Diritto delle servitù prediali

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
15

Introduzione

Il diritto delle servitù prediali rientra nel gruppo delle servitù e quindi dei diritti reali di godimento su cosa altrui. Prediale deriva dal termine latino “praedium” che significa fondo o terreno, da cui servitù prediale con cui si intende la servitù appunto su un fondo. Le servitù prediali sono previste nel Codice civile all’interno del Libro Terzo relativo alla proprietà e, precisamente, dall’art.1027 all’art. 1099. E’ molto facile imbattersi in questo tipo di servitù in quanto quasi tutti i fondi e terreni ne sono gravati, anche perché possono avere una durata di molti anni. Andiamo quindi ad esaminare in dettaglio di cosa si tratta.

25

Definizione

L’art.1027 del codice civile ci dice che “La servitù prediale consiste nel peso imposto sopra un fondo per l'utilità di un altro fondo appartenente a diverso proprietario. ” Da ciò si deduce che la servitù prediale riguarda due fondi, appartenenti a due differenti proprietari, e che i fondi non necessariamente devono essere contigui, ma sicuramente abbastanza vicini perché ci possa essere una qualche utilità per un fondo ad esercitarla. E’ bene far notare che il codice parla di fondi e non di proprietari, quindi la servitù prediale riguarda un’utilità oggettiva relativa ai fondi e non soggettiva a favore dei proprietari. I fondi sono indicati come fondo servente, ovvero il fondo che sopporta il peso a favore dell’altro fondo e il fondo dominante ovvero il fondo a favore del quale è stabilita la servitù, cioè quello che ha l’utilità ad imporre il peso sull’altro fondo.

35

Costituzione delle servitù

Le servitù prediali vengono costituite principalmente in due modi: coattivamente e volontariamente. Le servitù coattive sorgono esclusivamente in virtù di una sentenza o comunque di un atto dell’autorità amministrativa. Un esempio classico è quello di permettere il passaggio delle linee elettriche (art.1056 c. C.). In questi casi è prevista un’indennità a favore del fondo servente. Le servitù volontarie sono invece quelle che sono state stabilite tramite contratto, testamento, usucapione e per destinazione del padre di famiglia. L’usucapione riguarda solo le servitù apparenti ovvero quelle per il cui esercizio sono state costruite opere visibili e permanenti.

Continua la lettura
45

Tutela

Per tutelare il diritto di servitù, il legislatore ha previsto che il suo titolare possa esercitare l’azione confessoria, ovvero quella intenta a stabilire l’esistenza di una servitù che grava su un fondo a favore di un altro fondo. Esiste anche l’azione negatoria, ovvero quella che invece tende a stabilire che non esiste alcun diritto di servitù gravante su un fondo. La servitù si estingue per confusione (art 1072, riunione in una sola persona della proprietà del fondo dominante con quella del fondo servente), scadenza del termine (se previsto dal titolo di costituzione), rinunzia (art.1070), impossibilità per almeno 20 anni ad usare la servitù o venir meno della sua utilità, prescrizione (art.1073, se la servitù non è usata per almeno 20 anni).

55

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Lingue

Appunti di francese giuridico

La pratica giuridica è piuttosto difficile e complessa. In Italia ci si imbatte in moltissimi articoli e leggi che spesso sono complicati da capire e che solo un'esperto del settore riesce a gestire in maniera adeguata, se poi ci si rivolge all'estero,...
Elementari e Medie

Come proporre laboratori nelle scuole

Insegnare una materia in modo pratico e dinamico è un metodo davvero innovativo. I bambini e i ragazzi, mettendo in pratica ciò che studiano sui libri, riescono ad apprendere al meglio la materia e ciò che essa spiega; appassionandosi anche maggiormente...
Università e Master

Come ridurre le tasse universitarie

Le tasse universitarie rappresentano una delle spese maggiori per le famiglie italiane. L'ammontare delle tasse di alcuni atenei, ha raggiunto livelli davvero insostenibili tanto da far pensare che lo studio sia diventato un lusso più che un diritto!...
Università e Master

Come presentare una domanda Erasmus

L'Erasmus è sicuramente un progetto davvero molto interessante per chi decide di andare a studiare all'estero. L'università, infatti, mette in relazione lo studente con l'altra università di riferimento, per studiare e procedere con gli esami all'estero....
Elementari e Medie

10 regole per essere un buon rappresentante di classe

Fare il rappresentante di classe implica delle responsabilità e una discreta quantità di tempo e d'impegno, oltre ad un cera dose di pazienza, utile e necessaria per riuscire ad interagire con tutti i ruoli e le persone che inevitabilmente si incontrano...
Università e Master

Appunti di economia degli intermediari finanziari

Gli appunti di economia degli intermediari finanziari servono a inquadrare il funzionamento delle banche e delle diverse istituzioni che svolgono funzioni di investimento e funzioni di gestione del risparmio. Gli intermediari finanziari sono una delle...
Università e Master

Appunti di Corporate Finance

Ci sono molte forme diverse di finanza, da quella privata, a quella pubblica, aziendale e corporativa. Qui vi fornisco degli appunti sulla corporate finance, che è lo studio dell'economia e come questa si rapporta al business decisionale. Vi sono infatti...
Superiori

Come disegnare le curve di indifferenza

La curva di indifferenza, in microeconomia è la rappresentazione sul piano cartesiano delle scelte di consumo che garantiscono al consumatore la medesima utilità, per essere più specifici lo stesso livello di utilità. Gli studiosi ritengono che...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.