Determinazioni planimetriche: angolo di direzione e calcolo della distanza

Tramite: O2O 14/03/2017
Difficoltà: media
16
Introduzione

Quando si vuole effettuare un rilievo topografico, operazione piuttosto complessa, risulta necessaria la determinazione planimetrica di un notevole numero di punti, in modo da rendere possibile la ricostruzione di tutti i possibili particolari del terreno. A tal fine è importante sottolineare la necessaria suddivisione dei punti di cui sopra in due categorie principali: la prima riguarda i cosiddetti "punti di inquadramento", mentre la seconda comprende i "punti di dettaglio". Senza questa distinzione le determinazioni planimetriche non potrebbero consentire di determinare gli angoli di direzione e il calcolo della distanza, vale a dire gli argomenti della nostra guida.

26
Occorrente
  • Calcolatrice
36

Prima di passare a vedere come si determina l'angolo di direzione e come si calcola la distanza, è necessario un breve approfondimento sui punti di inquadramento e di dettaglio, altrimenti il discorso rischia di essere poco comprensibile. Cerchiamo di spiegare l'argomento nel modo più semplice e chiaro possibile. Come è facile immaginare dalla denominazione stessa, il numero dei punti di inquadramento risulta decisamente inferiore a quello dei punti di dettaglio, ma i primi costituiscono, in effetti, l'elemento portante del rilievo oggetto dello studio topografico. Data la loro importanza, infatti, i punti di inquadramento vengono determinati con l'ausilio delle più complesse tecniche topografiche e, ovviamente, puntando ad ottenere un'elevata precisione del posizionamento. I numerosi punti di dettaglio, invece, servono ad ottenere una visione molto particolareggiata del terreno e la loro determinazione non è così ricercata, se parliamo di precisione, come nel caso dei punti di inquadramento, ma in genere procede molto celermente. Bene, a questo punto possiamo passare alla descrizione di due tra le operazioni topografiche più comuni per le determinazioni planimetriche: l'angolo di direzione e il calcolo della distanza.

46

Immaginiamo un piano NE, dove N sta per l'asse verticale, mentre E corrisponde all'asse orizzontale. Sul piano NE prendiamo due punti: A e B, aventi coordinate note. La definizione di angolo di direzione, non semplice da afferrare al volo, è la seguente: si definisce "angolo di direzione", indicato con la notazione (AB), della direzione AB, considerata da A verso B, l'angolo di cui la parallela all'asse verticale N, tracciata per A, deve ruotare in senso orario affinché possa sovrapporsi alla direzione orientata AB. Lo so, la definizione di "angolo di direzione" è piuttosto complessa e non di facile comprensione! Detto questo, passiamo adesso al calcolo dell'angolo di direzione note le coordinate dei punti A e B: tan (AB) = [E (B)-E (A)]/[N (B)-N (A)].

Continua la lettura
56

Adesso possiamo passare al calcolo della distanza, che non avremmo potuto realizzare senza prima valutare l'angolo di direzione, che, come abbiamo detto precedentemente, si indica con la denominazione (AB). Bene, vediamo come si calcola la distanza. Procediamo nel seguente modo: AB = [E (B)-E (A)]/sen (AB) = [N (B)-N (A)]/cos (AB).

66
Consigli
Non dimenticare mai:
  • Prima di calcolare la distanza è necessario determinare l'angolo di direzione.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:
Potrebbe interessarti anche
Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Superiori

Come calcolare la distanza tra due rette parallele in un piano

La geometria è un ramo della matematica, in cui vengono studiate le figure piane geometriche oppure le figure solide e tridimensionali. Attraverso la geometria si studiano anche i perimetri, le aree e i volumi delle figure geometriche. Un altro studio...
Superiori

Come calcolare l'ampiezza dell'angolo di un pentagono

Il pentagono è una figura moto importante nella geometria, soprattutto nello studio di tale materia nel percorso scolastico. Tale figura è riconoscibile facilmente in quanto è formata sia da cinque lati, che da cinque angoli. Chi non ha buone basi...
Superiori

Come Risolvere Il Calcolo Di Una Trave Con Carico Concentrato In Mezzeria

La statica è una disciplina che studia gli equilibri delle forze e nella fattispecie trova la sua applicazione comune nei problemi relativi alle strutture rigide, come per esempio gli edifici. In questa guida si procederà con il risolvere il calcolo...
Superiori

Ipotesi matematiche: calcolo statistico

Durante un'indagine statistica o una ricerca, è necessario definire un'ipotesi; anche se è certo che l'ipotesi è sempre dimostrata vera, è necessario eseguire un test di ipotesi, che si riferisce alle procedure formali predefinite, che vengono utilizzate...
Superiori

Come calcolare l'angolo di rifrazione

Quando si immerge una cannuccia in un bicchiere d'acqua trasparente, l'immagine all'interno del bicchiere appare deformata, sembra "spezzata" in due; è un fenomeno molto curioso dovuto ad una legge fisica: la rifrazione, definita come il cambiamento...
Superiori

Come trovare l'angolo avendo il coseno

Quando si affrontano quesiti trigonometrici, si ha a che fare spesso e volentieri con il seno ed il coseno. A partire da questi, che non sono altro che dei rapporti tra l'ipotenusa di un triangolo rettangolo e i rispettivi cateti. Partendo dal seno e...
Superiori

Calcolo Combinatorio

All'interno della presente guida, andremo a occuparci di numeri, in quanto, come avrete compreso dal titolo stesso che la contraddistingue, andremo a spiegarvi il Calcolo Combinatorio. Cominciamo subito le nostre argomentazioni.Siete anche voi alle prese...
Superiori

Matematica: il calcolo differenziale

Chi studia una materia come la matematica, molto probabilmente si troverà a dover affrontare un approccio analitico con la questione del calcolo differenziale. Questo si occupa dello studio dell'operazione derivazione e rappresenta praticamente la variazione...