Diritto amministrativo: alcuni appunti

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Il “diritto amministrativo” è una branca del diritto pubblico con il compito di regolare le attività della pubblica amministrazione (P. A.) e il suo rapporto con i cittadini. In poche parole, il diritto amministrativo si occupa di regolare le modalità con cui la collettività si prepone di raggiungere determinati obiettivi di interesse pubblico. Per “pubblica amministrazione”, invece, si intende l’insieme degli enti pubblici dotati di finalità amministrative nei confronti dello Stato attraverso l’esercizio di funzioni specifiche. Nello specifico, il diritto amministrativo esercita funzioni di sicurezza pubblica sul territorio, di urbanistica, di edilizia e di attività processuale, legandosi anche al diritto penale. Vediamo insieme alcuni appunti di diritto amministrativo.

28

Occorrente

  • Un buon manuale di diritto amministrativo
38

I principi della pubblica amministrazione

Apriamo i nostri appunti dando le prime nozioni di diritto amministrativo. La pubblica amministrazione deve rispettare quattro principi fondamentali al fine di esercitare le proprie funzioni all’interno dello Stato. Tali principi prendono il nome di "legalità”, "buon andamento”, "imparzialità” e "responsabilità”. Il principio di legalità stabilisce che l’atto della p. A. non entri in contraddizione con la legge vigente sotto una serie di aspetti incontrovertibili. Il principio di buon andamento stabilisce le modalità ragionevoli di attuazione del diritto amministrativo da parte della pubblica amministrazione. Il principio di imparzialità sancisce il comportamento della p. A. Nel perseguimento di fini legati alla collettività e non agli interessi del singolo. Infine, il principio di responsabilità definisce le responsabilità dirette dei funzionari e degli individui che esercitano atti con finalità di violazione della legge.

48

I poteri della pubblica amministrazione

Proseguiamo con i nostri appunti di diritto amministrativo. La pubblica amministrazione esercita le sue funzioni tramite una serie di poteri con finalità specifiche. Il “potere concessorio” stabilisce l’esercizio di un diritto nei confronti di un individuo che prima non disponeva di tale possibilità di esercizio. Il “potere autorizzatorio” stabilisce la rimozione dei limiti legislativi nei casi in cui vi sia una posizione di vantaggio già in funzione. Il “potere ablatorio” regola la figura dei privati, stabilendo obblighi nei loro confronti ed eliminando situazioni favorevoli. Tra gli altri compiti della pubblica amministrazione troviamo la possibilità di sanzionare gli individui che agiscono contro la legge, la possibilità di intervenire in settori specifici della collettività e l’imposizione di vincoli amministrativi nei confronti di beni immobili.

Continua la lettura
58

Gli enti pubblici nel diritto amministrativo

La pubblica amministrazione si suddivide in enti pubblici, ovvero enti riconosciuti dalla legge attraverso cui la p. A. Esercita le proprie funzioni al fine di raggiungere gli obiettivi prefissati. Gli enti pubblici esercitano in autonomia, per cui i provvedimenti da loro emanati hanno la stessa validità di quelli statali. Tra le altre caratteristiche degli enti pubblici troviamo l’autarchia, l’autogoverno e l’autotutela. Per “autarchia” si intende la possibilità di raggiungere i propri obiettivi in modo autonomo. Per “autogoverno” si intende l’auto-amministrazione attraverso organi stabiliti autonomamente. Infine, per “autotutela” si intende la risoluzione autonoma di problemi legati a specifici interessi.

68

I vizi nel diritto amministrativo

Il "vizio" è un altro elemento fondamentale all’interno del diritto amministrativo. Rappresenta l’eventualità in cui la legalità dell’atto emanato dalla pubblica amministrazione non abbia ancora subito una verifica. Troviamo diversi tipi di “vizio”, a seconda dei casi legislativi. I vizi “di merito” emergono nel momento in cui un atto non rispetta le regole stabilite dall’amministrazione. I vizi “d’incompetenza” emergono quando un soggetto esercita una funzione che non gli spetta. I vizi di “eccesso di potere” si presentano nel momento in cui l’esercizio di una funzione avviene in modo scorretto. Abbiamo terminato i nostri appunti-guida sul diritto amministrativo.  

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Nel caso aveste altri dubbi a proposito del diritto amministrativo, chiedete una consulenza da uno specialista o da un professore specializzato nella branca in questione.
  • Procuratevi un buon manuale di diritto amministrativo in vista dei vostri studi o di un esame universitario. In alternativa, gli appunti e le dispense da noi fornite nella guida potranno esservi di grande aiuto.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Università e Master

La classificazione degli enti pubblici

Gli Enti Pubblici sono quei soggetti giuridici che collaborano con lo Stato, per promuovere il benessere economico e sociale del paese, e che esercitano a questo scopo delle funzioni amministrative. Esse nel loro insieme formano la Pubblica Amministrazione.In...
Elementari e Medie

Le principali regioni della Francia

Sin dalla conquista romana da parte di Giulio Cesare, i territori ora appartenenti alla Repubblica Francese hanno avuto un ruolo di primaria importanza all'interno degli equilibri del vecchio continente, ed è facile intuirne il motivo: da secoli la Francia...
Università e Master

Come affrontare l'esame di diritto amministrativo

Il diritto amministrativo rappresenta uno dei capisaldi della giurisprudenza italiana. In molti atenei universitari, questa particolare materia può essere proposta solo successivamente al superamento dell'esame di diritto costituzionale: è infatti dalla...
Università e Master

Come superare l'esame di igiene e medicina preventiva

L'esame di igiene e medicina preventiva richiede anche la conoscenza di nozioni di epidemiologia, di prevenzione delle malattie, di medicina del lavoro, di diritto amministrativo e soprattutto implica lo studio della vigente normativa sanitaria. Come...
Università e Master

Appunti di legislazione sanitaria

La legislazione sanitaria si sviluppò in tempi molto antichi. Senza alcuna pretesa di esaustività, tenteremo di ripercorrere, in questi "appunti", l'evoluzione della normativa, fornendo le necessarie esplicazioni delle leggi più rilevanti. Dopo l'Unità...
Elementari e Medie

Storia: la struttura sociale dell'Antico Egitto

I funzionari di stato erano rappresentanti del faraone e il loro compito era quello di coadiuvarlo nell'amministrazione di diversi settori. L'esercito rappresentò un altro scalino fondamentale della gerarchia sociale. Nonostante non vi fosse presente...
Superiori

Appunti di storia: la destra storica

Alla morte di Camillo Benso Conte di Cavour, il 6 Giugno 1861, la classe dirigente era costituita dalla destra storica, formatasi come schieramento politico già nel 1849. Si trattava dell'insieme degli eredi di Cavour, chiamati così perché sedevano...
Superiori

La storia della monarchia assoluta

Per "monarchia assoluta" si intende un governo retto da un solo individuo con poteri illimitati sul popolo. Questo tipo di monarchia di solito avviene per carica diretta, cioè per discendenza. Difatti si tratta di eredi della famiglia reale che succedono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.