Differenze tra decreto legge e decreto legislativo

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

In questo tutorial di oggi, vogliamo spiegarvi, mettendo in risalto, le differenze principali tra decreto Legge e Decreto Legislativo. Oltre alle normali leggi, la Costituzione della Repubblica Italiana, si avvale anche del Decreto Legge e del Decreto Legislativo. Essi sono atti normativi che hanno la stessa forza di una legge. Significa in pratica che il diritto costituzionale li equipara alle ordinarie leggi. Nelle fonti del diritto, gerarchicamente, hanno lo stesso livello. La Costituzione della Repubblica Italiana li prevede, all'articolo 77 e 76, rispettivamente. Buona lettura e buono studio!

26

Vi indichiamo da chi è emanato il decreto legge

Il Parlamento delega al Governo, il compito di legiferare su alcune materie che, generalmente, sono di natura prettamente organizzativa e tecnica, per il decreto legislativo.
Il decreto legge è emanato dal Governo direttamente, che non ha bisogno di nessuna delega da parte del Parlamento. Esso inoltre viene divulgato con un decreto del Presidente della Repubblica e dovrà essere presentato alle due Camere lo stesso giorno della sua pubblicazione.

36

Vi spieghiamo quando viene previsto il decreto legge

Il decreto legge si prevede solo una volta che si verificheranno situazioni di necessità ed urgenza, come per esempio calamità naturali. In tal caso allora, non sarà possibile attendere i tempi delle procedure legislative ordinarie.
Relativamente al decreto legislativo, le Camere danno al Governo il potere di legiferare su materie specifiche come i motivi di inadeguatezza tecnica. Esse hanno l'obbligo però di stabilire l'applicazione delle direttive e dei principi.

Continua la lettura
46

Vi indichiamo quando entra in vigore del decreto legge

Il decreto legislativo viene approvato dal Consiglio dei Ministri ed è divulgato dal Presidente della Repubblica. Successivamente verrà stampato sulla Gazzetta Ufficiale, entrando in vigore 15 giorni dopo la sua pubblicazione.
L'entrata in vigore del decreto legge avviene immediatamente dopo la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale. Esso viene convertito in legge dal Parlamento entro 60 giorni, altrimenti perde di efficacia, anche retroattiva. Nell'arco di tempo che passa dall'emanazione alla conversione ha lo stesso valore della legge.

56

Vi spieghiamo le varie responsabilità

Il Governo emana il decreto legge sotto la propria responsabilità. Soltanto successivamente che sarà stato convertito in legge torna al Parlamento. Del Consiglio dei Ministri è la responsabilità politica, penale, civile, erariale ed amministrativa. Del Governo è invece la responsabilità del decreto legislativo. Tale responsabilità si limita solo a far rispettare le direttive e dei termini fissati dalla delega del Parlamento, titolare del potere legislativo.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Il decreto legge è, solitamente, emanato in casi di urgenza.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Iter di approvazione di una legge

I principi fondamentali dell'iter di approvazione di una legge sono regolati dalla Costituzione. Per essere approvata, una legge ordinaria, deve superare tre fasi principali: la fase dell'iniziativa (ovvero la proposta della legge stessa da parte di un...
Superiori

Come si approva una legge

L'aspetto legislativo italiano è sicuramente molto complesso e ricco di sfaccettature. In base l'articolo 70 della Costituzione italiana, la funzione legislativa è un compito esclusivamente riservato al Parlamento, il quale dovrà prendere visione della...
Superiori

Bicameralismo perfetto: come funziona

In questa guida vi spiegherò come funziona il bicameralismo perfetto. Conoscere come funziona la politica e il sistema legislativo del proprio Stato, non è importante solo a fini scolastici, ma anche per comprendere meglio l'iter burocratico che sta...
Superiori

Come si promulga una legge

Il sistema legislativo italiano è sicuramente molto complesso. Esso è gestito da numerosi membri e si occupa di presentare, votare ed eventualmente promuovere le diverse norme che il singolo cittadino sarà tenuto a rispettare per evitare eventuali...
Superiori

Chimica: la legge di Dalton

La legge di Dalton prende il nome dal famoso chimico John Dalton, che la formulò nel lontano 1807. Negli anni precedenti a questa formulazione il chimico cercò di dare spiegazioni inerenti l'atomo avvalendosi delle tre leggi fondamentali della chimica:...
Superiori

Fisica: la legge di Boyle-Mariotte

La legge di Boyle-Mariotte afferma che, a temperatura costante per una massa fissa, la pressione assoluta e il volume di un gas sono inversamente proporzionali. La legge può anche essere indicata in modo leggermente diverso, ovvero che il prodotto della...
Superiori

Differenze tra Modernismo e Postmodernismo

Parlare di modernismo e postmodernismo non è affatto semplice, anche perché spesso le differenze sono minime. Il postmodernismo è un termine coniato nel 900 e che viene utilizzato in diversi ambiti culturali e commerciali. Infatti qualcuno potrebbe...
Superiori

Fisica: la legge di Coloumb

La legge di Coloumb si definisce anche "legge dell'inverso del quadrato di Coulomb". Si tratta fondamentalmente di un postulato che riguarda l'interazione tra particelle dotate di carica elettrica. Nel 1785 Charles Augustin Coulomb dimostrò la sua teoria...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.