Diritto: differenza tra erede e legatario

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

In tema di successioni il nostro ordinamento prevede due categorie di successori, ovvero, l'erede e il legatario. Questa distinzione assume una sua specifica rilevanza nella successione testamentaria. In questo ambito vi è una distinzione fondamentale tra le due figure: quando il testamento contiene disposizioni a titolo universale, il beneficiario di tali disposizioni verrà istituito con qualità di erede. Mentre si avrà lo status di legatario quando lo stesso è designato quale destinatario di specifiche disposizioni a titolo particolare acquistando diritti patrimoniali su quote specifiche dell'asse ereditario. In questa guida verrà dunque illustrata qual è, in diritto, la differenza tra erede e legatario.

27

Occorrente

  • testo di diritto privato
37

Definizione di erede

Si definisce erede colui che è istituito successore a titolo universale. Subentra cioè nel patrimonio del de cuius nella medesima posizione di diritto in cui si trovava il defunto. La sua è una successione che riguarda l'intero patrimonio o in una quota di esso, compresi rapporti attivi e passivi comprendendo la totalità dei suoi rapporti trasmissibili. Lo status di erede è indipendente dall'espressione utilizzata nel testamento. Ciò che rileva ai fini della sua istituzione è la sua successione a titolo universale che viene stabilita dalla chiara espressione in tal senso della volontà del de cuius. In linea teorica, e non solo, si potrebbe trovare l'espressione erede senza che a ciò consegua una reale successione a titolo universale,.

47

Definizione di legatario

Se l'erede succede a titolo universale, il legatario è invece colui che succede a titolo particolare e al quale il testatore attribuisce, tramite una disposizione testamentaria, un bene o un diritto di carattere patrimoniale. In poche parole, il legatario non entra in possesso di una quota del patrimonio. Tale definizione, che si potrebbe definire a carattere residuale, la si trova espressa nell'articolo 588 del Codice civile. Il legatario in quanto successore a titolo particolare, non risponde dei debiti ereditari e succede esclusivamente nei rapporti attivi del testatore.

Continua la lettura
57

Differenze fra erede e legatario

Differenze ulteriori sono rintracciabili in elementi di diritto sostanziale. In primo luogo il possesso. Mentre l'erede subentra nel possesso del defunto senza alcuna soluzione di continuità, il legatario inizia un nuovo possesso. Altro aspetto distintivo riguarda l'accettazione che nel caso dell'erede necessità di una accettazione tacita o espressa mentre per quanto riguarda il legatario non richiede alcun atto specifico, fatta salva la possibilità del legatario di compiere atto di rinuncia.

67

Elementi comuni fra erede e legatario

Tuttavia, che siano legatari o eredi, tutti i beneficiari di un patrimonio devono essere determinati o facilmente determinabili, secondo l' articolo 628 c. C. ''è nulla ogni disposizione fatta a favore di persona che sia indicata in modo da non poter essere determinata''. Sia l'eredità che il legato possono essere sottoposti ad oneri, e se questi non vengono rispettati, la disposizione testamentaria potrebbe essere risolta, in altre parole, annullata; a condizione sospensiva, ovvero vengono sospesi gli effetti del testamento fino all'adempimento di una condizione; infine, a condizione risolutiva, cioè il verificarsi di una data condizione fa venire meno l'istituzione di erede o di legato.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • affrontare il tema delle successioni dopo aver acquisito nozioni di diritto privato in tema di persona e diritto della persona
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

Come si dividono le fasi del diritto

Pe diritto romano si intende l'insieme delle leggi che hanno regolato la società giuridica romana pe tantissimo tempo, circa tredici secoli. Il diritto con il passare del tempo durante questi secoli trascorsi si è modificato adattandosi ai vari periodi....
Università e Master

Diritto amministrativo: alcuni appunti

Il “diritto amministrativo” è una branca del diritto pubblico con il compito di regolare le attività della pubblica amministrazione (P. A.) e il suo rapporto con i cittadini. In poche parole, il diritto amministrativo si occupa di regolare le modalità...
Università e Master

Come superare un esame di filosofia del diritto

La filosofia del diritto ha il compito di fornire un'analisi filosofica generale del diritto e delle istituzioni giuridiche. I problemi nel settore vanno dalle questioni concettuali astratte sulla natura del diritto, all'ordinamento giuridico di questioni...
Università e Master

Appunti di istituzioni del diritto romano

Per chi si è iscritto o vuole iscriversi alla Facoltà di Giurisprudenza l'esame di Istituzioni di diritto Romano rappresenta solitamente il primo esame da sostenere. Esso è propedeutico ad altri esami, come quello di Diritto romano, e quindi dovrà...
Università e Master

Come preparare l'esame di diritto fallimentare

L'esame di diritto fallimentare è sicuramente molto impegnativo, così come tutte le materie di diritto in generale. Qualora vi trovaste nella facoltà di giurisprudenza, vi imbattereste nella complessità di questa materia sia per la sua vastità giurisprudenziale,...
Università e Master

Come prepararsi all'esame di diritto pubblico

L'esame di Diritto Pubblico è uno dei primi esami che gli studenti iscritti alla facoltà di Giurisprudenza devono affrontare, all'inizio del proprio percorso universitario, o anche quelli frequentanti facoltà similari, come ad esempio quella di Scienze...
Università e Master

Appunti di diritto: possesso e proprietà

La proprietà e il possesso sono due concetti importanti in materia di diritto, infatti per quanto possano sembrare identici, in realtà hanno un significato ben diverso. Per proprietà si intende un diritto che si avvale contro tutti coloro che sono...
Università e Master

Appunti di Diritto della navigazione

Il diritto della navigazione è la disciplina giuridica che presiede legalmente al governo dell'esercizio della navigazione, che può essere per mare o per aria, consentendo quindi la distinzione tra navigazione marittima e navigazione aerea. La primaria...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.