Determinazioni planimetriche: angolo di direzione e calcolo della distanza

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Quando si vuole effettuare un rilievo topografico, operazione piuttosto complessa, risulta necessaria la determinazione planimetrica di un notevole numero di punti, in modo da rendere possibile la ricostruzione di tutti i possibili particolari del terreno. A tal fine è importante sottolineare la necessaria suddivisione dei punti di cui sopra in due categorie principali: la prima riguarda i cosiddetti "punti di inquadramento", mentre la seconda comprende i "punti di dettaglio". Senza questa distinzione le determinazioni planimetriche non potrebbero consentire di determinare gli angoli di direzione e il calcolo della distanza, vale a dire gli argomenti della nostra guida.

26

Occorrente

  • Calcolatrice
36

Prima di passare a vedere come si determina l'angolo di direzione e come si calcola la distanza, è necessario un breve approfondimento sui punti di inquadramento e di dettaglio, altrimenti il discorso rischia di essere poco comprensibile. Cerchiamo di spiegare l'argomento nel modo più semplice e chiaro possibile. Come è facile immaginare dalla denominazione stessa, il numero dei punti di inquadramento risulta decisamente inferiore a quello dei punti di dettaglio, ma i primi costituiscono, in effetti, l'elemento portante del rilievo oggetto dello studio topografico. Data la loro importanza, infatti, i punti di inquadramento vengono determinati con l'ausilio delle più complesse tecniche topografiche e, ovviamente, puntando ad ottenere un'elevata precisione del posizionamento. I numerosi punti di dettaglio, invece, servono ad ottenere una visione molto particolareggiata del terreno e la loro determinazione non è così ricercata, se parliamo di precisione, come nel caso dei punti di inquadramento, ma in genere procede molto celermente. Bene, a questo punto possiamo passare alla descrizione di due tra le operazioni topografiche più comuni per le determinazioni planimetriche: l'angolo di direzione e il calcolo della distanza.

46

Immaginiamo un piano NE, dove N sta per l'asse verticale, mentre E corrisponde all'asse orizzontale. Sul piano NE prendiamo due punti: A e B, aventi coordinate note. La definizione di angolo di direzione, non semplice da afferrare al volo, è la seguente: si definisce "angolo di direzione", indicato con la notazione (AB), della direzione AB, considerata da A verso B, l'angolo di cui la parallela all'asse verticale N, tracciata per A, deve ruotare in senso orario affinché possa sovrapporsi alla direzione orientata AB. Lo so, la definizione di "angolo di direzione" è piuttosto complessa e non di facile comprensione! Detto questo, passiamo adesso al calcolo dell'angolo di direzione note le coordinate dei punti A e B: tan (AB) = [E (B)-E (A)]/[N (B)-N (A)].

Continua la lettura
56

Adesso possiamo passare al calcolo della distanza, che non avremmo potuto realizzare senza prima valutare l'angolo di direzione, che, come abbiamo detto precedentemente, si indica con la denominazione (AB). Bene, vediamo come si calcola la distanza. Procediamo nel seguente modo: AB = [E (B)-E (A)]/sen (AB) = [N (B)-N (A)]/cos (AB).

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Prima di calcolare la distanza è necessario determinare l'angolo di direzione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Disuguaglianza di Cramér-Rao

L'argomento che tratteremo in questa guida riguarda il complicatissimo mondo della matematica e della statistica: si tratta della Disuguaglianza di Cramér-Rao, meglio conosciuta come "il teorema di Cramér - Rao". Questo nome si riferisce ai fondatori...
Superiori

Come determinare l'elevazione su una mappa topografica

Le carte topografiche sono rappresentazioni dettagliate, sono degli accurati grafici di caratteristiche che appaiono sulla superficie della terra. Queste funzionalità includono i dettagli culturali: strade, edifici, lo sviluppo urbano, ferrovie, aeroporti,...
Università e Master

Come prepararsi per l'esame di topografia

In questa guida, vogliamo darvi una mano concreta, ad imparare come e cosa fare per prepararsi, nella maniera più corretta ed efficace possibile, per l'esame di topografia, in modo da poterlo superare con dei voti molto alti. La prima cosa che vogliamo...
Superiori

Come Individuare Una Epanadiplosi

In questo articolo vedremo come individuare una epanadiplosi. Essa è una figura retorica di importanza enorme nella storia letteraria italiana. Difatti nonostante la sua semplicità estrema, ricorre in tanti autori del Belpaese e in opere di poesia numerose....
Superiori

Come recensire una silloge poetica

Effettuare la recensione di un'opera letteraria è certamente un lavoro molto complesso che richiede principalmente una conoscenza specifica e dettagliata. Potersi cimentare in tale opera può in un certo qual modo provocare non pochi problemi. Infatti...
Elementari e Medie

Come iniziare un tema

Scrivere un tema non è un'operazione semplice come potrebbe sembrare: la stesura di un testo ben realizzato richiede molta concentrazione e capacità, ma impostare bene il tema fin dalle sue prime parti renderà più semplice il lavoro. Nella seguente...
Università e Master

Come sostenere un esame orale

Ogni studente, nel corso della propria vita scolastica, si trova ad affrontare una serie di prove che concludono un ciclo di studi, come nel caso dell'esame di terza media o dell'esame di maturità, oppure un corso dedicato ad uno specifico argomento,...
Superiori

Come risolvere le coniche

Gli studenti che abbiano intrapreso un indirizzo di studi matematico potranno imbattersi nell'analisi delle coniche, trovando qualche difficoltà nella risoluzione degli esercizi relativi. Si definiscono coniche tutte le curve che si ricavano dall'intersezione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.