Diritto della disciplina della concorrenza e dei consorzi

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il concetto di concorrenza nasce nell'ambito dell'economia per descrivere una situazione di mercato in cui vari attori (produttori) cercano di vendere in un libero mercato i loro prodotti, sforzandosi di acquisirne quote sempre maggiori per aumentare i profitti. Tuttavia il prezzo di un qualsiasi bene può essere fissato solo marginalmente dal produttore in quanto sarà il mercato che stabilirà il prezzo, in base alle legge della domanda e dell'offerta. L'attore che beneficia della concorrenza è il consumatore, il quale dalla concorrenza tra i produttori che cercano di vendergli un qualsiasi bene, riesce ad ottenere il miglior prodotto possibile al minor prezzo. Tuttavia la concorrenza deve necessariamente essere regolamentata per evitare squilibri e una distorsione del mercato. Il Legislatore in Italia ha regolato la concorrenza nel C. C. (Codice Civile) nel 5° libro (quello inerente al diritto del lavoro) e nel titolo 10° agli art. 2595-2620. Vediamo ora come il Legislatore ha determinato la disciplina sulla concorrenza e sui consorzi.

25

Occorrente

  • Una copia del Codice Civile
35

Le basi legislative

La disciplina trova fondamento costituzionale nell'art. 41 della nostra Costituzione, laddove si sancisce che "l'iniziativa economica privata è libera". Essa non può, però, "svolgersi in contrasto con l'utilità sociale o in modo da recare danno alla sicurezza, alla libertà, alla dignità umana". Si rimanda poi alla legge la determinazione dei "programmi e i controlli opportuni perché l'attività economica pubblica e privata possa essere indirizzata e coordinata a fini sociali".
La disciplina della concorrenzaassume, dunque, un rilievo costituzionale laddove, pur affermandosi il principio della libertà di iniziativa, se ne individua un immediato limite nella determinazione, per legge, di un indirizzo e un coordinamento.
Il codice civile, nel regolare la concorrenza, agli artt. 2595 e segg., impone altresì i limiti del rispetto degli interessi dell'economia nazionale e dell'utilità sociale, sottoponendo per legge ogni forma di concorrenza a tali vincoli (art. 2595).

45

I limiti di legge

La concorrenza può essere sottoposta, inoltre, a limiti contrattuali (art. 2596 c. C.). La legge, in questo caso, ne disciplina la forma (per iscritto) e la durata (cinque anni), oltre ad imporre un limite territoriale. Viene, inoltre, definita la "concorrenza sleale": agli articoli 2598, 2599 e 2600 viene stabilito che coloro che qualora l'imprenditore violi i principi della correttezza professionale, attraverso l'utilizzo di segni distintivi altrui o altre azioni di perturbazione del mercato, deve essere sottoposto a specifiche sanzioni.

Continua la lettura
55

La legge sui consorzi

La disciplina della concorrenza si esplica anche nella creazione di consorzi. Agli art. 2602 e segg., il codice civile stabilisce che "con il contratto di consorzio più imprenditori istituiscono un'organizzazione comune per la disciplina o per lo svolgimento di determinate fasi delle rispettive imprese". Il consorzio può essere inteso sotto due aspetti: come organizzazione nata per porre degli specifici liti alla concorrenza (consorzi anticoncorrenziali) oppure come forma di collaborazione tra le imprese (consorzi di coordinamento).

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Appunti di storia: gli anni di piombo

L'Italia ha una storia di gruppi estremisti politicamente motivati. La più nota viene ricordata come la Brigata rossa marxista-leninista basata a Bologna. Questa si forma negli anni '70 da parte di studenti protestanti. Loro si dedicavano a una lotta...
Superiori

Come calcolare il margine lordo

Chi è proprietario di un'azienda, di certo, ha a che fare con calcoli e statistiche che possono rivelare come sta andando la produzione pertanto deve saper calcolare un dato essenziale: il margine lordo. Nella guida che segue cerceremo di fare luce su...
Università e Master

Come scrivere un saggio di candidatura per una borsa di studio

Sempre più università, Master, corsi di formazione e scuole di specializzazione mettono a disposizione dei giovani, che vogliono intraprendere gli studi, delle borse di studio: esse sono un aiuto economico e un'ottima occasione per aiutare gli studenti...
Università e Master

Come prepararsi al test d'ingresso universitario

Il test d'ingresso universitario rappresenta il primo ostacolo da superare lungo il percorso verso la laurea. Ogni anno sono tantissimi gli studenti che si iscrivono ai test e spesso i posti disponibili sono così pochi che meno della metà degli aspiranti...
Università e Master

10 consigli per scegliere l'università

La grande varietà dell'offerta di corsi universitari da un lato e, dall'altro, le complesse problematiche dell'attuale mercato del lavoro richiedono che la scelta del proprio percorso sia, fin dall'inizio, ponderata e consapevole. Per questo, nel decidere,...
Superiori

La tragedia greca: caratteristiche ed esponenti

La tragedia greca è un genere teatrale sviluppatosi nell'Antica Grecia, luogo in cui trasse origine, e studiato ancora adesso nelle scuole di tutto il mondo. Veniva messa in scena in occasione di eventi con connotazioni religiose, oppure sociali, ed...
Superiori

Come Formare Il Genitivo In Latino

Il latino costituisce una lingua molto antica (si utilizzava già nel millennio avanti Cristo, in Europa e Africa) chesi studia in alcuni licei (classico, linguistico e scientifico). Dal latino deriva qualche linguaggio ancora parlato ad oggi (come l'italiano,...
Università e Master

Come superare l'esame di microeconomia

La Microeconomia è una branca dell'economia che si interessa di studiare il comportamento degli individui e delle piccole organizzazioni. Di solito essa si applica per i mercati dove beni o servizi sono acquistati e venduti, ed esamina come le decisioni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.