Differenze tra romanzo storico e realista

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Tra il 1800 e il 1900 il romanzo diventa un genere atto a veicolare messaggi da parte dello scrittore. Infatti nel Romanticismo la letteratura non ha più lo scopo di dilettare (ossia di divertire) ma ha come obiettivo l'utile, utilizzando l'interessante per mezzo e il vero per il soggetto (Manzoni).In questo periodo c'è un forte bisogno di novità perciò Manzoni, il solo ad essere importante per il genere del romanzo, decide di non rispettare le unità di Tempo, Luogo e Azione di Aristotele.Nel Classicismo vennero imposte queste tre unità che dovevano essere rispettate per la stesura di un testo: la storia doveva ricoprire un periodo di tempo tra le 24 e le 48 ore, l'azione doveva avvenire in un luogo specifico e il nucleo tematico doveva essere unico.Secondo Manzoni, seguire le regole sopra descritte rendeva meno realistica la tragedia e poneva in secondo piano il messaggio pedagogico.Nel Romanticismo sono importanti due tipi di romanzo: il romanzo storico e realista. Vediamo insieme quali sono le differenze.

25

Il Romanzo Storico

Si tratta del romanzo che si sviluppa in Inghilterra con l'opera "Ivanhoe" di Walter Scott e in Italia invece con "I Promessi Sposi" di Alessandro Manzoni. Sono romanzi che raccontano fatti realistici ma ambientati nel passato. Infatti "Ivanhoe" è ambientato nel 1194 circa, durante i conflitti tra Sassoni e Normanni. Il romanzo "I Promessi Sposi" tratta della storia dei due sfortunati promessi sposi Renzo e Lucia ed è ambientato tra il 1628 e il 1630. Viene descritta anche la Grande Peste e ciò spiega come il romanzo si basi su una attenta ricerca storica.

35

Il Romanzo realista

Il romanzo realista tratta invece di eventi realistici contemporanei. Si sviluppa in Francia con il movimento letterario che andiamo a definire "Naturalismo". Gli autori più importanti sono: Stendhal che scrive "Il rosso e il nero", Balzac che scrive "Eugenie Grandet" e Gustave Flaubert che scrive "Madame Bovary". In Italia si ha la corrente letteraria del Verismo, nata sulle radici del Naturalismo francese. Tra i Veristi possiamo ricordare Luigi Capuana con le opere "Giacinta" e "Il marchese di Roccaverdina", Federico De Roberto con "I Viceré".

Continua la lettura
45

Brevi considerazioni sul Naturalismo francese

Il Naturalismo è una corrente artistico letteraria che pone la sua attenzione sulla realtà quotidiana, che viene descritta con impersonalità e precisione. Infatti in questo contesto la letteratura è considerata una scienza sociale e il letterato ha la stessa imparzialità di uno studioso.Chiaro esempio del Naturalismo francese è costituito dall'opera "Madame Bovary" di Gustave Flaubert: qui la narrazione non è semplicemente impersonale, poiché lo scrittore analizza anche le suggestioni e i tormenti che agitano il cuore dei personaggi. Flaubert è uno scienziato impassibile in tutto e per tutto, infatti presta una grande attenzione alla scrittura: "Madame Bovary" venne sottoposto a moltissime correzioni prima di essere pubblicato.Tuttavia questo movimento letterario si afferma grazie ai fratelli de Goncourt (autori di Germine Lacertaux), Guy de Maupassant (autore di Bel Ami) e Emile Zola (autore dei Rougon-Macquart).Soprattutto con Emile Zola si definisce quello che è il compito sociale dello scrittore: deve denunciare gli squilibri del sistema economico industriale e obbligare la classe dirigente ad assumersi le sue responsabilità.

55

Brevi considerazioni sul Verismo italiano

Possiamo considerare il Verismo italiano come il "trapianto" del Naturalismo in Italia. In particolare ci sono state due condizioni favorevoli a ciò: la prima è la diffusione delle teorie positivistiche e la seconda è la presa di coscienza dei problemi dell'Italia all'indomani dell'Unità (la cosiddetta "questione meridionale" ad esempio). I principali esponenti del verismo sono, come abbiamo detto nel passo 2: Luigi Capuana, Federico De Roberto e Giovanni Verga. Come il Naturalismo, nel Verismo troviamo l'amore per il vero e l'importanza attribuita ai fattori ereditari e al contesto sociale, l'obiettività e l'impersonalità.Tuttavia ci sono anche alcune differenze. Nel Verismo infatti viene meno la componente analitica, i protagonisti dei racconti sono contadini, pescatori e pastori e soprattutto gli scrittori non hanno un vero e proprio impegno politico. Il compito dello scrittore è semplicemente quello di "fotografare" la realtà, rimanendo fedele al canone dell'impersonalità.C'è una grande differenza anche per quanto riguarda la scrittura: infatti i Veristi scelgono un italiano accessibile a tutti ma con l'aggiunta di inserti regionali come proverbi, modi di dire e metafore.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Antologia: il romanzo contemporaneo

La storia della letteratura, ha sempre visto il romanzo come un genere letterario per eccellenza. Ancora oggi, esso suscita un notevole interesse da parte di tutte le generazioni. Il romanzo, ha antecedenti molto antichi nella letteratura d'amore e di...
Superiori

Antologia: il romanzo classico

L’etimologia della parola “Antologia” ci riporta ad un significato molto specifico, “raccolta di fiori” ed è un termine di derivazione greca, “Anthologia”. Con questa definizione si intende lo strumento di raccolta e di conservazione delle...
Superiori

Come scrivere la sinossi di un romanzo

La sinossi, dal greco antico «σύνοψις» ovvero "sguardo d'insieme" non è altro che la sintesi essenziale di un'opera (che sia essa letteraria, cinematografica o scientifica) volta a riassumerne in maniera avvincente e, in un periodo testuale...
Superiori

Come scrivere un tema storico

Quante volte a scuola vi sarà capitato di cimentarvi a scrivere un tema di tipo storico e di entrare spesso completamente nel panico. Parlare di temi così importanti e di avvenimenti storici, richiede sicuramente una grande preparazione e degli approfondimenti...
Superiori

Come scrivere un racconto o un romanzo in terza persona

È probabile che ti venga richiesto di scrivere un racconto, o un breve romanzo, in terza persona. Questo artificio narrativo viene infatti usato dalla maggior parte degli autori: l'esposizione delle vicende riportate nell'opera dà vita ad una narrazione...
Superiori

Differenze tra Illuminismo e Romanticismo

Ben prima di essere due mondi culturali, artistici e letterari con molte differenze, il Romanticismo e l'Illuminismo rappresentano due visioni della mondo completamente contrapposte e focalizzate, rispettivamente, in ambiti opposti dell'essere umano.L'illuminismo...
Superiori

Le differenze tra colonialismo e imperialismo

Le differenze tra colonialismo e imperialismo non sono così semplici da individuare. Entrambi comportano una sorta di dominio economico e / o politico da parte di un organo superiore o di una nazione. Colonialismo e Imperialismo determinano forme di...
Superiori

Differenze tra Modernismo e Postmodernismo

Parlare di modernismo e postmodernismo non è affatto semplice, anche perché spesso le differenze sono minime. Il postmodernismo è un termine coniato nel 900 e che viene utilizzato in diversi ambiti culturali e commerciali. Infatti qualcuno potrebbe...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.