Diritto: differenza tra erede e legatario

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Il nostro ordinamento ammette due tipologie di successori, ovvero, l'erede e il legatario. Nella successione testamentaria, vi è una distinzione fondamentale tra le due figure: quando il testamento contiene disposizioni a titolo universale, si parla di erede. Mentre si parla di legatario quando contiene disposizioni a titolo particolare e acquista diritti patrimoniali specifici. Analizziamo qual è, in diritto, la differenza tra erede e legatario.

24

La definizione di erede è successore a titolo universale, è colui che subentra nell'intero patrimonio o in una quota di esso compresi rapporti attivi e passivi, che succede al defunto nella totalità dei suoi rapporti trasmissibili. Mentre il successore a titolo particolare è il legatario a cui il testatore attribuisce, tramite una disposizione testamentaria, un bene o un diritto di carattere patrimoniale. In poche parole, il legatario non entra in possesso di una quota del patrimonio e non risponde dei debiti ereditari mentre l'erede si, soltanto quest'ultimo, subentrando nell'insieme dei rapporti giuridici del defunto, risponde di eventuali debiti anche con il proprio patrimonio.

34

Per acquisire l'eredità, quest'ultima deve essere accettata dall'erede mentre non è necessario un formale atto di accettazione per il legatario che acquista il bene di diritto. L'erede può rifiutare il patrimonio prima che intervenga l'accettazione, anche il legatario può rifiutarlo ma il bene è già entrato di diritto nel suo patrimonio. Un'altra distinzione tra le due figure riguarda il termine: il legatario può godere di una proprietà temporanea avente quindi, una durata specifica, un inizio ed una fine. L'erede, al contrario, non può essere a termine secondo il principio semel heres semper heres.

Continua la lettura
44

Tuttavia, che siano legatari o eredi, tutti i beneficiari di un patrimonio devono essere determinati o facilmente determinabili, secondo l' articolo 628 c. C. ''è nulla ogni disposizione fatta a favore di persona che sia indicata in modo da non poter essere determinata''. Sia l'eredità che il legato possono essere sottoposti ad oneri, e se questi non vengono rispettati, la disposizione testamentaria potrebbe essere risolta, in altre parole, annullata; a condizione sospensiva, ovvero vengono sospesi gli effetti del testamento fino all'adempimento di una condizione; infine, a condizione risolutiva, cioè il verificarsi di una data condizione fa venire meno l'istituzione di erede o di legato.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Appunti di diritto pubblico

Per affrontare qualsiasi esame di giurisprudenza, non si può mancare un approfondito studio dei due temi principali della materia: il diritto pubblico ed il diritto privato.Con una buona conoscenza di queste due materie, risulterà notevolmente più...
Università e Master

Appunti di diritto privato: fatti e atti giuridici

Il diritto privato è una materia molto vasta che caratterizza moltissimo il nostro ordinamento giuridico. Moltissimo di esso, infatti, è costituito proprio dagli articoli proposti dal codice civile, principale strumento del diritto privato. In questa...
Università e Master

Come quantificare la differenza tra due parole

Anche se nell'uso comune le utilizziamo tutte con apparente naturalezza, le parole sono diverse l'une dalle altre ed è possibile Quantificare La Differenza Tra Due Parole. Lo studio della Psicolinguistica, o Psicologia del Linguaggio, ci spiega che le...
Università e Master

Diritto: successione a titolo universale e a titolo particolare

La successione è un diritto che si acquisisce in varie situazioni consensuali o in alternativa per eventi naturali di causa maggiore. Per regolare le modalità di assegnazione e per legalizzare i diritti che gli eredi acquisiscono si deve fare riferimento...
Università e Master

Come si dividono le fasi del diritto

Pe diritto romano si intende l'insieme delle leggi che hanno regolato la società giuridica romana pe tantissimo tempo, circa tredici secoli. Il diritto con il passare del tempo durante questi secoli trascorsi si è modificato adattandosi ai vari periodi....
Università e Master

Diritto amministrativo: alcuni appunti

Il “diritto amministrativo” è una branca del diritto pubblico con il compito di regolare le attività della pubblica amministrazione (P. A.) e il suo rapporto con i cittadini. In poche parole, il diritto amministrativo si occupa di regolare le modalità...
Università e Master

Appunti di diritto privato

All'interno della guida che andremo a sviluppare nei passi che seguiranno, la tematica che svilupperemo sarà il diritto. Più precisamente, ci dedicheremo al diritto privato, andando a valutare una serie di appunti su questa materia giuridica. Cominciamo...
Università e Master

Come superare un esame di filosofia del diritto

La filosofia del diritto ha il compito di fornire un'analisi filosofica generale del diritto e delle istituzioni giuridiche. I problemi nel settore vanno dalle questioni concettuali astratte sulla natura del diritto, all'ordinamento giuridico di questioni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.