf Hitler: biografia

Il massimo esponente del nazismo tedesco, Adolf Hitler, fu un uomo piuttosto sanguinario, uccidendo migliaia di persone per ottenere la cosiddetta "razza pura". Proprio per la sua inumanità e durezza di carattere, il suo nome rimase impresso nella storia...
Superiori

Letteratura: Honoré de Balzac

In letteratura, Honoré de Balzac è considerato uno dei maggiori scrittori del XIX secolo e lo si può definire senza alcun dubbio il padre del romanzo realista in lingua francese. Egli non fu solo scrittore, ma impegnò le sue energie anche nella critica...
Superiori

La poetica di Fabrizio De Andrè

“Dio ci salvi dal maledetto buon senso” se tutti fossero normali e se fossero dotati esclusivamente di buon senso non esisterebbero gli artisti e probabilmente neppure i bambini.Fabrizio De Andrè, cantautore contemporaneo si dedicò alle classi...
Superiori

Luigi XIV: biografia

Luigi XIV il Grande, che per sua volontà fu anche denominato "il Re Sole" della Francia, nacque a Saint-Germain-en-Laye nel XVII Secolo (nell'anno 1638) e morì a Versailles nel 1715, regnò in Francia dal 1643 al 1715 lasciando un'impronta nella storia...
Superiori

Grazia Deledda: biografia e opere

Maria Grazia Deledda è una scrittrice italiana nata in Sardegna, e nei romanzi che ha scritto racconta la realtà sociale e culturale della sua amata terra. Oggi viene considerata una scrittrice appartenente alla corrente verista, e la sua specificità...
Superiori

Thomas Hobbes: Il "De Cive"

Il 'De Cive', il cittadino, è un'opera pubblicata nel 1642 dal filosofo britannico Thomas Hobbes, assieme al 'De Corpore' e il 'De Hominis'. L'opera prende in esame la civiltà umana, con i suoi pregi e soprattutto i suoi difetti, che di certo non potevano...
Superiori

Matematica: la legge di De Morgan

La matematica, si sa, è la materia più temuta dagli studenti. La difficoltà della materia unita alla poca applicazione al ragionamento sono un mix micidiale che fa allontanare gli studenti dalla matematica. Ciò nonostante il fascino matematico è...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.